Renzi ko, Silvio c'è

Exit poll: centrodestra avanti con Musumeci, ma il grillino Cancelleri è a un passo. Maxi flop del Pd e del suo socio Alfano

È dura. Stamattina sapremo se saranno confermati gli exit poll che danno il centrodestra conquistare la regione Sicilia davanti ai Cinquestelle di Beppe Grillo. Ma se questo risultato rispecchia l'umore nazionale significa che per vincere le prossime elezioni politiche nel centrodestra non possono essere ammessi distrazioni o capricci. Certo, a pensare com'era malconcia la coalizione guidata da Silvio Berlusconi soltanto pochi mesi, fa possiamo parlare di un miracolo che lo porta a sfiorare la fatidica soglia del 40 per cento ritenuta «magica» in chiave di governo nazionale.

Ma comunque in serata un dato è già chiaro: Renzi è il vero sconfitto di questa tornata e neppure se fosse stata unita la sinistra sarebbe stata in grado di competere. Il candidato resta sotto il 20, il Pd attorno al 10, lo stesso risultato dello «scissionista» Claudio Fava. Ed è la terza, cocente sconfitta consecutiva di Renzi, a cui a nulla è servito mantenere l'insana alleanza con Angelino Alfano che, in casa sua, ha racimolato solo una manciata di voti, prova del nove dell'inutilità di questa compagnia. Come si dice, tre indizi fanno una prova, che in questo caso è l'ineluttabile tramonto dell'ex fenomeno toscano.

Beppe Grillo e i suoi avevano investito tanto, direi tutto, su queste elezioni e non ce l'avrebbero fatta. Oggi troveranno mille scuse e spiegazioni, ma la botta sarebbe di quelle che lasciano il segno: prima sconfitta cocente dell'era del professorino Di Maio. Ma sottovalutare il consenso ottenuto, oltre il 30 per cento, sarebbe comunque un grave errore. E se oggi non governano la Sicilia bisognerà dire grazie a Berlusconi che, a differenza di Renzi, su queste elezioni ci ha messo la faccia e ha saputo con pazienza tenere insieme una coalizione che, soprattutto in quella Regione, si è presentata assai litigiosa al suo interno.

Se la Sicilia c'è, e se ci saranno come appare molto probabile Lombardia e Veneto, il centrodestra può davvero sperare di arrivare unito al governo del Paese senza bisogno di ricorrere al «piano B», cioè un accordo con Renzi o con il ruotino di scorta Alfano. Ma attenzione, come capita nelle migliori famiglie, l'imprevisto può arrivare solo dentro le mura domestiche.

Commenti

peter46

Lun, 06/11/2017 - 16:05

Allora "meno male che Silvio c'è"...perchè c'è sempre bisogno di un 'produttore' che 'scuci'...e magari gli si lascerà anche la soddisfazione di 'sentirsi' al 'centro del mondo',ma...'la caccia ai forzitalioti' è partita se in Sicilia FDI e NOI.CON gli hanno 'fregato' un bel po di elettori...e staserà lo si confermerà.

glasnost

Lun, 06/11/2017 - 17:21

Gli elettori cominciano a prendere atto dei propri problemi (insicurezza, miseria, tasse, mancanza di lavoro) e non credono più tanto alla propaganda mediatica della sinistra. Anzi comincia a venire in uggia anche questo superattivismo evidente della magistratura per condizionare le scelte della gente.

citano39

Lun, 06/11/2017 - 17:22

Temo solo la bramosia di potere di Salvini (fine a se stesso e per se stesso) e la bramosia di pote della "finta gattina morta" della Meloni. Silvio rivolgiti con voce forte e chiara a noi del"94". Siamo quelli che con migliaia di pulman siamo venuti a Milano, a Roma e ancora a Roma. Rivolgiti a noi. un po' più vecchiatti ma ancora in gamba e fedeli a F.I.e alla nostra Patria.

Pinozzo

Lun, 06/11/2017 - 18:21

Ahahah grande Ale, poi ci spieghi come fa il cdx col 36% ad avere la maggioranza assoluta. Lo sai benissimo che silvietto si stacchera' da salvini e si alleera' con renzie.

Gibulca

Lun, 06/11/2017 - 18:57

Messaggio per Berlusconi: io probabilmente non voterò la sua coalizione. Dopo la dichiarazione sul "piano Marshal" per la Sicilia mi sono inviperito. Ma stiamo scherzando? Ancora soldi a quella vergogna nazionale chiamata Sicilia? Io sono sempre stati liberale e mai ho votato a sinistra. E non lo farò nemmeno stavolta. Ma votare uno che vuole dare una pioggia di miliardi a quei mafiosi proprio non mi va. Ergo: astensione o Salvini se non si presenta con Berlusconi

Ritratto di Risorgere

Risorgere

Lun, 06/11/2017 - 19:02

@Pinozzo. Il quadro politico, al momento, è composto da 3 soggetti, più o meno equivalenti: M5S, centrodestra, centrosinistra. Nessuno di questi può governare da solo. Le probabilità di alleanze di governo sono grossomodo: M5S + intero centrosinistra: 70%; centrodestra senza lega + pd senza sinistra: 15% (numeri permettendo); lega + M5S: 15% (numeri permettendo). Scelga Lei la soluzione che ritiene meno peggio per gli italiani. La speranza di tutti è che a questo punto il centrodestra si inventi qualcosa per crescere di altri 10-15 punti e poter archiviare tra gli incubi ogni prospettiva di inciucio.

rokbat

Lun, 06/11/2017 - 19:26

Silvio c'è ? Per fortuna e che Salvini sia paziente e osservante per i cinque anni futuri. Poi, una volta Silvio Presidente della Repubblica, sarà il suo turno alla Presidenza del Consiglio se ha imparato bene les "mosse".

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 06/11/2017 - 19:48

Terzo invio - 11.06 – sallusti – 16.15 Il problema, il vero problema, Lei lo ha indicato chiaramente é la vittoria di una coalizione contro un solo partito, movimento, accozzagli o quel che si vuole. Si, allelujah, il cdx ha vinto in Sicilia, ma i due o tre punti di scarto su i grillini sono un grosso, grossissimo campanello d'allarme. Forse tanti piddini, scocciati dal campagnolo arezzino hanno provato la nuova stella a cinque punte. Ma, se perdurasse la farsa renziana, quanti altri si potrebbero staccare e passare a lato. E se, come sarà probabile in tempi veloci, la segreteria pd passasse ad una figura più capace di fare cose concrete e non solo chiacchiere, quanto fuoriusciti tornerebbero all'ovile ? Il fatto, caro Sallusti, é che anche questa volta non hanno votato PER qualcuno, hanno votato CONTRO il cdx, immemori degli sfaceli che questo ed il M5S hanno imbastito ovunque.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Lun, 06/11/2017 - 21:18

Grazie ancora Berlusconi per averci creduto sin dall'inizio. Questa è la prova che quando si vogliono le cose si raggiungono e questo il Paese lo vede e lo sente come un valore. Poi ci sono i Nostri valori cristiani e liberali che nessuno potrà toglierci. Shalòm.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 06/11/2017 - 21:27

@Risorgere - ottima risposta da sottoscrivere al comunsita Pinozzo, che ancora non gli è passato il bruciore e fa battute ironiche da infante.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 06/11/2017 - 21:42

@Pinozzo - sei pronto a scommettere? Io dico che non succede, almeno da parte sua. Ci potrebbero essere i vari Verdini ed Alfano, che fossero dall'altra parte li chiamereste traditori, ma siccome erano da questi li usati come stupidi idioti. ma anche loro spariranno.

Ritratto di combirio

combirio

Mar, 07/11/2017 - 07:22

Alla fine, ma con molta calma la gente si rende conto e ha punito coloro che si fregiavano di essere paladini degli ultimi, degli operai, dei disadattati, per cominciare a scoprire che proprio costoro vuoi per manifesta incapacità, oppure per vil denaro facevano tuttaltro. Un po' come la Chiesa che ha bisogno di tanti poveri per essere più ricca. Comunque forse è la volta buona che si cominciano ad avere rappresentanti calati più nella realtà. Dispiace solo che sia stato abbandonato l’ Italicum per questa nuova legge elettorale che non assicura governabilità.

adgarliveri

Mar, 07/11/2017 - 08:01

Italiani sornioni ma non fessi... La sx ha perso e scomparirà definitivamente alle Nazionali. Invasione dei migranti , magistratura faziosa, ladrocini vari, pension,ora soli e tanta tanta superbia pidiota... Italia comincia a risorgere

Ritratto di Risorgere

Risorgere

Mar, 07/11/2017 - 08:14

Direttore, sottovalutare o ignorare la realtà del M5S come il primo partito italiano, con oltre il 30 per cento dei voti (come la DC dei vecchi tempi), è impossibile. Il centrodestra deve ora guardarsi da un pericolo mortale: l'alleanza PD - M5S. Per impedirlo serve uno scatto creativo volto alla conquista dei fatidici 10-15 punti che mancano all'appello. Questo scatto creativo potrebbe essere la resurrezione di AN, con volti nuovi, capace a mio avviso di riportare al voto molti elettori delusi, e soprattutto di conquistare il centro-sud, come la lega ha fatto al nord (e non può fare al centro-sud).

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 07/11/2017 - 10:17

FI prende 60mila voti in più rispetto alle regionali di 5 anni fa ed il dato è notevole, indiscutibilmente FI e SB escono benissimo da questo voto.Il pd invece perde 7mila voti, sostanzialmente conferma la sua marginalità in sicilia dove a parte la parentesi Crocetta non ha mai vinto ne governato.Quel che però manca in questa analisi di voto sono gli oltre 270mila voti(pari al 13%) che Lombardo e Cesa, due centristi ballerini hanno portato in dote al cdx facendo la differenza in queste elezioni.Nella versione nazionale del cdx(SB+Salvini+Meloni) le liste di centro non vengono menzionate ma poi al voto, specie nel sud sono quelle che fanno la differenza.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 07/11/2017 - 10:36

@Risorgere, un alleanza pd-m5s è impossibile nei fatti e credo che questa legislatura ne sia l'esempio più evidente.E' molto più probabile un alleanza tra pd+fi+centristi ballerini vari che non qualsiasi altra opzione.Il m5s da solo resterà sempre all'opposizione, quello ormai è il suo ruolo vista la legge elettorale in vigore.

VittorioMar

Mar, 07/11/2017 - 11:12

..HA TUTTO IL DIRITTO DI "ESULTARE" !!..HA DATO UNO SCHIAFFONE A TUTTI I SUOI NEMICI STORICI( INUTILE ELENCARLI SE MANCHIAMO DI RICORDARNE QUALCUNO ...SI POTREBBE ANCHE OFFENDERE PER LA DIMENTICANZA!)!!!!..E HA VISTO PASSARE ALTRI CADAVERI !!

Flandry

Mar, 07/11/2017 - 12:23

Il problema del PD non è solo il "ciocapiatti" Renzi, che pure è il principale dei suoi problemi. Sono anche le sue politiche in danno della società civile, a cominciare da quel sostegno al riconoscimento della cittadinanza attraverso lo jus soli, che è battaglia di pochi, pochi appartenenti ad una elite culturale avulsa dai problemi quotidiani della gente. PD percepito, da chi in passato l'ha pure votato, come partito neoliberista, incapace di dare sollievo al ceto medio, incapace di ridurre efficacemente la tassazione, incapace di risolvere i problemi collegati all'occupazione, in particolare giovanile, capace solo di fare blocco intorno alla riforma Fornero, ammorbidendola fintamente con palliativi costosi e circondandola di cortine fumogene, succube delle politiche economiche assurde imposte all'Italia dalla UE, impotente di fronte al fenomeno dei migranti. E potremmo andare avanti all'infinito.

idleproc

Mar, 07/11/2017 - 13:20

Se il trucco è quello solito che visto, come direbbe Napolitano "nella più ampia prospettiva europea", di far credere agli italiani di avere generali propri ma che in reltà combattono per l'altra perte, non funzionerà a lungo. Non vedo tutta sta paura per gli M5S, la loro politica economica nei confronti dell'Italia "fallita" solo nella loro testa, sarebbe la stessa di Monti&Associati finalizzata alla sua svendita e demolizione. Deve essere una questione di poltrone "moderate" in competizione. Purtroppo la guerra è guerra e l'Italia è in una guerra che non si è cercata e con una classe dirigente per larga parte di traditori.

soldellavvenire

Mar, 07/11/2017 - 13:43

beh io sono pronto a scommettere sulla coalizione pdl+pd-l con annessa grande gioia dei qui sapienti, basta che poi se vinco diciate: viva il comunismo

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 07/11/2017 - 15:01

@Agrippina- non piangere, non ti lamentare dei "centristi ballerini". voi li avete sempre usati a dismisura, anche lo stesso Cesa, per non dire Alfano, Casini e tanti altri, casini. prima ti andava bene, ora no? Voi potete rubare e gli altri no?, Voi potete stracciare la democrazia e gli altri no? Solo voi potete fare governi abusivi per 7 anni e gli altri no? Non piangere, ne avete già fatte troppe. Aspetta a primavera a prendere la vera scoppola.

citano39

Mar, 07/11/2017 - 18:42

Caro Pinozzo questa soluzione potrebbe andarmi bene. Infatti i due non si toccano.