Ravenna, lite familiare:getta il bebè nel vuotopoi si lancia anche lui

Al culmine di una lite domestica ha gettato il figlio di un anno e mezzo dal balcone e poi si è lanciato anche lui nel vuoto. I due sono in pericolo di vita

Dramma familiare a Ravenna. Al culmine di una lite domestica, sotto gli occhi della compagna impotente, ha gettato il figlio di un anno e mezzo dal balcone e poi si è lanciato anche lui nel vuoto. È la prima ipotesi formulata dagli inquirenti sulla tragedia avvenuta oggi pomeriggio, intorno alle 13, in una palazzina di via San Lorenzo in Cesarea.

I carabinieri che sono intervenuti sul posto hanno ascoltato alcuni testimoni per riuscire a ricostruire l'accaduto. Secondo le prime informazioni marito e moglie, entrambi di origine nigeriane, avrebbero avuto una violenta discussione, al culmine della quale l’uomo (34 anni), in preda ad un raptus di follia, ha afferrato il bimbo, un maschietto di un anno e mezzo, e lo ha gettato dalla finestra del terzo piano. Poi si è lanciato anche lui nel vuoto. Padre e figlio sono stati soccorsi e trasportati d’urgenza all’ospedale: sono entrambi in condizioni gravissime, prognosi riservata, in pericolo di vita.

Commenti

sorciverdi

Sab, 02/06/2012 - 20:26

Salvate il bambino ma, per favore, date al "padre" un'altra possibilità...di gettarsi, naturalmente.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 02/06/2012 - 21:37

Un crimine cosi stupido non necessita di commento . purtroppo non posso farne a meno . Viviamo in un epoca di esaltati che non sanno cosa fanno.Spero che il bimbo si salvera, e se anche il padre si salva rispeditelo in Nigeria.

voce.nel.deserto

Sab, 02/06/2012 - 22:22

Vuoi vedere che le nostre veterofemministe avevano montato la nigeriana contro il marito?