Le reliquie di Sant'Antonio da Padova in vendita su eBay per 390 euro

L'annuncio di un venditore valdostano: un osso del grande Santo portoghese è stato messo in vendita online per poche centinaia di euro

La compravendita di reliquie è antica almeno quanto la storia dei santi, è cosa certa. Ma di ossa di un Santo come Antonio da Padova in vendita su eBay non se ne erano ancora viste poi molte.

Come racconta il quotidiano veneto ilGazzettino, sul popolarissimo sito di aste online è stata messa in vendita una porzione di un frammento osseo del Santo, conservato in un reliquiario ligneo settecentesco. A pubblicare l'inserzione un venditore di Adret, un paesino valdostano al confine con la Francia. Prezzo 390 euro più le spese di spedizione.

Ma la reliquia proveniente dalle Alpi non è la sola parte dei resti del francescano portoghese divenuto poi patrono della città euganea. Online se ne trovano anche a cifre più modiche, fino a 150 euro. Per quella cifra si può acquistare un'immagine di Gesù Bambino che reca incastonato un frammento di ossa di Sant'Antonio.

Reperti classificati minuziosamente dalla Chiesa, che distingue le reliquie provenienti dal corpo dei santi e quelle degli oggetti con cui i santi sono venuti a contatto durante la propria vita terrena. E la cui autenticità deve essere provata secondo regole assai rigide. Peccato però che nel caso della reliquia più cara, quella da 390 euro, manchi, secondo il Gazzettino, il sigillo di ceralacca che dovrebbe certificarne l'autenticità.

Commenti
Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Ven, 18/05/2018 - 12:07

Un genio!! Ora so cosa fare di quel meraviglioso cosciotto di maiale dopo la grigliata di domenica prossima a casa di mio fratello!

pasquinomaicontento

Ven, 18/05/2018 - 12:13

...e poi se lamèntano ner vedè che le chiese,sò' sempre più vote.Giusto quarche matto-a, pò ancora crede a le favole de cappuccetto rosso coll'abito bordò...una domanna sorge spontanea, Lubrano docet,da mie ricerche risurta che er santo è muerto a Padova nell'anno domini 1231 a 36 cale...e dar 1231 a oggi sò' passati 787 anni...e l'ossa sò arimaste tale e quale ar momento der decesso...me domanno e dico perchè nun se trovano l'ossa de mi' zio Gaius Iulius Caesar o de quarche antico romano de 'na vorta? Me dìcheno che,mi'zio forse era ateo e l'ossa dell'atei...se sfravolano presto...sarà, famo finta de credècce...