Rifiuta la droga, gli puntano il coltello alla gola e lo derubano

A Mestre due tunisini hanno puntato il coltello alla gola a un italiano di 38 anni che si è rifiutato di comprargli la droga. Per ripicca lo hanno derubato di 50 euro

A Mestre un uomo è stato aggredito, nelle vicinanze di un sottopasso, da due tunisini che gli volevano vendere della droga.

Si tratta di un ragazzo di 27 anni e uno di 24 che hanno puntato un coltello alla gola alla vittima, un italiano di 38 anni, che, pur non volendo cedere al ricatto, ha dovuto consegnare 50 euro ai malviventi. I due tunisini, una volta ottenuti i 50 euro, hanno liberato l'uomo e si sono allontanati di qualche metro. Solo in quel momento l'uomo ha potuto chiamare la polizia e fornire una descrizione dei due ladri e così è stati raggiunto da due volanti e gli agenti hanno potuto arrestarli. Nella tasca di uno dei due, si legge su Veneziatoday, le forze dell'ordine hanno trovato il denaro rubato. I due tunisini, che hanno precedenti per spaccio e reati contro il patrimonio, sono stati quindi ammanettati e portati in carcere.

Commenti
Ritratto di frank60

Anonimo (non verificato)