Renzi come Macron? Mancano le palle...

Il giorno seguente la vittoria di Trump alle presidenziali americane in Italia erano spuntati una serie di emuli (all'insaputa dell'originale). E lo stesso è accaduto ieri con Macron. Da Renzi a Grillo, «Macron sono io», perché Macron è giovane e di sinistra-centro, perché è l'anti-partito. Parliamo di Renzi: non è Macron perché a differenza del candidato presidente francese non ha mai lavorato un giorno in vita sua; perché di conseguenza non è economicamente indipendente e deve in qualche modo far mantenere a noi la sua corte; perché un partito non l'ha fondato ma scalato e ora deve portarselo appresso. Renzi è stato e tra pochi giorni tornerà ad essere segretario di un partito che poco o nulla ha a che fare con quello fondato da Macron: il Pd è molto più simile al partito di Hollande, l'unico uscito con le ossa rotte dalle elezioni francesi.

Se proprio vogliamo fare paragoni, sempre inadeguati, Macron ricorda più il Berlusconi delle origini: un ricco signore digiuno di elezioni (Macron a differenza del Cavaliere di allora ha in verità fatto per poco tempo il ministro dell'Economia) che dalla mattina alla sera fonda un suo partito e si mette in testa di cambiare il Paese. Avesse avuto le palle, Renzi avrebbe fatto lo stesso e probabilmente oggi non sarebbe lì a elemosinare voti alle primarie e tramare contro Orlando ed Emiliano. Che è roba triste, non da Macron.

Non sappiamo se Macron sarà come Berlusconi, cioè talmente sicuro si sé da non aver paura di unire (difficilmente in caso di vittoria al ballottaggio avrà una maggioranza parlamentare sua a sostenerlo) o se viceversa farà come Renzi che per paura ha diviso il partito e il Paese fino a schiantarsi alla prima vera prova elettorale (il referendum costituzionale).

Renzi non è Macron perché ha al suo fianco una fantastica moglie, la signora Agnese, e non una socia occulta ed esperta, la probabile première dame Brigitte, che lo guida nei pericolosi meandri della politica e del potere; ma sopratutto Renzi non è Macron perché entrambi hanno vinto il biglietto della lotteria ma il nostro se l'è già stupidamente giocato con la farsa degli 80 euro e stupidate simili. Per cui, come è accaduto di recente con Trump, diffidate dalle imitazioni e dal millantato credito. Il Macron Italiano non esiste, e chi sostiene di esserlo è solo un truffatore.

Commenti

diwa130

Mar, 25/04/2017 - 15:31

Ci vuole una grande immaginazione per confrontare Macron con Berlusconi ! Suvvia direttore non dica sciocchezze ! Macron non ha confronti in Italia, inutile girarci intorno e meno che mai li ha con Berlusconi (a qualunque eta').

INGVDI

Mar, 25/04/2017 - 15:48

Fantastico Sallusti! Addirittura riesce ad asserire che Macron è un modello e che (purtroppo) manca il Macron italiano. Macron come il primo Berlusconi. Incredibile! Ricordo solo che lo sfidante della Le Pen al ballottaggio è un prodotto della sinistra francese, quella al caviale. Si è sganciato furbescamente da Holland che l'ha creato, ma è la continuazione della sua politica.

Ritratto di Evam

Evam

Mar, 25/04/2017 - 16:29

Il maccheron italiano non manca, ce ne sono da buttare, qiello che manca è una Le Pen, e chi ce l'ha non sa di averla.

Armando62

Mar, 25/04/2017 - 16:39

Pero' sarebbe bene che Berlusconi , che non e' giovane, un Macron si muova a trovarlo . Perche' l'accoppiata Salvini-Meloni non ci porta da nessuna parte.

apostata

Mar, 25/04/2017 - 17:13

Ho qualche dubbio. Riconosco a renzi la rottamazione della vecchia nomenclatura e spero che completi l’opera. Berlusconi era altra cosa, non ricorda macron non fosse altro per il gusto delle donne. Berlusconi è un imprenditore dalle capacità eccezionali e se non fosse stato per congiure e tradimenti avrebbe cambiato l’italia. Macron esce come coniglio dal cappello del governo di hollande e la sua dote più evidente è la furbizia, attribuire alla moglie la capacità di guidarlo nei meandri della politica e del potere è un azzardo. Credo che il referendum sulla riforma costituzionale sia stato un’occasione persa per l’italia e pregiudichi la figura di berlusconi che aveva contribuito a scriverla. La riforma prevedeva tra l’altro anche un sistema elettorale come quello francese che all’indomani delle elezioni indica vincitori e sconfitti e non richiede inciuci tra partiti perché a fare la sintesi sono gli stessi elettori col ballottaggio.

Ritratto di centocinque

Anonimo (non verificato)

Ritratto di centocinque

centocinque

Mar, 25/04/2017 - 17:42

Mi spiegate perché se Berlusconi si scopa delle giovincelle è un porco, mentre la Brigitte che si scopa un toy boy sarà, forse, la premiere dame?

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Mar, 25/04/2017 - 18:02

Dio ci scampi dall'avere un Macron in Italia dove non si contano più politici e giornalisti servili che "sbavano" a convincerci della nostra salvezza: l'appartenenza all'Europa. Stupisce che un "figurino", assemblato dai ricchi banchieri internazionali sia diventato anche un "genio politico". Ma lo era anche quando faceva parte del codazzo di Hollande?

edo1969

Mar, 25/04/2017 - 18:58

A me Macron ricorda molto Berlusconi

Ritratto di fioellino

fioellino

Mar, 25/04/2017 - 19:33

Gli italiani si dimostrano i soliti scemi + scemi, fino a superare i loro cugini d'oltralpe. Macron ha solo vinto alla lotteria, mentre per una politica seria e pragmatica c'è la Le Pen, che potrebbe mettere dei paletti al chiacchiericcio europeo-islamico che rovina tutti e non salva nessuno. La stupidità di noi occidentali sta diventando il nostro boia, che spargerà sangue e imbecillità. Resterà il nulla.

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 25/04/2017 - 19:35

-----sostanzialmente condivido l'articolo---macron come il primo berlusconi----persona ricca e benestante che in meno di un anno fa un partito scende in campo e sbanca la concorrenza----anche la posizione politica non è distantissima --macron si dichiara di centro e come papy silvio ha avuto dei recenti colloqui con la merkel---macron con il silvio attuale(non il primo silvio) hanno poi la convinzione che l'europa possa essere aggiustata dall'interno---senza sfasciarla--il fatto che gli americani tifino la le pen è sicuramente un punto a favore di macron--swag ganja

Paolo17

Mar, 25/04/2017 - 19:58

Bravo direttore. Assolutamente d'accordo. Gli inizi sono gli stessi a quelli del Cav. e pure la visione liberale dello Stato. Qui da noi tutto crollò per colpa di Fini. Rispetto a Berlusconi Macron parte però con un vantaggio che può essere decisivo: il francese può combattere i fasciocomunisti statalisti come Le Pen, invece Berlusconi se li è sempre trovati in casa (Bossi, Fini, Meloni, Salvini) e obbligato ad andarci d'accordo.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mar, 25/04/2017 - 20:04

Quando c'è da colpire in Italia si utilizza la Francia, quando c'è da colpire la Francia si utilizza l'Italia; quando cercheremo di non fare paragoni e augurare a Marine di vincere le Presidenziali francesi? Shalòm.

nunavut

Mar, 25/04/2017 - 20:26

@apostata17:13 concordo con lei che ci saranno vinti e sconfitti con l'assoluta governabilità del paese .Questo sistema però obbliga les "pertisans" di un partito ad abbandonare,forse,una parte delle loro convinzioni-pricipi per eleggere,tappandosi il naso,un partito o una persona che non avrebbero votato se non con gli zebedei in una morsa,scegliere il "meno peggiore".

edo1969

Mar, 25/04/2017 - 20:49

Azzeccato il paragone col primo berusconi ma se posso prmettermi direttore Macron deve ancora dimostrare di arrivare anche solo al calzino di Silvio, per tutto quellohe ha fatto. Io lo vedo invece molto simile a Centinaio, per statura politica, capacità oratorie e di trascinatore.

RAGE4EVER

Mar, 25/04/2017 - 21:39

Il"macon" italiano nn esiste; per fortuna di idioti ne abbiamo già abbastanza

Ritratto di RomenoXPunizioneGiustizia

RomenoXPunizion...

Mar, 25/04/2017 - 22:00

Macron ricorda tanto Berlusconi giovane, grande articolo.

Una-mattina-mi-...

Mar, 25/04/2017 - 22:53

A QUESTI PIU' CHE MANCARE LE PALLE, NON POSSONO FARE A MENO DI ROMPERLE

peter46

Mar, 25/04/2017 - 23:40

Paolo17..(già solo per il 17 'lui' sicuramente non accetterà, scommettiamo?)Tagliamo la testa al toro...fate trenino tu e 'lui' andando da soli alle elezioni onde evitare 'inquinamenti' populisti.NB:Occhio a stare davanti durante il trenino che,si dice,ancora...può.NB2:Non contare sul giovane Adriano Romaldi: prima che il gallo canti...volte,la fede cieca e assoluta vacillerà e lo troveremo accanto ai 'populisti' Salvini e Meloni:normalmente la 'spinta' arriva da lontano,e per lui dalla Francia.Shalom accolga la sua richiesta intanto.

peter46

Mer, 26/04/2017 - 00:07

edo1969...il problema purtroppo è che stiamo per perdere il prossimo ministro delle finanze,più macroniano dello stesso Berlusconi,dell'inevitabile prossimo governo Berlusconi V(5),l'impareggiabile Brunetta,già a Parigi,in procinto di 'saltare'(d'accordo,aiutato dalla scorta,dai!)sul carro,da esterno(ma in Francia si può o è una sua invenzione?),ma Europeo convinto,ministro sempre delle finanze,del sicuro vincente Macron.Chi l'avrebbe mai detto che il 'bastone' della vecchiaia in parlamento di Berlusconi...mollasse anche lui?Che non abbia 'sbirciato' in quel sondaggio sulla scrivania di Berlusconi che 'promette' il 23,4% per l'eventuale 'coalizione' fra i tre partiti di cosiddetto cdx nel mentre ai due soli partiti di dx(senza fi)'promette' il 19%?Avrà sicuramente pensato che col rimanente 4,4% per FI non sarebbe di sicuro rimasta trippa per lui:meglio dunque 'espatriare' in Francia.

mareblu

Mer, 26/04/2017 - 00:28

per le palle noi in italia per tagliarle usiamo ancora il tosaerba. peccato, che al passaggio scompaiano anche i fili d'erba

acam

Mer, 26/04/2017 - 03:44

piu vi leggo piu mi rendo conto che manco la piu buona volontaà di silvio vi puo aiutare, é stato sperperato un patrimonio

Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Mer, 26/04/2017 - 06:28

Toh, Sallusti si scopre fan di Macron.

Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Mer, 26/04/2017 - 06:36

Caro Direttore, Berlusconi è un self-made man e gli piacciono le donne, Macron è un coptato dai Rothschild e gli piace prenderlo. Già lì sono agli opposti, due pianeti diversi. Paragone impossibile.

Ritratto di orione1950

orione1950

Mer, 26/04/2017 - 07:07

tutti parlano di macron ma nessuno lo conosce; me compreso. A me risulta che é il prodotto di banchieri/finanzieri ed é stato ministro di hollande, che é un socialista. Con Berlusconi vedo solo un'appartenenza politica; entrambi socialisti; per il resto, niente. Perché scannarsi a fare dei paralleli quando si vede un giovane, ricco, che sfonda in politica? Io vedo solo un furbo che é capace di parlare delle ore senza concludere alcunché ed é questo che l'unico punto che lo accomuna al PAGLIACCIO nostrano. Messaggio a Berlusconi: dia spazio ai suoi giovani e faccia il padre nobile di FI; solo cosi si potranno avere i "macro" italiani.

guerrinofe

Mer, 26/04/2017 - 08:00

Nostrano ,di nostro originale mai nulla ,serve sempre un paragone! da copiare.

edo1969

Mer, 26/04/2017 - 08:08

Veronica era una semplice casalinga, ora guadagna 33'500 € al giorno

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Mer, 26/04/2017 - 08:18

alla seconda promessa non mantenuta macron sarebbe fuori dall'eliseo, alla centesima renzi (che oltretutto dice sfacciatamente di averle mantenute .... chiusura provincie, chiusura equitalia, riforma magistratura, ecc. entro marzo, aprile, maggio, ecc.), per punizione, verrà rieletto capo del partito dei kompagni di merende. Per non parlare delle alternative: una mummia ideologica capo dei magistarati ed un magistrato rosso giustizialista ancora in servizio.

umberto nordio

Mer, 26/04/2017 - 08:58

Se sono vere le "chiacchere"che girano le palle a Macron ,servono a poco.

umberto nordio

Mer, 26/04/2017 - 09:00

Armando 62.Le ricordo che Berlusconi aveva trovato il suo Macron in Half- ano

david71

Mer, 26/04/2017 - 09:17

Centocinque ….Ma… vediamo … un motivo potrebbe essere perché Brigitte non paga il suo toy boy per scoparselo… mmmhh…un altro potrebbe essere che non se ne scopa 30 ma solo 1… poi vediamo che altro…. Ah sì: Il toy boy non è minorenne...diciamo poi che Brigitte non ha incarichi di governo e non ha messo lei il suo toy boy in politica ma si è messo da solo. Così su 2 piedi mi vengono in mente questi. Comunque io non l’ho mai considerato un porco.

Ritratto di michageo

michageo

Mer, 26/04/2017 - 10:46

Macron è un prodotto di provetta , distillato alchemico tra Rotschild, NWO, Hautes Ecoles varie,IMF Lagarde, preparato più o meno elegantemente a fare il salvagente da quelli, dell'establishment frances-massonico socialista europeo, che prevedendo la mega trombatura elettorale, hanno giocato d'anticipo, e poi pretenderanno di nuovo le loro poltrone in governo. Puttanate plateali francesi con, per chi vuole, salsa italiana. Mi piacerebbe vedere vincere la Le Pen, ci divertiremmo un sacco......

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mer, 26/04/2017 - 11:20

Renzi su, Renzi giù. Non capisco nemmeno perché se ne parli così tanto. Non è nessuno, è a capo di un Partito in declino, molto probabilmente con le prossime elezioni scomparirà eppure viene ospitato in tv, ci sono articoli di giornale. Finiamola di farci male parlandone, o facciamo lo stesso errore della sinistra che quando non sapeva cosa dire e fare parlava male di Berlusconi

apostata

Mer, 26/04/2017 - 11:29

@nunavut. Mi rendo conto, effettivamente i “partisans” dovrebbero sacrificare qualcosa, ma l’alternativa è l’accordo sopra le loro teste. La sintesi può essere sofferta, ma è positiva per il sistema politico, elimina ricatti, partitini, benefici clientelari, egoismi, educa a scelte che sono presupposto di governabilità. Con la conservazione di partitini clientelari, categorie compatte di elettori (si pensi ai prestatori di servizi essenziali) possono ottenere, dalla spregiudicatezza ricattatoria dei leader (si pensi ai fini, ai casini e ai follini nel rapporto con berlusconi) benefici corporativi dannosi per la collettività.

Ritratto di adl

adl

Mer, 26/04/2017 - 12:15

Devo dissentire, egregio direttore. Provi lei al posto di Renzi a dire in campagna elettorale:" ridurremo la bolletta energetica per famiglie ed imprese", ed invece dare il via libera ad aumenti in bolletta enel a due se non a tre cifre. Se queste non è la prova di possedere gli attributi sferoidali, magari accompagnati anche da una faccia come il................. Giachetti docet !!!!!!!!!!!

Giorgio1952

Mer, 26/04/2017 - 14:21

"Renzi come Macron? Mancano le palle..." Sallusti ognuno è quello che è, Salvini non è come Trump, mi auguro che Macron non sia come Berlusconi, lei non è certo come Montanelli!!!

gedeone@libero.it

Mer, 26/04/2017 - 15:33

Direttore scusi, ma Macron secondo lei, ha le palle

Aam31

Mer, 26/04/2017 - 16:19

Manca anche qualche cosa altro??!!

un_infiltrato

Gio, 27/04/2017 - 05:05

Quoto 100%. Mancano le palle.

stefano.colussi

Gio, 27/04/2017 - 05:28

Macròn, Renzi, Grillo, Casaleggio & Berlusconi .. diffidate dalle imitazioni .. solamente uno di questi 5 (cinque) ha lavorato, lavora, e lavorerà fino alla Fine, e anche un Asino sa chi è .. e la Politica non centra un Tubo, centra la Voglia di Fare & le Palle .. colussi, cervignano del friuli, udine, italy

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Gio, 27/04/2017 - 10:48

"I francesi credono di essere intelligenti" si è sempre detto per schernirli. Tuttavia rispetto a noi italiani sembrano intelligenti davvero. Grillame, pseudo casta politica, falsinvali, furbetti, magistratura e tangentopoli ci dicono quanto siamo incivili.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Gio, 27/04/2017 - 10:53

Vorrei ricordare a quelli che parlano dell'età di B. che la frase "largo ai giovani" è di conio fascista: la pronunciò Mussolini. Totale: mafia e fascismo sono i modelli ideologici che affascinano certa gente.