Reggio Emilia, si finge avvocato per truffare gli immigrati

Finto avvocato raggira alcuni immigrati residenti tra le province di Reggio Emilia e Parma: scoperto dai carabinieri, è stato denunciato per truffa continuata

Un sedicente avvocato, che si diceva esperto nell'accorciare i tempi per ogni pratica legata ai permessi di soggiorno, ai ricongiungimenti familiari, al trattamento di fine lavoro o alla cittadinanza, è stato denunciato a Reggio Emilia. Secondo gli investigatori, come riporta La Gazzetta di Reggio Emila, avrebbe truffato per almeno due anni alcuni immigrati residenti tra le province di Reggio Emilia e Parma che si erano affidati a lui.

Protagonista della vicenda, un 55enne di Piacenza, denunciato dai carabinieri con l'accusa di truffa continuata. A far scattare i controlli dei militari una cittadina tunisina che lavorava come badante di un anziano: alla sua morte si era rivolta al finto avvocato per recuperare il trattamento di fine rapporto pagando 5 mila euro.

Ottenuti i soldi l'uomo ha fatto credere di seguire la pratica con falsi aggiornamenti per poi sparire nel nulla. Il 55enne, con modalità analoghe, aveva raggirato un altro immigrato tunisino percependo denaro per seguire l'iter relativo all'assegnazione degli assegni familiari.

Commenti
Ritratto di Nahum

Nahum

Lun, 29/05/2017 - 16:03

una risorsa italiana

manfredog

Lun, 29/05/2017 - 16:26

..be' cosa volete..del resto i clandestini si fingono immigrati per truffare gli avvocati..!! mg.