Raul Castro incontra Papa Francesco

Il leader cubano scherza: "Se il Santo Padre continua così torno cattolico". Il premier Renzi: "Possiamo scrivere insieme una nuova pagina di storia"

Il presidente cubano Raul Castro è stato ricevuto da Papa Francesco nello studio privato presso l’Aula Nervi. Al suo arrivo il Vaticano il presidente è stato accolto dal prefetto della Casa Pontificia, monsignor Georg Gaenswein. a visita in forma strettamente privata è avvenuta nello studio del Pontefice nell’aula Paolo VI. Al termine dell’incontro, il Pontefice ha accompagnato il presidente cubano e c’e stata la stretta di mano tra i due. Un preludio di quello che avverrà a settembre quando il Pontefice farà tappa nell’isola caraibica.

Nei rapporti tra Castro e la Santa Sede, il ruolo che il Pontefice argentino ha avuto nel riavvicinamento tra Cuba e gli Stati Uniti. "Ho ringraziato il Santo Padre per il suo contributo al riavvicinamento tra Cuba e gli Stati Uniti". Lo ha detto il presidente cubano Raul Castro, rivolto ai giornalisti, al termine del colloquio con Papa Francesco e prima di salire in macchina per lasciare il Vaticano. Dopo aver incontrato il Pontefice, Castro ha visto il premier Matteo Renzi. "Oggi è tempo di scrivere una pagina nuova e sono convinto che possiamo fare molto insieme", ha affermato il premier al termine dell'incontro con il presidente cubano Raul Castro in una conferenza stampa congiunta. "Abbiamo preso degli impegni. La sfida più bella è la costruzione di un mondo più giusto che combatta la povertà, gli squilibri, le ingiustizie e che veda tutti i Paesi coinvolti provare a scrivere una nuova pagina di questo percorso. L'Italia vuole essere protagonista di questo percorso".

Commenti
Ritratto di Anna 17

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 10/05/2015 - 13:02

Che schifo! I Comunisti erano quelli che, con il ricorso alla violenza armata, si sono sempre battuti contro i Monarchi di tutto il Mondo, accusandoli di passarsi il potere di Padre in Figlio. Il comunista Fidel Castro, autonominatosi Dittatore di Cuba nel 1959, cede il Potere al fratello Raul nel 2011, dopo oltre mezzo secolo di sanguinaria DITTATURA. Evviva il Comunismo della Libertà.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 10/05/2015 - 13:04

Non mi ricordo, ma quando è stato ELETTO a Presidente di Cuba questo Raul Castro???

agosvac

Dom, 10/05/2015 - 13:05

Renzi è tutto contento di questa "pace" tra USA e Cuba. E' anche giusto! Non si capisce, però, come mai gli USA vogliano fare pace con Cuba e ,poi, vogliano fare la guerra alla Russia!!! In fondo, a pensarci bene, Cuba è sempre rimasta comunista, una delle poche nazioni a restarlo insieme alla Corea del Nord. Neanche la Cina si può più definire comunista visto che applica un'economia di mercato come l'occidente. La Russia, poi, di comunista non ha più niente!!!!! Ed allora, perché Obama vuole fare pace con Cuba ed invece vuole fare la guerra a Putin?????

levy

Dom, 10/05/2015 - 13:12

Se Castro vuole fare qualcosa di buono liberi la sua gente dalle morse della sua dittatura concedendo la libertá ai cubani, libertà di potere muoversi, di potere lavorare per sè stessi, di potere vendere e comperare, di potere parlare senza paura, di potere votare....

game_over

Dom, 10/05/2015 - 13:16

Ma perchè renzie ci si vuole infilare anche in questa cosa...pensasse un pò a risolvere i problemi del paese che governa...invece di far uscire solo aria dalla bocca!

sbrigati

Dom, 10/05/2015 - 13:23

Quando si diventa vecchi anche i comunisti si riavvicinano a Dio, non si sa' mai.....

Tuvok

Dom, 10/05/2015 - 13:36

Invece di scrivere pagine di storia compili piuttosto un assegno, come ha fatto Cristiano Ronaldo che ha donato 6 milioni al Nepal. Intesti l'assegno agli immigrati impropriamente alloggiati in Italia, se li porti in Vaticano e se La disturbano li rispedisca ai loro paesi d'origine.

Singolarita

Dom, 10/05/2015 - 14:09

Una bella riunione tra Compagni rossi

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 10/05/2015 - 14:24

Nel dopoguerra la chiesa contribuì in Italia a sconfiggere il comunismo, almeno nelle urne, ora ci fa comunella e riceve un dittatore 'democratico' mai eletto, che fa il paio con renzi-fonzie.

Totonno58

Dom, 10/05/2015 - 16:13

Divertente questa cosa...:)

Ritratto di buffarini

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 10/05/2015 - 18:36

Squallido pontefice ed ancor più squallido dittatore. Una schifezza unica. Ma come si fa a ricevere uno che ha tenuto il popolo cubano nell'ignoranza, miseria, oppresso per oltre 50 anni. Ma non si vergognano???

steacanessa

Dom, 10/05/2015 - 19:07

Riprovo! Che bello ammazzare ed aggalerare e poi pentirsi (forse). Dopo maradona castro jr. Begli esempi di cattolici!

skualo

Dom, 10/05/2015 - 19:28

A matte', tiette basso! scrivere la storia non è la stessa cosa che inventare le favole.

Anonimo (non verificato)

GVO

Dom, 10/05/2015 - 20:46

bella gente frequenta Papa Francesco..., complimenti sempre peggio!

moshe

Dom, 10/05/2015 - 20:54

renzino, la storia, prima di scriverla, bisogna impararla; vai a leggere quanti crimini sono stati commessi sotto il regime di castro!

moshe

Dom, 10/05/2015 - 20:56

Francesco e Raul Castro, papa e ciccia! il franceschiello si è già dimenticato quanti sono stati fucilati per il tentativo di scappare da Cuba?

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Dom, 10/05/2015 - 21:57

Poveri cubani. Fra non molto di ritroveranno 10 ore al giorno a LAVORARE per gli yankee e col papa che proibirà lo zumzum con un calo di turisti del 90%.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 11/05/2015 - 00:10

Ad uno ad uno i paradisi dei lavoratori chiudono i battenti. Le dittature comuniste che predicavano l'imminente morte del capitalismo si sono ridotte a tre realtà mondiali. Cuba, Corea del Nord e trinariciuti italiani del PD. FORSE I NOSTRI NIPOTI POTRANNO DIRSI LIBERI DA QUESTA DITTATURA IDEOLOGICA OTTOCENTESCA.