Renzi traballa, Grillo marcia su Roma

Schiaffi al Pd nelle grandi sfide. A Milano il centrodestra fa il pieno, Parisi acciuffa Sala. Dem fuori dai giochi a Napoli e faticao anche a Torino e Bologna. Nella Capitale vola la Raggi

Ballottaggi quasi ovunque, colpa o merito del tripartitismo che con l'avvento di Grillo ha soppiantato il vecchio e classico bipartitismo. Qualche indicazione però la tornata elettorale di ieri l'ha dato. Il caso Roma al ballottaggio andranno la Raggi e il pd Giachetti segna il fallimento del sogno di Salvini e Meloni di essere competitivi correndo senza Forza Italia. Una conferma arriva invece da Milano (Sala e Parisi al ballottaggio staccati di pochi punti) del fatto che il centrodestra unito se la può ancora vedere alla pari con il renzismo. Il quale segna una pesante battuta di arresto rispetto a quel travolgente 40 per cento delle ultime europee. Il Pd infatti deve rincorrere a Roma, con poche probabilità di successo e solo grazie alla divisione del centrodestra, non sfonda a Milano nonostante la candidatura di mister Expo, è costretto al ballottaggio con i grillini nelle roccaforti di Torino e, grande sorpresa, pure a Bologna, potrebbe addirittura rimanere fuori dai giochi a Napoli.

Ora Grillo e suoi possono marciare su Roma (e forse Torino) e si tratta sicuramente di un successo. Ma deve fare riflettere che i Cinquestelle continuano ad avere un andamento a macchia di leopardo. A Milano addirittura faticano a superare il dieci per cento, a Napoli restano molto indietro. Quando la gente va a votare, e ieri si è tornati sopra il 66 per cento di affluenza che di questi tempi non è poco, molti teoremi si dimostrano infondati. E sarà importante vedere oggi, a risultati definitivi, i voti di lista per capire il reale stato di salute dei partiti.

Che nessuno dei sindaci delle grandi città sia stato eletto al primo turno significa che il quadro politico è tutt'altro che definito. Come gli elettorati si ricomporranno al turno di ballottaggio tra quindici giorni lo vedremo. L'impressione è che la sinistra abbia fatto il pieno al primo giro e che quindi gli inseguitori restano in corsa a pieno titolo. Vietato smobilitare.

Commenti

aitanhouse

Lun, 06/06/2016 - 15:46

Qualcuno spieghi a renzi e si accerti che abbia capito che la presa di roma da parte del M5S segna non la sconfitta, ma lo sfascio totale della sua maggioranza, pertanto dovrebbe avere il buon senso di dimettersi e chiedere lo scioglimento del parlamento ed elezioni col consultellum: sarebbe davvero un gesto da statista e gli farebbe guadagnare stima e voti.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 06/06/2016 - 16:43

@aitanhouse, andiamo su, non scriva stupidaggini, queste sono elezioni comunali, la maggioranza parlamentare del governo rimane la stessa di prima, e, quanto al buon senso, andare a votare col consultellum significherebbe solo aprire una stagione politica instabile e confusa, da cui si uscirebbe - forse - solo con l'ennesimo governo di larghe intese.

robytopy

Lun, 06/06/2016 - 17:28

ma a Sallusti non gli balena l' idea che la differenza fra Roma e Milano sia dovuta alla differenza di qualità dei personaggi in gioco. PARISI-meloni-salvini-marchini

carlonasti

Lun, 06/06/2016 - 18:59

Dott. Sallusti, spesso sono d'accordo con lei ma oggi no. Lei dice che Salvini e Meloni senza FI non vanno da nessuna parte. Giusto. Invece FI senza di loro, mi scusi, dove va? .

Valvo Vittorio

Lun, 06/06/2016 - 19:07

Come aveva previsto Berlusconi le miopie politiche di Salvini e Meloni hanno favorito i pentastellari col rischio di non essere ammessi al ballottaggio. Oggi c'è stata la certezza! Pertanto nel centro-destra la megalomania continua a persistere. Il popolo italiano non vuol saperne di comunismo e di fascismo come ideologie! Cito un esempio storico: agli albori del fascismo in Italia una delegazione andò a Mosca per illustrare i proponimenti in Italia; un giovane delegato francese (entusiasta delle idee comunista e insegnante alla Sorbona) si rese conto che le idee comuniste e fasciste di quei tempi coincidevano, pertanto rimase disgustato e ritornò in Francia! Cito quanto scritto da Francois Furet. In politica le ideologie non portano nulla di buono.

acam

Lun, 06/06/2016 - 19:19

robytopy Lun, 06/06/2016 - 17:28 meloni a peccato di superbia

Mannik

Lun, 06/06/2016 - 19:33

Sallusti mi sembra quello che si da una martellata sul ginocchio per non sentire il mal di testa. Ma si sarà reso conto che la destra l'ha presa sui denti quesi dappertutto?

edo1969

Lun, 06/06/2016 - 20:09

Sallusti ma un commentino sincero sul disastro con annesso psicodramma in casa sua no eh?

edo1969

Lun, 06/06/2016 - 20:22

Berlusconi cav. Silvio: non pervenuto.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 06/06/2016 - 20:27

----a me sembra che abbiano perso tutti----se renzi piange gli altri non ridono---è vero il successo dei grillini in alcune grandi città--ma è anche vero che i 5 stelle sono praticamente assenti in molte realtà italiane--un pò poco in visione di elezioni politiche---la lega si è fatta doppiare a milano da forza italia--a roma praticamente non esiste --ma la battaglia di salvini di sfondare a sud e rendere la lega un partito nazionale è fallito alla grande--addio sogni di leadership per la camicia verde--forza italia è scomparsa da molte città----ma allora se hanno perso tutti i voti chi li ha presi? le decine e decine di liste civiche spuntate ovunque come funghi in maniera impressionante--le quali liste civiche saranno importanti nei ballottaggi--come dice sallusti occorrerà studiarsi i voti di lista per sapere realmente lo stato di salute dei partiti---hasta siempre

Ritratto di caribou

caribou

Lun, 06/06/2016 - 21:18

Sallusti! Sia lucido!! Non faccia come il suo datore di lavoro!

Ritratto di caribou

caribou

Lun, 06/06/2016 - 21:27

edo1969: Sallusti è talmente avvolto nella sua nebbia positiva, da non riuscire neanche a vedere i risultati delle votazioni!

fisis

Mar, 07/06/2016 - 00:12

"Fallimento del sogno di Salvini e Meloni correndo senza Forza Italia"? Veramente è Forza Italia che si è sfilata, decidendo di appoggiare Marchini.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 07/06/2016 - 11:10

L'analisi più vera del voto l'ho sentita proprio da Renzi,da altre parti invece continua la propaganda.Parto da Renzi e dal Pd,preso atto che con la tripartizione del voto sarà impossibile eleggere al 1turno i sindaci,al ballottaggio ci vanno ovunque eccetto napoli,dove non Renzi ha detto chiaramente di aver perso e male,secondo me anche troppo severamente se si tiene conto che giggino abbia cannibaizzato oltre il 40% del vto del csx e la valente ha preso comunque il 20%.Ma Renzi è ambizioso e non si accontenta,da quì l'autocritica.A roma,dove il pd partiva malissimo è arrivato comunque al ballottaggio da secondo.Nelle altra gradi città da primo.Quindi il Pd è in gara ovunque.Tra 15giorni ci sarà il vero responso che dipenderà da milano e roma salvo sorprese a torino e bologna.(continua)

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 07/06/2016 - 11:27

(segue)IL cdx invece esce male,se riprende milano,sua roccaforte,fa il minimo,se ribalta a napoli o bologna(oggettivamente impossibile)compie un miracolo.Il punto del cdx sta nella sua componente centrale(che non significa di centro),appurato che una leadership lepenista è perdente per via anche della concorrenza dei 5stelle che sono più credibili nell'elettorato di protesta,è proprio il venir meno della componente centrale(FI) a decretare l'irrilevanza del cdx.A Milano un candidato forte dimostra come il cdx recupera parte dei voti e torna credibile.A livello nazionale finchè FI resta così la stessa operazione non è replicabile ed il risultato è la marginalità.(segue)

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 07/06/2016 - 11:35

(segue)Infine il m5s,il loro radicamento produce a livello locale un tripartitismo che impedisce vittorie al 1turno,questo è l'effetto più immediato della loro presenza.Continuano ad essere il movimento più credibile per il voto di protesta.Nelle grandi città ottengono ottimi risultati di lista mentre i loro candidati alternano risulati choc tipo roma e torino,mentre vanno meno bene a milano o napoli dove ci sono alternative più forti,il risultato più deludente è sicuramente bologna.Hanno la possibilità di vincere a Roma e di accreditarsi sempre più come l'alternativa nazionale al pd e se dovessero fare il miracolo a torino,Renzi dovrebbe tremare per davvero.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mar, 07/06/2016 - 12:02

E noi invece dove stiamo andando ? E' mai possibile che guardiamo sempre gli altri , per non vedere quello che stà succedendo dentro il CDX.

Altoviti

Mar, 07/06/2016 - 12:22

Caro direttore, non vedo tanta differenza tra 5 Stelle e il Pd, sono entrambi di sinistra, per me è solo un fatto di marketing. Dunque non credo che a Milano ci siano i numeri per vincere perché bisognerà vedre quanti elettori grillini si porteranno sul candidato della destra e quanti invece su quello di sinistra. Purtroppo ancora Renzi non ha perso e si è solo riusciti a gran fatica a scalfire un pò il suo strapotere, spero solo che il PD non durerà troppo a lungo perché non se ne può più.

Vera_Destra

Mar, 07/06/2016 - 14:25

A parte quello che dice carlonasti, che sottoscrivo, io propongo una lettura diversa. A Roma si è perso, non solo per il valzer delle candidature (sicuramente controproducente e in cui tutti - non solo Berlusconi - hanno una colpa). Si è perso perché TUTTI i candidati erano inadeguati e ridicoli nelle loro sparate (ho perso il conto di tutte le frescacce che ho sentito dire al duo lescano Marchini-Meloni). Parisi è un gradino sopra, un candidato di spessore molto più alto e l'elettorato milanese l'ha percepito premiandolo

Ritratto di GWENDOLIN

GWENDOLIN

Mar, 07/06/2016 - 16:39

ed al cav. gli viene uno sciopone......ah complimenti per la scelta vincente. Possibile che non capisca mai che UNITI SI VINCE e divisisi perde. F.I. + Marchini+ Meloni = CHI ANDAVA AL BALLOTTAGGIO ....ce lo dica cavaliere...ce lo dica.Gwendolin

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Mer, 08/06/2016 - 12:40

E chi smobilita, direttore! L'importante è che perdano Renzi e il suo disgustoso partito, anche a costo di votare 5Stelle (come mi toccherà fare a Roma).

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 08/06/2016 - 19:12

VERO DIRETTORE E SILVIO STA A GUARDARE.

elpaso21

Mer, 08/06/2016 - 19:51

BASTA interessarsi se Renzi traballa e/o ha paura, i programmi del centro-destra QUALI SONO??

edo1969

Mer, 08/06/2016 - 20:32

sallusti cornuto

edo1969

Mer, 08/06/2016 - 20:33

sallusti tien i corn

edo1969

Mer, 08/06/2016 - 20:34

sallusti scrivi col buco delculo

masbalde

Mer, 08/06/2016 - 22:27

L'Italia è ridotta così male che sarà salvata da due comici: Grillo Presidente della Repubblica e Crozza Presidente del Consiglio

ambrogiomau

Mer, 08/06/2016 - 22:41

renzi traballa e Grillo marcia su roma con la complicità di berlusconi. Bravo berlusca , il vecchio .Un rimbambito qualsiasi avrebbe capito che cosa fare nel disastro Roma , ma poi non poteva non mettere il granello di sabbia nell'ingranaggio di Meloni Salvini.

BRAMBOREF

Gio, 09/06/2016 - 10:25

GIGI87 Capisco che è il giornale dei Berlusconi, ma Direttore, quella che ha traballato, anzi ha fatto flop a Roma è proprio il Cav.