Rapporti con collusi: sospesa la toga anti Cav

Donato Ceglie, sostituto procuratore generale a Bari, si è occupato del processo escort-Tarantini

"Sospeso". Donato Ceglie, sostituto procuratore generale a Bari, deve temporaneamente lasciare l'incarico. Una decisione presa in via cautelare che arriva dopo l'inchiesta della procura di Roma che lo vede coinvolto con gravi addebiti e da cui traspare anche l'ipotesi di contatti con imprenditori vicini alla camorra. Il provvedimento porta la firma del ministro della Giustizia, Andrea Orlando, e rende esecutiva la decisione assunta dalla Sezione disciplinare del Csm, che ha sospeso il magistrato. Il collegio, presieduto dal vice presidente del Csm, Giovanni Legnini, aveva ascoltato Ceglie nei giorni scorsi e successivamente ha depositato l'ordinanza, che dispone in via cautelare la sospensione del magistrato dalla funzione e dallo stipendio e il suo collocamento fuori dall'organico della magistratura. Una decisione che Orlando ha reso operativa, scegliendo quindi di mettere in stand by un magistrato su cui si sono addensate troppe ombre.

A Bari il sostituto Pg si è occupato in questi anni di alcuni dei procedimenti più delicati e più noti alle cronache, dal processo d'appello sull'ex presidente della Regione Puglia Raffaele Fitto ad uno stralcio della vicenda escort portate dall'imprenditore barese Gianpaolo Tarantini nelle residenze dell'ex premier Silvio Berlusconi. Per anni pubblico ministero a Santa Maria Capua Vetere (Caserta), Ceglie in passato è stato a lungo considerato un paladino della lotta alle ecomafie per le sue indagini sulla Terra dei fuochi. Un'immagine che però si è profondamente incrinata. Su di lui, infatti, la Procura di Roma ha aperto un'inchiesta, condotta dal procuratore capo Giuseppe Pignatone e dal pm Barbara Sargenti, in cui si ipotizzano vari reati, tra cui l'abuso d'ufficio e una presunta violazione fiscale. Ma l'accusa più grave è quella di corruzione aggravata, sebbene sia caduta in prescrizione. Dalle indagini sarebbero, infatti, emersi anche contatti con un imprenditore legato al clan dei Casalesi. Non a caso, quando il consigliere di Area, Antonello Ardituro, magistrato a Napoli, sollecitò il Csm ad aprire una pratica, fece riferimento anche a "fatti molto gravi", rilevati dagli organi di stampa, "tra cui quello già prescritto di corruzione in atti giudiziari con l'aggravante dell'agevolazione mafiosa, in concorso con Sergio Orsi, l'imprenditore nel ramo dello smaltimento dei rifiuti, noto per il suo stabile collegamento con il clan dei Casalesi". I fratelli Orsi (uno dei quali è stato ucciso dalla camorra) erano titolari della Eco 4 e sono tra i nomi al centro delle vicende giudiziarie che hanno coinvolto anche l'ex sottosegretario Nicola Cosentino. Dalle intercettazioni, inoltre, sono emerse frasi choc ed offensive contro Pignatone, il presidente dell'Autorità nazionale anticorruzione Raffaele Cantone, il pm di Napoli Alessandro Milita e lo stesso Ardituro. C'è poi il capitolo, pure agli atti dell'inchiesta, che riguarda le frequentazioni femminili, da presunti incontri con alcune studentesse di Giurisprudenza, al legame con la moglie di un imprenditore: quando era pm a S.Maria Capua Vetere abusando del suo potere avrebbe costretto la donna, sposata col principale imputato di un'inchiesta, a rapporti sessuali prospettando una serie di benefici. Storia in realtà intricata e poco chiara, che gli è valsa però il rinvio a giudizio nel febbraio 2014 di fronte al Tribunale di Roma per concussione per costrizione e violenza sessuale.

Commenti

maurizio50

Sab, 05/03/2016 - 11:14

E' evidente che il tizio, tra camorristi e Cavaliere, ha scelto i primi!!!

roberto.morici

Sab, 05/03/2016 - 11:18

Fatemi capire: un'accusa di "corruzione aggravata", a carico di un Sostituto Procuratore, è stata fatta cadere in prescrizione?

Anonimo (non verificato)

moshe

Sab, 05/03/2016 - 12:01

non basta sospenderli, vanno azzerati! siamo nelle mani di persone senza una morale e senza una credibilità, vanno azzerati e sostituiti !!!

Emilio il pazzo

Sab, 05/03/2016 - 12:13

roberto.morici: e lo trova tanto strano in itaglia ???

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Sab, 05/03/2016 - 12:22

Fase 1: sospeso. Fase 2: sarà colpevole al 3° grado di giudizio, che non ci sarà mai, causa inerzia dei colleghi e conseguente prescrizione. Fase 3: reintegrato con emolumenti arretrati e scuse. Sconsolati, gli Italiani assistono e soggiaciono. Sekhmet.

agosvac

Sab, 05/03/2016 - 12:23

Certo che quando si scava sui rapporti di "alcuni" magistrati con mafia e camorra( dico solo alcuni perché gran parte dei magistrati, quelli meno conosciuti, sono persone serie, equilibrate ed oneste) se ne trovano di gran magagne!!!!!

unosolo

Sab, 05/03/2016 - 12:27

tra cani non si mordono , si annusano e si accoppiano,è la natura , e se non era in organico sarebbe stato carcerato per paura di inquinamento ?

Alessio2012

Sab, 05/03/2016 - 12:57

E' stato il grande colpo gobbo della mafia: entrare nella giustizia per fare i suoi affari!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 05/03/2016 - 13:29

Siamo in una dittatura saldata sull'asse magistratura-partito naturalmente democratici. nopecoroni.it

Anonimo (non verificato)

luciano32

Sab, 05/03/2016 - 13:37

Finalmente un po di giustiuzia in una giustizia oscura

luciano32

Sab, 05/03/2016 - 13:37

Finalmente un po di giustiuzia in una giustizia oscura

rossini

Sab, 05/03/2016 - 13:37

Toga anti Cav.? Forse pensava di rifarsi una verginità. Visto che hanno lasciato prescrivere il reato più infamante (quello di corruzione) forse gli è servito.

luciano32

Sab, 05/03/2016 - 13:38

Bene una giustizia dentro la ingiustizia

MOSTARDELLIS

Sab, 05/03/2016 - 13:47

Un semplice cittadino già starebbe in galera da tempo, altro che prescrizione.....

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 05/03/2016 - 14:08

Sarà sospeso ma sicuramente non sarà sospesa la mensilità,e non è detto che poi venga promosso per essere trasferito.

Edmond Dantes

Sab, 05/03/2016 - 14:55

Ma che cacchio ! È proprio vero che non c'è più rispetto per il merito ! Uno così andava solo promosso. È un chiaro caso di uso politico della giustizia, altro che le manie persecutorie di Berlusconi !

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Sab, 05/03/2016 - 15:16

Si è occupato per conto dei suoi affiliati di un caso in esistente dal punto di vista penale, ma tanto serviva per fare, come sempre "puzzo" nel contempo pare che avesse frequentazioni poco raccomandabili, mi pare che per molto meno ci sia gente in galera, ma il soccorso rosso lo salverà

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Sab, 05/03/2016 - 16:09

Una cosa è certa: nella magistratura c'è bisogno di una energica ramazzata..specialmente fra quella "democratica"!! Da 50 anni continuo a chiedermi il perché alle Forze di Polizia - e non solo - è proibita l'appartenenza (almeno manifesta) a forze politico/partitiche mentre alla Magistratura no!! Eppure, se esiste un Organismo che dovrebbe essere completamente estraneo e scisso dalla politica è proprio la Magistratura! Noi, invece, abbamo magistrati che partecipano ai congressi partitici e manifestamente politicamente schierati!! Non solo: quando lasciano la magistratura per la politica, ci ritornano in caso di fallimento!!

tonipier

Sab, 05/03/2016 - 16:16

"QUANTI COME QUESTO NELLE VARIE PROCURE?" Il CSM resta a guardare quello che avviene in queste protette PROCURE. non vi può essere società senza diritto. Ora questi ti ribaltano le sentenze senza farti entrare nel merito nonostante prove certe dopo oltre dieci anni di invana attesa...Una parte di quell'avvocatura rimasta onesta, non accetta determinate pratiche per loro pericolose non volendosi scontrare con questi sicuri picciotti ... chi dovrebbe intervenire, Il Presidente della Repubblica, come presidente del CSM?.Oppure, il popolo fra poco ci penserà da solo nel farsi GIUSTIZIA?.

Aristofane etneo

Sab, 05/03/2016 - 16:21

A me che un reato venga "cancellato" per legge dopo un tot anni, non riesco ad accettarlo. Gli unici a subire la pena dei loro misfatti sono gli Italiani onesti. Tra riduzione di pena perché "collabora" e poi riduzione di pena perché in carcere fa il bravo, e poi riduzione di pena perché era sotto stress o perché vissuto in condizioni ambientali avverse o perchè è di cultura diversa o perché non c'è posto nelle carceri nessun malfattore paga. E il "Santo Padre" Bergoglio benedice tutti e "cu futti futti ca Diu pirduna a tutti".

linoalo1

Sab, 05/03/2016 - 16:38

Fumo negli occhi per riguadagnare Punti????Mettiamoci in riva al fiume ed aspettiamo!!!!

settemillo

Sab, 05/03/2016 - 16:51

La nostra povera patria è diventata una vera e propria puzzolente DISCARICA. Come faranno i nostri nipoti a sopravvivere in questa LATRINA?

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Sab, 05/03/2016 - 17:01

A me sembra tutto uno scherzo; non vorrete che abbocchiamo e crediamo a questa storia esagerata. Tutta invidia. Raccontatela ad un altro. Vedrete che alla fine la verità vera verrà a galla assieme al resto...

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Sab, 05/03/2016 - 17:29

MA; LA PESCRIZIONE DELLA CORRUZIONE VALE ANCHE PER I MAGISTRATI?! É COME MAI CHE LA GIUSTIZIA ITALIANA SEMPRE COSI SOLERTE CON BERLUSCONI; HA FATTO CADERE IN PRESCRIZIONE LA CORRUZIONE DI QUESTO MAGISTRATO?!.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Sab, 05/03/2016 - 17:45

Accusato di corruzione aggravata, il delitto é caduto in prescrizione. Come mai???Ca77o é un giudice e si doveva procedere immediatamente, non aspettare anni. Mica é il travet di un ufficio qualsiasi che si prende una gallina. Ma in quale paese stiamo vivendo???? Giá, difesa corporativa.Mica é Berlusconi. Per lui hanno inventato il processo brevissimo laddove l'importante era che non caddesse in prescrizione e venisse codannato.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 05/03/2016 - 17:56

In questo articolo manca un pezzo importante. L'indicazione della data della chiamata di Berlusconi nel processo Tarantini di Bari, quindi il ruolo avuto da questo magistrato, in modo da poterlo rendere compatibile con quanto asserito che---: il rinvio a giudizio nel febbraio 2014 di fronte al Tribunale di Roma per concussione per costrizione e violenza sessuale. ---:--- -riproduzione riservata- 17,56 - 5.3.2016

Ritratto di enzo33

enzo33

Sab, 05/03/2016 - 18:20

Per avere giustizia in Italia bisogna infrangerla, e rischiare in prima persona, loro no. Qualcosa non mi convince, riforma della magistratura, adesso, subito.

un_infiltrato

Sab, 05/03/2016 - 18:24

Aveva ragione allora quel tale che diceva che una parte della magistratura era nella medra.

un_infiltrato

Sab, 05/03/2016 - 18:24

Aveva ragione allora quel tale che diceva che una parte della magistratura era nella medra.

Ritratto di ALBACHIARA333

ALBACHIARA333

Sab, 05/03/2016 - 18:39

IN CHE MANI SIAMO FINITI. CHI CI GOVERNA, I MAGISTRATI ECC.ECC. SONO TUTTI LADRI E MALVIVENTI. POVERA ITALIA

il nazionalista

Sab, 05/03/2016 - 18:59

Sarà fra breve reintegrato e proseguirà nella sua veloce e ben remunerata carriera!! Con le elezioni amministrative alle porte privarsene sarebbe un lusso!!

Ritratto di manasse

manasse

Sab, 05/03/2016 - 20:21

ma per questi ladri di stato non dovrebbe essere MAI la voce prescrizione altrimenti ci prendono sempre per i fondelli MATTARELLA fatti sentire sei tu il capo di questa congrega

Ritratto di Chichi

Chichi

Sab, 05/03/2016 - 21:08

Visto che toccare gay, cattocomunisti, immigrati e toghe, a seconda del moderatore di turno, il cestino è assicurato, questa volta spero che mi andrà meglio con un commento brevissimo. Il latino, che lo rende incomprensibile ai più, è una garanzia, come «stepchild adoption». Ecco il commento: sero medicina paratur!

gustavodatri@vi...

Dom, 06/03/2016 - 07:57

MA COME MANDANO IN PRESCRIZIONE L'ACCUSA A CARICO DI UN MAGISTRATO. MA CHI HA SBAGLIATO DEVE PAGARE E IL SOSTITUTO SOSPESO, VIA DALLA MAGISTRATURA E REQUISIRE TUTTI I BENI PERSONALI.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 06/03/2016 - 23:02

Ci sarebbe più giustizia se i provvedimenti presi contro questo magistrato venissero estesi a tutti gli aderenti a Magistratura Democratica.

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Gio, 23/06/2016 - 09:38

c'è gente che con imputazioni meno gravi è in galera come custodia cautelare.