Riecco il centrodestra

Tra Renzi e M5s godono i moderati. Che preparano la rivincita

Le elezioni amministrative ci consegnano una verità che va oltre la vulnerabilità di Beppe Grillo e dei suoi ragazzi Cinquestelle. Ed è una verità che i commentatori e gli analisti avevano rimosso, quasi occultato, facendo credere all'opinione pubblica che il futuro della politica, e quindi del governo del Paese, fosse una questione a due, tra Matteo Renzi e appunto Beppe Grillo. Ma quando dalla teoria si passa alla pratica ecco che i conti non tornano: la partita non è a due ma a tre, perché il centrodestra, nel suo insieme, è vivo e competitivo, a prescindere da come finiranno i ballottaggi. Anzi, semmai all'orizzonte si intravede una partita sì a due, ma tra Renzi e Berlusconi.

Ci siamo abituati. Non è infatti la prima volta che in politica si fanno i conti senza l'oste. Anche alla vigilia delle ultime Politiche cinque anni fa sondaggisti ed esperti avevano deciso che l'alternativa di governo era tra Mario Monti e Pier Luigi Bersani. Una previsione che naufragò miseramente, come noto, alla prova delle urne. Berlusconi non era politicamente morto, e non lo è oggi. Il problema è come organizzare la proposta elettorale (ognuno per sé, federati, fusi?). E qui si torna alla mamma di tutti i problemi: la legge elettorale, che va in qualche modo concordata con gli avversari, non avendo il centrodestra la maggioranza parlamentare. Berlusconi come ha di recente spiegato in un'intervista a questo Giornale - spinge per un sistema il più proporzionale possibile (ognuno per sé), altri per qualcosa di più simile al vecchio maggioritario (coalizione). La seconda ipotesi è quella che più si avvicina (manca il ballottaggio) al modo con cui si stanno eleggendo i nuovi sindaci e per questo nelle ultime ore ha ripreso quota. Ma un conto è individuare insieme agli alleati un buon candidato sindaco, altro è mettere in campo un candidato premier solido ed autorevole - capace di unire tutte le anime e funzionare da nord a sud, tra i moderati e tra i populisti.

Entrambi i casi presentano vantaggi e svantaggi. Ma se c'è una cosa che non manca a Berlusconi è la fantasia, l'istinto di adeguare l'offerta alle necessità del mercato. Fatte le regole, ne sono certo, si troverà la soluzione più efficace per rimanere in partita. E magari vincerla, come è successo domenica.

Commenti

manfredog

Mar, 13/06/2017 - 15:48

..va bene mai fare i conti senza l'oste e vanno bene questi articoli che il quotidiano deve pur fare, per 'obbligo' ed anche per 'livella', però attenzione, i conti non si fanno nemmeno all'osteria in un'epoca come questa, non più perlomeno. mg.

Stregatta

Mar, 13/06/2017 - 15:51

Purtroppo il Cavaliere ha sempre dato prova di non saper scegliere un valido successore o alter ego (vedi Alfano, Fini...). Dato che lui non può candidarsi premier, chi potrebbe portar avanti il centrodestra in maniera credibile e vincente? Personalmente un nome lo avrei, ma al momento non mi risulta che sia stato indicato, nemmeno sussurrato. Peccato! Shalom

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 13/06/2017 - 16:41

messaggio e consiglio, il cdx unito vince, a patto: che Berlusconi non rifaccia il BERSAGLIO di chi sà!! poichè è perennemente sotto tiro. Perstanto si tolga dalla "LINEA DI TIRO" e organizzi per bene la riscossa nelle retrovie, se no RICONSEGNA PERENNEMENTE il cdx all'oblio!

Ritratto di tex 103

tex 103

Mar, 13/06/2017 - 16:59

Silvio!io non me ne sono mai andato,ti aspetto a braccia aperte.

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Mar, 13/06/2017 - 17:20

Rimango convinto che il migliore sistema elettorale sia quello francese, maggioritario a due turni. Al primo round si presentano tutti, al secondo i due migliori. A chi vince va la maggioranza dei seggi, a chi perde va la minoranza: la rappresentatività parlamentare è assicurata e così pure la governabilità. E dopo 4 anni se chi governa ha fatto schifo va a casa (come Hollande) ed al suo posto ne arriva un altro.

VittorioMar

Mar, 13/06/2017 - 19:09

....SE IL CAV. NON POTRA' PRESENTARSI COME FEDERATORE DEL CENTRO - DESTA,SI DOVRA' AFFIDARE E RIPETERE IL MODELLO : LIGURIA !!...MA CI SONO ALTRE PERSONALITA' DI LONGO CORSO POLITICO : NON CREDO CHE POSSA ESSERE UN PROBLEMA !!...IL CENTRO-DESTRA ERA RIMASTO DORMIENTE;MA E' BASTATO IL LAMPO DELLA LEGGE ELETTORALE E SI E' SUBITO SVEGLIATO : BASTA POCO..!!

Alex1970

Mar, 13/06/2017 - 19:45

Silvio ! Non me ne sono mai andato ! Ti aspetto a gambe aperte !

Doktorfaust

Mar, 13/06/2017 - 22:35

Alex1970 ... Lo sappiamo tutti che a voi sinistronti piace prenderlo nel mulo ... non avevamo dubbi

Italiano-

Mar, 13/06/2017 - 23:50

Gentile direttore, è di buon auspicio parlare come se la partita sia già vinta. E fin qui siamo a posto. E davvero un sistema il più proporzionale possibile sarebbe da adottare, quale beneficio per tutti. "Quando dalla teoria si passa alla pratica, ecco che i conti non tornano". Questo è ancor più che un auspicio: è la verità. Lei quest'affermazione la utilizza per dar conto dei risultati piuttosto soddisfacenti per il centrodestra, ovvio. La inviterei anche a veder applicata questa norma, nei confronti di coloro i quali -sostenitori, collaboratori, elettori- si sono visti buttati in un angolo, durante le precedenti legislature. È un tema a cui ripensare: ho l'impressione che tutto parta da qui. Grazie

T-800

Mer, 14/06/2017 - 00:09

Giorgio pulici ma che dice??? Se ne andato Hollande ed è arrivato Macron che era un ministro di Hollande, il sistema a doppio turno elegge sempre i peggiori!

peter46

Mer, 14/06/2017 - 00:41

Direttore..."all'orizzonte si intravede una partita Sì a due,ma fra Renzi e Berlusconi".Al di là del fatto che semmai fra Berlusconi e Renzi e non viceversa,per diritto d'età,di creazione di p. di lavoro,d'impresa,di rapporti 'mondiali' consolidati(fatta eccezione per i mancati inviti al Bindelberg,sul Britannia,alla Corte Olandese...nel gruppo dei cosiddetti poteri forti ma non casarecci,mondiali,ma per scelta di non 'mischiarsi' con chi parla strane lingue e non il 'brianzolo'),ma lei ha 'intercettazioni' da 'parteciparci'?Vuol dire che la 'squalifica' sta per terminare,se non terminata,e Razzi...può smettere di studiare da premier?Che il 3,43% di Verona,il 3,91% di Padova,il,il,il,per FI,erano solo fumo negli per non scoprire le carte del "valore aggiunto" che arriverà appena si tornerà a votare?E stesso fumo negli occhi la 'vergogna' di Ottaviani a Frosinone a farsi vedere in pza con tutti i leader, cosiddetti,di cdx,'LUI' compreso?Aspetta e spera che...ma auguri, comunque.

acam

Mer, 14/06/2017 - 07:49

Parliamo di coalizioni ma la porcata é in coso se si tralascia di sopprimere il tentativo dello jus soli ci troveremo un nuovo elettorato preponderatamene mussulmano che aiuterà il partito demenziale a restare la governo consolidandosi sempre più nel tempo. lo vede silvio questo disegno?

Ritratto di dlux

dlux

Mer, 14/06/2017 - 08:29

Diciamola tutta. E' vero, il centrodestra ha rialzato la testa. Ma non è solo merito suo, ma soprattutto demerito degli avversari, di quelli che si autoeliminano: della sinistra e dei danni che ha fatto e che continua a fare s'è già detto; della pochezza, anzi, nullità, dei pentastellati ormai son piene le fosse. Ciò che non viene detto è che il centrodestra avrebbe sbaragliato (non solo "tirato su la testa") qualora un certo centrodestra (più di centro che di destra) avesse agito con maggiore coerenza per il proprio bene e, soprattutto, per il bene del Paese. E Lei sa, Direttore, a cosa ed a chi mi riferisco...

Emilia65

Mer, 14/06/2017 - 09:22

Il centrodestra riprende quota perchè cavalca l'argomento principe in testa alle persone, che sono i clandestini, ventenni, in piena forma fisica, che se ne stanno in giro nutriti e benvestiti dal nostro Stato, mentre gli Italiani si fanno un mazzo così andando a lavorare per mantenerli. E' una umiliazione per gli Italiani insopportabile. Tutto il resto è secondario.

jenab

Mer, 14/06/2017 - 10:35

il centrodestra non esiste come non esiste più la sinistra, l'unica cosa che conta è l'interesse personale (vedi berlusconi, bossi, fini), e per chi non ha lobbisti in parlamento è la fine.

rrobytopyy

Mer, 14/06/2017 - 11:53

mi vien da ridere quando leggo della cosa che non manca a Berlusconi -la fantasia-

nopolcorrect

Mer, 14/06/2017 - 12:48

Speriamo bene...perché solo un Governo di Destra può salvare questo povero Paese dall'invasione. Salvini ha detto molto saggiamente che per lui ciò che contano sono i programmi ed è pronto a fare non un passo ma un chilometro indietro per il bene del paese. Bravo Matteo.Speriamo che Berlusconi non si faccia fregare da Renzi.

elpaso21

Mer, 14/06/2017 - 13:35

Se votavate la riforma di Renzi il centro-destra avrebbe potuto governare da solo, ora invece si dovrà per forza di cose alleare con l'onnipresente e onnipervasivo PD.

Italiano-

Mer, 14/06/2017 - 14:36

Gentile direttore, è da agire su aspetti pressanti: Pensi, a chi esercita la professione d'infermiere in pronto Soccorso, è stata levata l'indennità infettiva e nel contempo si scovano miliardi destinati all'accoglienza. Le sembra un argomento abbastanza degno di nota? Si tratta di principi fondamentali, legati alla civiltà. Prima gli italiani. Grazie

moichiodi

Mer, 14/06/2017 - 15:40

"Berlusconi è l' istinto..di adeguare l' offerta al mercato...". Appunto il miglior piazzista di nuovi miracoli

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Mer, 14/06/2017 - 16:29

Anche se può non piacerLe , egregio Direttore, insisto sui consigli a Berlusconi, non pubblicati precedentemente: il Cavaliere metta da parte FI, fondi un nuovo partito, ne diventi solamente il padre nobile (tacitandosi il più possibile), ne affidi il segretariato a la Meloni riunendosi a F. d. I, sancisca un programma compatibile con quello della Lega, smetta di difendere Juncker e l'europa disgustosa della Merkel, elimini il marciume di prezzolati che lo circonda. Così, secondo me, ha più possibilità di recuperare i tanti consensi che ha perso giocando a fare l'amico di Renzi.

Ritratto di orione1950

orione1950

Mer, 14/06/2017 - 16:35

Fino a quando non si recupererà l'elettorato, cioé, riportando la partecipazione al voto intorno all'80%, il suo articolo e le elucubrazioni che ho letto sopra sono inutili e trovano il tempo che trovano.

masbalde

Mer, 14/06/2017 - 17:14

Direttore, preoccupiamoci invece della legge di riforma penale, passata con la fiducia, e del prossimo decreto sullo ius soli: se non li cacciamo questi stanno rovinando l'Italia per sempre

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Gio, 15/06/2017 - 07:54

La "rinascita" del centro destra è una piccola, sia pur lieta, notizia. Purtroppo le urne dicono anche che il popolo marxista vota per interesse i propri idoli, che potrebbero sganciare la bomba atomica sul tibet, ma sarebbero sempre buoni e belli perchè kompagni. Il dato più importante però è il trionfo dell'antipolitica (M5S + astenuti, sono di gran lunga il primo partito italiano). Se la destra vuole intercettare questo voto lasciando perdere i kompagni, deve trovare un capo degno di questo nome (al momento l'unico col fisico adatto sembra essere Zaia) e deve cominciare a fare, infischiandosene del politicamente corretto, invece di chiacchierare.

mazzarò

Gio, 15/06/2017 - 10:46

Meglio salvini che di nuovo quel bacucco di berlusconi che ci ha portato alla rovina.

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Gio, 15/06/2017 - 11:16

la solita minestra riscaldata, per oggi. siamo alla ricerca della pietra filosofale. dopo la kriptonite, siamo passati alla macronite, chissà domani. ma il risultato sarà sempre pirite. i tempi cambiano ..... e il centrodestra riciccia.

Italiano-

Gio, 15/06/2017 - 12:37

RIPROVO: Gentile direttore, le persone che esercitano la professione di infermiere sono numerosi dai Balcani, Filippine, Perù -li ringrazio tanto- e anche a loro è stata levata l'indennità infettiva. Queste persone hanno investito nella loro formazione, per guadagnare una dignitosissima professione. Il significato di "prima gli italiani" è anche nei loro confronti. Dunque è rispetto dovuto a chi s'impegna nel lavoro. Niente polemiche, solamente voglia di ristabilire la giustizia. In politica si può fare. Grazie per l'accoglienza

Ritratto di Roybean

Roybean

Gio, 15/06/2017 - 17:50

Infatti. Belpietro mandato via da "Dalla vostra parte" perché tira la volata a Salvini; per la grande gioia dei comunisti che, ogni sera, si spappolavano il fegato a saperlo in onda. Davvero un'alleanza coesa e leale...

ilbarzo

Gio, 15/06/2017 - 18:16

@ Alex 1970,non avevo alcun dubbio che a voi comunisti piacesse il cavaliere,soprattutto però vi piace prenderlo sotto la coda.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Gio, 15/06/2017 - 19:11

Auguro serenità e forza ai Nostri Azzurri, a Berlusconi la saggezza non manca e, forse chiedo troppo, desidererei che la Chiesa, dopo le sberle prese dalle sinistre, finalmente scelga di schierarsi con Noi che abbiamo sempre onorato i valori cristiani; cristiani si diventa non si nasce. Shalòm.