Regeni, la famiglia denuncia: "Arrestato nostro consulente"

La famiglia di Regeni fa sapere di essere preoccupata per l'arresto in Egitto di una delle persone che stanno offrendo consulenza ai propri legali: Ahmed Abdallah, conferma l'avvocato Alessandra Ballerini

La famiglia Regeni si dice "angosciata" per l'arresto in Egitto "del dottor Ahmed Abdallah, presidente del consiglio d'amministrazione della Commissione egiziana per i diritti e le libertà (Ecrf), ong che sta offrendo attività di consulenza per i nostri legali". Più in generale, "alla luce anche del comunicato di Amnesty International", la famiglia Regeni esprime "preoccupazione per la recente ondata di arresti in Egitto ai danni di attivisti per i diritti umani, avvocati e giornalisti anche direttamente coinvolti nella ricerca della verità circa il sequestro, le torture e l'uccisione di Giulio". Dopo i mille dubbi sulla morte del figli, l'indifferenza del governo egiziano e le offese lanciate in diretta tv da una giornalista, questo rappresenta l'ennesimo schiaffo alla famiglia del ricercatore italiano.

Secondo Amnesty International: "Ahmed Abdullah è stato prelevato nella sua abitazione nella notte tra il 24 e il 25 aprile dalle Forze speciali. E' accusato di istigazione alla violenza per rovesciare il governo, adesione a un gruppo "terroristico" e promozione del 'terrorismo'". In totale 270 le persone arrestate dalle forze di sicurezza nell'ambito delle proteste contro la cessione delle isole Tiran e Sanafir all'Arabia Saudita, tenuta ieri in occasione dell'anniversario della liberazione del Sinai dalle forze militari israeliane nel 1982. Lo hanno reso noto fonti del ministero dell'Interno al sito web informativo egiziano "Aswat Masriya".

Circa 120 manifestanti, secondo le fonti, sono stati arrestati dalle strade e nei bar dell'area di al Dokki, il quartiere dove risiedeva il ricercatore italiano Giulio Regeni. Altri 150, invece, sarebbero stati arrestati nel centro del Cairo. Le persone arrestate sono state trasferite nelle strutture della polizia e dell'esercito di Darassa e Gabal al Ahmar, nella periferia orientale del Cairo. Non è ancora chiaro quante persone siano state rilasciate e quante siano ancora in stato di detenzione. Intanto l'organizzazione non governativa Amnesty International ha condannato duramente gli arresti arbitrari di centinaia di manifestanti. La Ong con sede a Londra ha esortato le autorità egiziane a rispettare le libertà di riunione di parola, invitando a rilasciare tutti i detenuti.

Commenti

Maura S.

Mar, 26/04/2016 - 16:15

Questa famiglia di Regeni che cxxxo vogliono, comandare il governo egiziano di come comportarsi! Alla fine ci stanno veramente rompendo, con tutti i problemi cha abbiamo in Italia....... Se proprio vogliono la verità che vadano in Egitto per chiederlo personalmente al presidente El Sissi.

Aleramo

Mar, 26/04/2016 - 16:29

Ma non ne abbiamo abbastanza di guai in casa nostra? Adesso dobbiamo preocuparci anche di chi arrestano in Egitto? Ma che ci pensino loro alla loro rivoluzione! Basta, tutto questo c....o solo perché Regeni scriveva sul Manifesto, basta!

ziobeppe1951

Mar, 26/04/2016 - 16:38

Che du palle con sto regeni

lorelei95

Mar, 26/04/2016 - 16:43

Regeni se fosse rimasto in Italia a fare il ricercatore sarebbe ancora in vita . Comunque questa storia ha proprio stufato ......

zucca100

Mar, 26/04/2016 - 16:47

aleramo e maura, ma quanto siete ignoranti!

lorenzovan

Mar, 26/04/2016 - 16:53

mai avrei creduto che ci fossero italiani in grado di eguagliare i commenti vergognosi della presentatrice egiziana...eppure ci sono !!! basta leggere i commenti di maura e aleramo....forse stanno cercando lavoro in egitto nel governo ALsisi

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 26/04/2016 - 17:23

Come mai Amnesty international si occupa tanto del caso Regeni e non ha detto una parola sui due tecnici italiani ammazzati in Libia, né sui due italiani, padre e figlio, ammazzati nello Zimbabwe? Anche questo è un dubbio legittimo, no? E come mai nessuno ce lo spiega?

Aleramo

Mar, 26/04/2016 - 17:39

zucca100 e lorenzovan, ignorante e vergognosi sarete voi, sono anni che i rivoluzionari da strapazzo della vostra parte politica giocano a fare la rivoluzione in Medio Oriente, e noi tutti ne paghiamo le spese. Finora si trattava "solo" di pagare riscatti, ma vi ricordo che un agente del SISMI è morto per salvare la vostra comare Giuliana Sgrena, e adesso ci stiamo inimicando un alleato in nome di un altro dei vostri che era laggiù a fare non si sa cosa su incarico di non si sa chi. Questi i fatti, le vostre offese non li modificheranno certo.

paolo b

Mar, 26/04/2016 - 17:48

questa denuncia, il fatto che il consulente sia un esponente di una associazione evidentemente contraria al governo e legata hai fratelli mussulmani conferma che il regeni era in egitto non si sa bene a fare cosa come ricercatore ma si intuisce benissimo che era li in contatto con le frange estremistiche egiziane e che "forse" è stato eliminato dai suoi amici per cercare di incolpare il governo, se fossero state veramente le forze di sicurezza egiziane il cadavere non sarebbe mai stato trovato....a pensar male ...... diceva Andreotti .....

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 26/04/2016 - 18:00

Appello al Giornale. Smettetela di parlare di questo caso. Chi vuole aggiornamenti vada a leggerseli su Repubblica, l'Unità o il Manifesto.

lorenzovan

Mar, 26/04/2016 - 18:05

aleramo....non solo sei indecente...ma pure recidivo...ma gia' voi pantegane nere non avete poco da aggiungere alla galleria della vergogna e dell'assurdo...vi affermate patrioti e avevate ceduto trentino e venezia giulia a hitler...ora appoggiate un torturatore di italiani.... ma mai vergogna quando vi guardte allo specchio?''io non apprezzo il comportamento dei due maro'...ma mai mi schiererei con l'india....

Anonimo (non verificato)

Trinky

Mar, 26/04/2016 - 18:24

ma lasciateli parlare zucca e lorenzo van...non sanno più cosa dire quando gli si rinfaccia il diverso comportamento tenuto dai loro compagni di merende rispetto ai 2 tecnici o a quattrocchi....solo aria fritta esce dalla loro bocca!

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 26/04/2016 - 18:24

Regeni, la famiglia denuncia: "Arrestato nostro consulente" PERCHE? NON VANNO;INSIEME AD AMNESTY INTERNATIONAL, A PROTESTARE UN EGITTO..SAREBBE CARINO CHE VENISSSERO ACCOMPAGNATI ANCHE DA PD E SEL!

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 26/04/2016 - 18:25

Regeni, la famiglia denuncia: "Arrestato nostro consulente" PERCHE? NON VANNO;INSIEME AD AMNESTY INTERNATIONAL, A PROTESTARE UN EGITTO..SAREBBE CARINO CHE VENISSERO ACCOMPAGNATI ANCHE DA PD E SEL!

venco

Mar, 26/04/2016 - 18:37

Forumisti ma non vi vergognate di criticare questa famiglia e il loro figlio, vergognatevi e basta!

paolo1944

Mar, 26/04/2016 - 18:40

BASTA!!! Questi Regeni hanno rotto, e l'Italia sinistra e filo araba sta sfruttando il caso per destabilizzare l'Egitto, sotto mandato del fratello musulmano Barack Hussein Obama. Egitto ultimo baluardo anti sharia. E tutti zitti, la solita pietosa pantomina buonista che finge di non vedere.

lorenzovan

Mar, 26/04/2016 - 18:42

almeno i fascisti quelli veri erano patrioti...voi brutte copie del fascismo neanche quello siete...ma solo anime tristi piene di veleno e odio..povera gente...dovete avere prprio delle vite infelici

Aleramo

Mar, 26/04/2016 - 18:43

lorenzovan, continuando ad offendere ti denunci per quello che sei - e non aggiungo altro. Continua a offendere, tanto i fatti non li puoi cambiare. A differenza dei due marò e dei tecnici uccisi in Libia, Regeni non era là per difendere gli interessi della Patria, e questa è una differenza non da poco. Peccato che tu sei troppo finalizzato all'insulto per poter ragionare.

michele lascaro

Mar, 26/04/2016 - 18:49

Perché i genitori del giovane non indirizzano i loro strali su chi ha mandato il figlio allo sbaraglio???

Valvo Vittorio

Mar, 26/04/2016 - 19:02

Logica vuole che noi italiani non possiamo dettare regole a un paese straniero senza che ci sia un accordo preliminare fra i due stati! Pertanto non si può mandare un giovane in un paese straniero per conoscere ed esprimere giudizi sulla struttura sindacale che condiziona le regole di lavoro. Porto un esempio: entro in una famiglia non mia ed esprimo nuove regole che disciplinino i compiti che ciascun membro dovrebbe avere nell'ambito famigliare! La stragrande maggioranza di questa ipotetica famiglia mi butterebbe fuori di casa! Uno stato serio dovrebbe perseguire chi ha mandato questo giovane allo sbaraglio.

nippy

Mar, 26/04/2016 - 19:02

A me spiace sinceramente per la morte di un ragazzo giovane però non capisco innanzitutto cosa vanno a fare certe persone in certi posti, va bene essere cittadini del mondo ma il buon senso pone dei limiti, si può studiare così come essere utili in molti altri luoghi meno pericolosi, ma ciò che proprio non sopporto è il diverso trattamento tra cittadini di serie A e cittadini di serie B vivi o morti che siano, quindi se si continua a parlare solo di Regeni e si continua a mantenere un assordante silenzio per i tecnici morti in Libia piuttosto che per i marò e molti altri allora sì, monta un senso di fastidio, irritazione, noia e altro che è meglio tacere.

Aleramo

Mar, 26/04/2016 - 19:13

Cosa c'entra il fascismo? Lorenzovan, sei da curare, deliri...

Aleramo

Mar, 26/04/2016 - 19:18

venco: va bene che chi è morto fa sempre pena, tuttavia (1) la madre di questo Regeni ha fatto un comizio in conferenza stampa, sentirla parlare tutto ispirava meno che compassione (2) mi dispiace che Regeni sia morto, s'intende, ma anche Quattrocchi è morto, e non ha suscitato lo stesso sdegno... Continuo a sostenere che l'unico merito di Regeni (nominandolo da vivo) sia quello di essere di sinistra, il che però non basta.

Gianni Barbero

Mar, 26/04/2016 - 19:31

Tutti i media stanno tirando la campagna di AI fino alla dichiarazione dei redditi.E quindi mantengono alta l'attenzione con non notizie,tipo questa,come se tutti gli amici del povero Regeni in Egitto dovessero essere protetti dal Governo italiano.

lorenzovan

Mar, 26/04/2016 - 19:47

aleramo...io da italiano che vive fuori d'italia da 50 anni sono etrasensibile alle tutele agli italiani all'estero...siano rossi,..neri o verdi...VOI NO

uberalles

Mar, 26/04/2016 - 19:49

Con l'esecutivo che ci troviamo, niente paura: sistemiamo la grana dei due marò (non stanno bene in ferie in India?) e poi, con l'aeroplanino nuovo, preso a nolo, bombardiamo Al Sisi. Staremo a vedere se ci ascolteranno!!

Keplero17

Mar, 26/04/2016 - 19:53

Io non ne posso più del caso Regeni.

tzilighelta

Mar, 26/04/2016 - 20:34

Peggio di quella giornalista ci sono i nostri bananas, da Maura S. in giù, fate pena!

billyserrano

Mar, 26/04/2016 - 20:38

Quello che mi chiedo è:-come mai tutto questo interesse per uno che è andato a ficcare il naso in cose Egiziane, e per i due marò sono anni che sono prigionieri illegalmente non succede nulla (a parte qualche articolo ogni tanto sui giornali).

Ritratto di armandoesse

armandoesse

Mar, 26/04/2016 - 20:42

Ogni tanto una buona notizia

nunavut

Mar, 26/04/2016 - 21:20

@ Valvo Vittorio mi ha rubato l,esempio solo che una famiglia essendo soggetta alle leggi di stato ti manda al diavolo e ti schiaffa fuori,paesi (i politici)di certi paesi non si sentono obbligati di seguire tutte le regole internazionali quando i loro interessi o quelli del paese sono in gioco.In questo caso specifico penso che ci sia in gioco un depistatggio da parte di certe forze di sicurezza anti Al Sissi (la morte di Al Sadat docet).

ambrogiomau

Mar, 26/04/2016 - 21:29

basta con questa solfa dei Regeni

blackindustry

Mar, 26/04/2016 - 21:51

lorenzovan studia la Storia non dai libri approvati dalle sedi di partito PCI...sei un asino da 7 generazioni per 7 generazioni. Trentino e Venezia Giulia Hitler "se le era prese" perche' contavamo ben poco, grazie a voi maiali comunisti e a quel coniglio di re fuggiasco e traditore. Continua a leggere repubblica e l'unita', che almeno quelle idiozie le capisci.

Ritratto di fioellino

fioellino

Mer, 27/04/2016 - 00:00

E chi se ne frega!

Ritratto di fioellino

fioellino

Mer, 27/04/2016 - 00:01

Sul viso di Giulio e di sua madre si è riversato il fango di chi rompe i cxxxxxxi

Iacobellig

Mer, 27/04/2016 - 06:10

IL GOVERNO ABBANDONI IL CASO SE NON VUOLE FINIRE DI COMPROMETTERE IL PAESE INTERO A SCAPITO DEGLI ITALIANI.

Maura S.

Mer, 27/04/2016 - 07:14

x tzilighelta = Inutile prendersela per le chiacchiere di un frenastenico..... situazione difficile da superare.. Mi chiedo come si vede nel contesto dell'esistenza, a meno che la cognizione di una risposta negativa è tale da farlo desistere.