Recuperata una parte della refurtiva del colpo al Ritz di Parigi

Tre uomini della banda sono finiti in manette, ma gli altri due sono ancora in fuga

Hanno già recuperato una parte della refurtiva gli uomini delle forze di polizia francesi, subito gettatisi sulle tracce dei cinque uomini che ieri hanno messo a segno un colpo milionario alla gioiellieria dell'hotel Ritz di Parigi. Sono fonti interne a confermare la notizia, senza specificare il valore di quanto recuperato. Si sa tuttavia che complessivamente il commando ha messo le mani su circa quattro milioni in preziosi.

Tre uomini della banda che ha fatto irruzione nel lussuoso hotel, sfondando una finestra a colpi d'ascia intorno alle 18.30 di ieri, sono stati arrestati subito, forse anche grazie al rafforzamento delle misure di sicurezza nel quartiere, dove ha anche sede il ministero della Giustizia.

Due rapinatori sono ancora in fuga e uno di questi avrebbe perso una borsa con gioielli e orologi.

Place Vendome, dove si trova il Ritz, è finita già in passato diverse volte nel mirino dei rapinatori, ingolositi dalla opulente vetrine. Nel marzo 2016 due ladri riuscirono ad allontanarsi da Chopard con sei milioni di euro in refurtiva, dopo avere minacciato i commessi della gioielleria con una pistola e una granata.