Ricordate questa bimba? Ora è in mano ai tagliagole

La bimba fotografata mentre si arrende davanti all'obiettivo sarebbe ora caduta insieme alla famiglia tra le mani degli islamisti alleati di Al Qaeda

Ricordate la foto di Huldea, la bimba siriana che alza le mani disperata di fronte all'obiettivo della macchina fotografica, scambiato per un'arma puntata contro di lei?

Ebbene, quello scatto diventato virale, che ha commosso milioni di persone in tutto li mondo ora rischia di diventare il simbolo di una tragedia ancor più di quanto già non lo fosse stato sino ad ora. Come rivela in esclusiva The Daily Mail, Huldea, che ha quattro anni, sarebbe caduta nelle mani degli estremisti alleati di Al Qaeda da ormai quasi una settimana.

La bimba viveva con la famiglia nel campo per rifugiati di Atmeh - dove è stata fotografata - a circa dieci chilometri dal confine con la Turchia. Due settimane fa, però, si è trasferita nei pressi della città di Idlib, conquistata dagli alleati siriani di Al Qaeda nel weekend. Le famigerate brigate Al-Nusrah, nelle cui mani è molto probabile che si trovi anche la famiglia di Huldea, hanno già fatto sapere che procederanno con l'imposizione della Shariah in tutta la città.

Nonostante sia ormai sotto il controllo degli islamisti, Idlib rimane comunque una città al fronte: per questo il pericolo maggiore per Huldea e per la sua famiglia è quello di rimanere coinvolti - se non proprio uccisi - in uno scontro tra le diverse fazioni combattenti.