Rapinatore si pente: restituito violoncello che vale 1 milione

Il ladro aveva sottratto il violoncello affidato dalla banca in una rapina

Ophélie Gaillard, musicista francese 43enne, era stata derubata giovedì scorso, minacciata con un coltello sotto la sua casa parigina perché consegnasse un violoncello che valeva un milione e 300mila euro.

Una rapina che l'aveva lasciata disperata, tanto da lanciare un accorato appello su facebook, chiedendo che il prezioso strumento le venisse restituito. La Gaillard se l'è visto riportare ieri, abbandonato in un'automobile dopo che i malviventi che lo avevano sottratto avevano annunciato la restituzione sotto il suo post sui social.

La musicista aveva avuto il violoncello, costruito nel 1737 dal liutaio italiano Francesco Goffriller, per concessione della banca Crédit Industriel et Commercial (Cic). Il rapinatore, che le aveva portato via anche il telefonino, forse non si era reso conto del valore dell'oggetto e solo in un secondo momento ha realizzato come sarebbe stato impossibile cercare di piazzarlo.

"La rapina è stata molto violenta e non sono stata capace di dormire per due giorni", ha raccontato la giornalista alla Bbc. "È un sogno incredibile", ha aggiunto.