Respinta a Fiumicino la militante palestinese Leila Khaled

Negli anni '70 aveva partecipato a due dirottamenti: rimandata in Giordania

"Le autorità italiane hanno impedito all'attivista palestinese e membro della segreteria politica del Fronte popolare per la liberazione della Palestina, Leila Khaled, l'ingresso in Italia e l'hanno costretta a imbarcarsi sul primo volo diretto in Giordania".

È lo stesso gruppo ad annunciare come alla Khaled non sia stato permesso di entrare in Italia, dove era attesa per una serie di dibattiti "in occasione del 50esimo anniversario della nascita del Fronte" che già avevano fatto montare la polemica nei giorni scorsi, quando a Napoli i consiglieri di Forza Italia e Partito Democratico avevano ricordato come l'attivista avesse partecipato a due dirottamenti nel 1969 e nel 1970.

La Khaled avrebbe dovuto parlare a Napoli a un convegno sull'occupazione militare della Palestina e sul diritto alla resistenza, raccontando anche la sua esperienza personale. Era attesa però anche a Roma, a un evento in un hotel a Porta Maggiore. A cui non potrà partecipare.

Commenti

ziobeppe1951

Mer, 29/11/2017 - 13:18

Brutto maschiaccio...pussa via!

TitoPullo

Mer, 29/11/2017 - 13:20

Viaaa!! Foera di bal !!!

diod

Mer, 29/11/2017 - 13:20

Ottima notizia. Chi l'attendeva con ansia, fra cui mi pare De Magistris, l'ha preso a quel posto.

mariod6

Mer, 29/11/2017 - 14:12

Chi l'ha invitata a venire in Italia ha un nome ed un cognome che vanno pubblicati. Poi va denunciato per fiancheggiamento del terrorismo e complicità in dirottamento aereo. Oppure non esiste più l'obbligatorietà dell'azione penale se chi commette il reato è uno della sinistra o dei centri asociali ?? La norma di legge vale solo per Berlusconi, Storace e Casa Pound ??? Tanto per saperlo......!!

maurizio50

Mer, 29/11/2017 - 14:44

Chissà la disperazione di giovinap!!!!!

veromario

Mer, 29/11/2017 - 14:49

perfetto.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 29/11/2017 - 15:20

napoli crogiolo di cultura e libertà , abbiamo fatto parlare nientepopodimeno salvini e non vedo il motivo di non far parlare la comunistaccia , tanto gli imbecilli più parlano e più si autosputtanano .

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 29/11/2017 - 15:40

@giovinap - pure i terroristi invitate per i dibattiti?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 29/11/2017 - 16:27

@mariod6:certo è stata invitata!!Per arrivare,per imbarcarsi,deve avere avuto un "VISA",da qualche "nostra ambasciata"(quale?),...poi deve essere successo qualche cosa,che ha guastato la festa!!!

gneo58

Mer, 29/11/2017 - 16:37

e tu giovinap parli, parli, parli

ziobeppe1951

Mer, 29/11/2017 - 16:47

giovinguappo....ho offeso forse tua moglie?

Controcampo

Mer, 29/11/2017 - 16:47

Se l'intenzione era quella di partecipare ad un convegno sull'occopazione militare della Paletina ed il diritto alla restistenza OLP, è chiaro che in Italia avrà o avrebbe avuto dei sostenitori che la conoscono bene e potrebbero essere complici dei due dirottamenti. Quindi, c'è una rete di terroristi come lei in Italia e magari si vantano di essere tali. Sarebbe opportuno indagare sulle loro attività per scoprire cosa si sta covando. Prevenire non è mai tardi!

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Mer, 29/11/2017 - 16:52

L'eroina di De Magistris non entra e lui sara' disperato.Che piacere.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 29/11/2017 - 17:14

UEEE giovinappe 15e20, nel CROGIOLO di cultura e liberta, ieri sera ne hanno ACCOPPATI 2 come mai!!!!lol lol

Yossi0

Mer, 29/11/2017 - 17:15

immagino la delusione di giggetto, Finalmente una bella notizia.

mork

Mer, 29/11/2017 - 17:42

gneo58, per me non l'ha capita

Ritratto di moshe

moshe

Mer, 29/11/2017 - 17:59

... i PiDioti saranno in lacrime!

Ritratto di giovinap

Anonimo (non verificato)

alkhuwarizmi

Mer, 29/11/2017 - 19:23

Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina è un'organizzazione politica e militare palestinese marxista-leninista, terroristica. E' stata fondata da George Habash, leader palestinese non-musulmano, che ha teorizzato la lotta per la causa palestinese attraverso il terrorismo internazionale. E, coerentemente, l'ha attuata. Un criminale. Lady Leila Khaled vada a fare le sue conferenze alla feccia palestinese che si riconosce nel Fronte Popolare. Buon viaggio all'inferno.

Ritratto di Rudolph65

Rudolph65

Mer, 29/11/2017 - 20:39

Fora dai coioni. La magistratura vale solo per Berlusconi e per casa Pound?