Reggio Emilia, in manette 63enne bosniaco, abusi su bimba di 5 anni

Le violenze sono andate avanti per un anno e mezzo, prima che la piccola trovasse il coraggio di rivelare tutto ai genitori. L’orco è finito ora dietro le sbarre con l’accusa di violenza sessuale aggravata

È stato eseguito dagli uomini della squadra mobile di Reggio Emilia l’arresto di un bosniaco 63enne senza fissa dimora, accusato di aver commesso degli abusi nei confronti di una bimba italiana di neppure 6 anni.

L’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip è la conseguenza di un’indagine che ha potuto svilupparsi grazie alle rivelazioni della stessa piccola vittima, la quale ha subìto a lungo le molestie dell’uomo e amico di famiglia, prima di trovare il coraggio di raccontare tutto ai propri genitori.

L’inferno per la bambina è andato avanti per oltre un anno e mezzo, almeno fino allo scorso agosto, ed ha avuto luogo all’interno di un’abitazione di Reggio Emilia. Secondo quanto riportato da “Reggionline”, lo straniero, regolare e con un lavoro da operaio, sarebbe stato ospite della famiglia stessa della piccola in questo arco di tempo, date le difficoltà a trovare casa.

Dopo i racconti orribili della figlia, i genitori si sono rivolti immediatamente alle forze dell’ordine, che hanno aperto l’indagine ascoltando quanti potessero fornire informazioni in merito. La bambina, che oggi ha compiuto 6 anni, è stata ascoltata in un’audizione protetta alla presenza di psicologi. Nella medesima abitazione vive anche una sorellina più piccola della vittima, ma al momento non sembrerebbe coinvolta anch’ella nella squallida storia di abusi.

Tutti i dati raccolti hanno permesso di fermare il 63enne, che si trova ora dietro le sbarre in attesa dell’interrogatorio di garanzia. Per lui l’accusa è quella di violenza sessuale aggravata.

Commenti
Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Ven, 14/09/2018 - 13:35

Questo "bosniaco" (che traducendo dallo sboldrino imposto dalla censura AGCOM politicamente corretta significa quasi sempre "zingaro korakhane'" musulmano) ha fatto persino meglio del Profeta -la pace sia su di lui- il quale, prima di stuprare la piccola Aisha, aspetto' almeno che la bambina compisse nove anni.

dredd

Ven, 14/09/2018 - 13:35

Dove sono gli ispettori ONU?

mariod6

Ven, 14/09/2018 - 13:40

E i genitori in un anno e mezzo non si sono mai accorti di nulla ??? Di quale nazionalità sono questi due imbecilli ??? Magari sono tutti di origini zingare , o no ????

Una-mattina-mi-...

Ven, 14/09/2018 - 13:55

COLPA DEL DUCE E DI SALVINI: INTERVENGA SUBITO L'ANPI

Malacappa

Ven, 14/09/2018 - 14:02

In manette????????no al muro immediatamente

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 14/09/2018 - 14:43

Fate pure i buonisti, continuate!

Ritratto di pravda99

pravda99

Ven, 14/09/2018 - 14:45

Che tipo di genitori lascia un bambina di 5-6 anni sola con un estraneo?

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Ven, 14/09/2018 - 15:01

^°©°^ nel Medioevo, prima e dopo, quando l'umanità non era evoluta come ora, per delitti particolarmente efferati vigeva lo squartamento, ora che fortunatamente siamo molto ma molto più evoluti per un delitto schifoso ed efferato come questo il bosniaco si potrebbe beccare ben due o tre annetti di galera, sicuramente decurtati, per possibile buona condotta di un buon 80% e rimesso in libertà in un battibaleno tanto da uscire fresco e riposato Pronto e determinato per nuove imprese del genere.

jenab

Ven, 14/09/2018 - 15:13

poveretto bisogna capirlo, aiutarlo!!! e la sfilata di buonisti in sua difesa??

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Ven, 14/09/2018 - 15:34

^°©°^ chi era che conosceva bene i bosniaci? Sì anche quello che mi hai appena detto li conosce !! ma io dico chi li conosceva proprio bene veramente bene!! se non lo sai te lo dico io: MILOSEVIC

dakia

Ven, 14/09/2018 - 15:38

Finalmente il poveretto ha una fissa dimora!

titina

Ven, 14/09/2018 - 15:57

x dakia. e scommetto che l'hanno messo in cella solo per dargli la dimora fissa, i buonisti

paolinopierino

Ven, 14/09/2018 - 16:07

Nessuno pensa che questo maiale andrebbe castrato e lapidato ?? Dove sono la Boldrini la Kyenge i comunisti il Santo Padre tutta gente che protegge solo clandestini musulmani e pedofili

dagoleo

Ven, 14/09/2018 - 16:12

Cosa aveva chiesto la Chiesa Cattolica quando arrivavano a frotte i migranti? Ogni brava famiglia cattolica si prenda in casa un migrante per ospitarlo. Questi l'hanno fatto? Ed ora raccolgono i frutti della loro fiducia. Penso che avranno tempo e modo di meditare, oltre ad una bambina rovinata psichicamente per tutta la vita. Ma la Boldrini vi verrà sicuramente a trovare per portarvi conforto.

Calmapiatta

Ven, 14/09/2018 - 17:27

Senza fissa dimora? Allora che caspita ci fa ancora qui? Prego la signora Boldrini di recarsi dalla bimba e spiegarle che lei, come molte altre cittadine di svariate età (dalle bimbe alle nonnine), è stata immolata per la giusta causa dell'accoglienza. Ma la signora Boldrini, a cui piace dare lezioni ad altri, non gradisce commentare notizie di cronaca che dipingono la realtà per ciò che é, non per ciò che questi cattocomunisti da salotto credono che sia.