Il regno di lusso delle famiglie rom: 50 milioni di tesoro e tasse mai pagate

Gli Horvat collezionavano auto, case e condanne penali. la scoperta vicino a Bergamo

Si sono creati un vero regno, fatto di migliaia di auto e decine di case. Però non hanno mai svolto attività lavorative lecite e hanno evaso per milioni di euro. I 74 componenti della famiglia di etnia rom Horvat-Nicolini (i maggiorenni sono 41) che abitano nella provincia di Bergamo, sono finiti nella rete di controlli dei carabinieri e della Guardia di finanza.

Il Nucleo di polizia tributaria della Gdf e il Nucleo investigativo dei carabinieri di Bergamo hanno scandagliato i beni e i redditi del nucleo famigliare racimolati tra il 1985 e il 2015. Districandosi tra i complessi legami di parentela. Il patrimonio emerso è ingente. Gli Horvat-Nicolini hanno immatricolato circa 1.600 macchine, per un valore totale di quasi 30 milioni di euro. Hanno comprato immobili e costruito abitazioni per oltre 10 milioni. Gli adulti della famiglia non hanno mai svolto un lavoro legale e hanno accumulato numerose condanne definitive e altrettanti precedenti di polizia: 294 deferimenti all'autorità giudiziaria a carico di 37 persone. Il 50 per cento per reati contro il patrimonio come truffe, usura, appropriazione indebita. Hanno inoltre acceso diverse partite Iva nel settore della compravendita di auto, senza però dichiarare i guadagni al Fisco. I redditi dichiarati nell'ultimo trentennio ammontano a un totale di circa 117mila euro, cioè mediamente 99,89 euro ciascuno all'anno. Secondo gli accertamenti dell'Amministrazione finanziaria i rom bergamaschi hanno percepito redditi non dichiarati per 6,8 milioni di euro. È di oltre 50,5 milioni di euro la sproporzione tra i patrimoni dichiarati ufficialmente dal gruppo familiare e il tesoro che avevano a disposizione.

Gli inquirenti hanno fatto arrivare i risultati degli accertamenti sul tavolo della Procura di Bergamo. E considerata anche la «pericolosità sociale», spiegano, delle persone controllate hanno chiesto che venissero emessi provvedimenti di sorveglianza speciale e decreti di sequestro preventivo dei beni. La Sezione misure di prevenzione del Tribunale ha quindi disposto sei sorveglianze speciali con obbligo di dimora nel comune di residenza e il sequestro di 1 milione e 133mila euro. Nella somma sono compresi sette immobili, 10 automobili e denaro depositato su diversi conti correnti bancari. Infine tre persone sono state denunciate a piede libero per il reato di trasferimento fraudolento di beni.

Commenti
Ritratto di italiota

italiota

Gio, 03/08/2017 - 09:05

sono nostri frateli...dobiamo rispetare

Lapecheronza

Gio, 03/08/2017 - 09:20

Non si può dire che una minoranza etnica non sia onesta, l'evidenza dei fatti non conta. L'autrice, Cristina Bassi, si aspetti un procedimento per razzismo.

Nick2

Gio, 03/08/2017 - 09:46

Se non fossero rom, sarebbero vostri eroi e accusereste i loro delatori di essere spioni e invidiosi sociali. Questi farabutti (che vanno messi in galera)sono una goccia nel mare dell'evasione fiscale e della frode fiscale che in Italia continuano a imperversare con la complicità di certa stampa che le difendono a spada tratta...

beowulfagate

Gio, 03/08/2017 - 09:55

Quado casi del genere coinvolgono italiani,i compagni partono subito coi grugniti.Li aspetto anche in questa sede.Riguardo alla vicenda trattata,vorrei sequestro dei beni ed espulsione di tutta la mandria,ma forse il caldo mi fa vaneggiare.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Gio, 03/08/2017 - 10:03

Era ora.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Gio, 03/08/2017 - 10:16

Guardano al sodo i membri dell’etnia protetta dal dal politicamente idiota: se ne fregano se li chiamiamo zingari e non «rom».

mariod6

Gio, 03/08/2017 - 11:00

Sequestro totale delle auto e degli immobili e vendita all'asta immediata. Poi avvertite quello che si è lamentato di chi chiama ladri i Rom perché vada a prenderseli in casa lui. Ladri erano, ladri sono, ladri rimarranno.

roseg

Gio, 03/08/2017 - 11:15

CHE NOTIZIONA NESSUNO SE LO SAREBBE IMMAGINATO EHEHEHEH E IO PAGOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

roseg

Gio, 03/08/2017 - 11:23

boldrini DOCET – in Italia c’è grande ignoranza sulla storia di questa minoranza che è nel nostro Paese da oltre settecento anni. Anche l’idea dei campi dove si pensa debbano stare per scelta loro è tutta italiana, visto che non esiste nel resto d’Europa. In Andalusia e in Camargue vivono perfettamente integrati e addirittura la loro presenza è significativa di una cultura di quei territori, rappresenta un’attrattiva». E ora la presidentessa che dirà???

Blueray

Gio, 03/08/2017 - 11:28

Io suggerirei l'obbligo di dimora nello Stato di provenienza e non nel paese di residenza!

carlottacharlie

Gio, 03/08/2017 - 11:38

Si spera venga davvero requisito tutto di questi ladri.

VittorioMar

Gio, 03/08/2017 - 12:04

....SI DOVREBBERO RICERCARE TUTTI I BENI MOBILI ED IMMOBILI CHE HANNO FUORI DAI CONFINI ITALIANI !!...SI SCOVEREBBERO "TESORI" NASCOSTI E NON GIUSTIFICABILI !!.....FORSE DI DUBBIA PROVENIENZA ??...ALTRO CHE "POVERACCI"...I POVERACCI SIAMO NOI..!!

il sorpasso

Gio, 03/08/2017 - 13:30

Cosa dice in merito il Papa e la Boldrini?

Malacappa

Gio, 03/08/2017 - 13:43

Ohhh che scoperta,lo sappiamo tutti che sti ZINGARI sono delinquenti criminali e......mantenuti

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 03/08/2017 - 13:47

Cose arcinote, tranne ai sinistri, che ci dimostrano,così, quanto sono idioti.

Ritratto di francesco.finali

francesco.finali

Gio, 03/08/2017 - 13:55

I ROM o ZINGARI, che dir si voglia, sono una piaga sociale; lo sono per l'Italia, così come probabilmente lo sono per tutti gli altri paesi nei quali stanziano, anziché essere nomadi, come dovrebbero essere. Inutile stupirsi. Lo sappiamo da decenni che rubano, truffano e se ne fregano delle regole. Sarebbe corretto nei confronti degli italiani, quelli veri, recuperarli tutti e sbatterli fuori dal nostro paese, una volta per tutte. Ma in questo paese governato da degli abusivi, la normalità è la delinquenza.

Ritratto di nando49

nando49

Gio, 03/08/2017 - 14:16

E bravi anche i nostri amministratori locali (del PD) che si preoccupano di assegnare alloggi popolari e altri bonus finalizzati al "tutto gratis" a queste persone mentre i cittadini italiani che avrebbero bisogno...

agosvac

Gio, 03/08/2017 - 14:59

I Rom, detti anche zingari o gitanes, sono gli ultimi nomadi. Lo sono stati per migliaia di anni, forse anche di più. Essendo nomadi hanno sempre depredato le genti stanziali perché rubavano e sparivano. Molti storici e molti etnologi li hanno studiati senza mai riuscire a capirli. In effetti per chi è legato ad un luogo, un paese in cui nasce ed in cui vive è difficile capire gente che si sposta quasi quotidianamente. Considerarli delinquenti è riduttivo: loro rubano agli estranei mai all'interno delle loro tribù. Non sono poveracci come alcuni, i più scemi, credono, anzi sono molto ricchi. Integrarli alla gente "ferma" è pura idiozia, solo sindaci stupidi possono pensare di riuscirci.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 03/08/2017 - 15:08

Come fanno a pagare le tasse? Si sono scordati di fare la fattura.

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 03/08/2017 - 15:15

? ? ? ? ?

Difendiamoci

Gio, 03/08/2017 - 15:25

No c'è la magistratura màlanese, ma in compenso c'è quella beggàmasca... Mi sa che in questo caso questioni di sicurezza del territorio non c'entrano nulla, è solo che lo stato romano-meridionale è talmente alla frutta e indebitato che sta iniziando anche ad andare ad accxttonare soldi ai rom.

portuense

Gio, 03/08/2017 - 15:47

grazie ai buonisti che hanno aperto le porte dell'italia facendoci invadere da ogni parte, rimettere le frontiere............

uberalles

Gio, 03/08/2017 - 17:21

...e non pagano l'assicurazione auto, oltre al bollo!!

vince50

Gio, 03/08/2017 - 18:23

Sanno molto bene di poterlo fare,di conseguenza lo fanno e lo faranno.Soluzione improponibile ovvio,fuori dai confini con ogni mezzo spianare tutto e disinfettare con calce viva.Razzista? NO!italiano che non ama l'immondizia umana e non che sia.

venco

Gio, 03/08/2017 - 18:42

I rom in Italia hanno comperato una via centrale di Bucarest, cioè tutti i palazzi storici di una via centrale di Bucarest, altro che poveri.

effecal

Gio, 03/08/2017 - 19:50

Questi protetti del pd e dei radical chic cosa ti volevi aspettare

scorpione2

Gio, 03/08/2017 - 20:35

strano che in 30 anni nessuno lo sapesse.

scorpione2

Gio, 03/08/2017 - 20:39

quanta gente dell'amministrazione locale e' stata pagata per fare come le tre scimmie?

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 03/08/2017 - 21:18

@francesco.finali-Gio, 03/08/2017 - 13:55. "Sarebbe corretto nei confronti degli italiani, quelli veri, recuperarli tutti e sbatterli fuori dal nostro paese, una volta per tutte". Ma sbatterli dove? Quale altra nazione li vorrebbe? Per analogia e logica, quando una pianta infestante occupa un terreno, la si elimina, non la si trapianta in altro luogo. Lungi da me il solo pensarlo, ma come vede, soluzioni non ce ne sono!

Ritratto di francesco.finali

francesco.finali

Ven, 04/08/2017 - 15:18

@zanzaratigre Beh, stiamo dicendo la stessa cosa. Lei dice di eliminarli, io di trasferirli, ma solo perchè so che non possono essere eliminati, perchè se fosse per me, sarebbero già stati eliminati da decenni. Se non possono essere eliminati, vanno spostati; in ogni caso, essendo un danno sia per il cittadino, che per l'economia del paese, qui - in Italia - non devono stare.