Rifiuta i videopoker, lo multano perché mette un biliardino nel suo locale

Un commerciante di Mestre è stato sanzionato per aver messo un calcio balilla nel proprio locale. Lo stesso da cui aveva bandito i videopoker pochi mesi prima

Prima riceve un premio per aver tolto le slot machines dal proprio locale, poi viene multato per averle sostituite con un innocuo biliardino: questa l'incredibile storia di un barista di Mestre, Stefano Ceolin, che si è visto comminare una sanzione da 1400 euro per aver installato nel suo esercizio un calcio balilla "libero", senza la fessura per inserire le monete. Per quanto possa sembrare assurdo, è proprio questo il dettaglio che ha fatto scattare la multa: i vigili urbani hanno contestato la mancanza di un'autorizzazione amministrativa che però non serve, essendo il calcetto privo della normale gettoniera. Se il gioco fosse stato a pagamento, paradossalmente, sarebbe stato equiparato a un videopoker e avrebbe ottenuto tutte le autorizzazioni senza alcun problema. La sanzione, che risale al 2011, è aumentata da 1200 a 1400 euro dopo che la Prefettura ha respinto il ricorso del commerciante; l'uomo, tuttavia, insiste a dire che non toglierà il biliardino. "La multa - ha dichiarato Ceolin - me l'hanno fatta i vigili urbani perchè il calcio balilla sarebbe privo delle necessarie autorizzazioni. Ma nella modulistica dove sono elencati i giochi che richiedono una autorizzazione non c'è la dicitura 'moscaciecà o 'calcio balillà, solo l'indicazione se serve una moneta o un gettone per farlo funzionare. Il mio gioco è gratuito, aperto a tutti, non c'è nessun fine di lucro". Il presidente del Veneto Luca Zaia ha commentato la vicenda dicendo che in casi come questi la realtà supera l'immaginazione: "che Paese è quello che con una mano premia chi rinuncia a un tornaconto personale rifiutandosi di installare nel proprio locale delle macchinette mangiasoldi e con l'altra lo castiga per aver offerto gratuitamente uno svago innocuo alla propria clientela?" Ancora una volta le assurdità della burocrazia mostrano i propri effetti accanendosi su chi cerca di migliorare la vita quotidiana dei propri concittadini, in una vicenda che sfiorerebbe il ridicolo se non fosse una vera e propria beffa per chi ha scelto di opporsi a una piaga sociale come quella dei videopoker.
Il 5 aprile, all'ingresso del cui locale è affisso un cartello con la campagna del Comune di Venezia "chi spaccia è un infame", Ceolin verrà premiato dall'associazione contro il gioco d'azzardo Slot Mob. Gianfranco Bettin dei Verdi, assessore alle politiche giovanili del Comune di Venezia, ha dichiarato invece che "non è un problema di vigili bensì di norme e regolamenti da adeguare e chiarire".

Commenti

Giuseppe Borroni

Gio, 16/01/2014 - 17:03

vigile urbano, magari leghista, che ti aspetti?

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 16/01/2014 - 17:16

Queste sono le famose PERSECUZIONI della BUROCRAZIA che i SINISTRI chiamano EVASIONE FISCALE !!!! Saludos

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 16/01/2014 - 17:18

CARO BORRONI!!! Difficile che sia Leghista!!!!I Leghisti i concorsi NON li vincono mai!!! Saludos

Ritratto di laghee100

laghee100

Gio, 16/01/2014 - 17:27

.. E' GIUSTO ! così impara ad intralciare le società di videopoker di Letta Corallo Monorchio e di chissà quanti onorevoli ! Altrimenti non si capisce come mai hanno fatto tanti sconti a queste società !

Ritratto di frank.

frank.

Gio, 16/01/2014 - 18:00

hernando45, siete stati al governo 11 anni negli ultimi 20, di cui 5 consecutivi....che cazzo avete fatto nel frattempo??

Ritratto di frank.

frank.

Gio, 16/01/2014 - 18:02

hernando45, non vorrai mica che è stata colpa di Fini, perchè si opponeva strenuamente all'eliminazione della norma sui biliardini? o di Alfano che odia i calciobalilla??

cecco61

Gio, 16/01/2014 - 18:15

Seppur non simpatizzante dei Verdi non posso che essere d'accordo con Gianfranco Bettin. Abbiamo una burocrazia asfissiante che, anziché promuovere il commercio e lo sviluppo, fa di tutto per soffocarlo. Qualcuno disse che in Italia siamo maestri per rendere il facile, difficile, con l'inutile. Indipendentemente da come applichino i regolamenti i diversi Comuni è purtroppo vero che ci vuole idonea autorizzazione anche per un solo mazzo di carte da dare ai quattro pensionati per la loro briscolina serale. Oltre a questa, bisogna esporre l'elenco, vidimato dalla Prefettura, con l'elenco di giochi leciti e illeciti (tutti, non lo so ma probabilmente c'è pure la roulette russa) e quindi altro tempo sprecato, marche da bollo, denaro buttato per il nulla. Le bische clandestine continueranno ad esistere ma, in compenso, i Comuni e lo Stato si arriscono con multe tipo questa di cui all'articolo.

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 16/01/2014 - 18:22

Ennesima dimostrazione che questo paese è diventato il miglior Centro Addestramento Cretini al mondo.

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 16/01/2014 - 18:29

Non mi stupirei se la Prefettura che gli ha respinto il ricorso lo denunciasse ora per apologia del fascismo avendo il barista utilizzato il termine "calcio BALILLA".

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 16/01/2014 - 18:30

Le norme ed i regolamenti "obsoleti",rispetto al "senso comune attuale",vengono beceramente puntualmente applicate,tante altre "NORME",ALTRETTANTO BECERAMENTE E/O "BUONISTICAMENTE"(vedi immigrazione sconsiderata,"vu cumprà",etc.etc.),nonostante il "senso comune,il sentito dalla gente")non vengono applicate...paese del cavolo!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 16/01/2014 - 18:32

Basta con le frecciatine!!!Commentate la sostanza dei fatti.Grazie!!

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Gio, 16/01/2014 - 18:40

C'è qualcosa di poco chiaro.... Questo poveretto ha bandito le slot machine dal suo locale ed ha addirittura messo a disposizione dei ragazzi un biliardino a costo zero e viene multato? Che ci siano degli interessi a che altri non seguano il suo esempio? Mmmmmh! Chissà! Dicono che a pensar male a volte ci si azzecca!

Ritratto di alex274

alex274

Gio, 16/01/2014 - 18:45

I vigili avranno ricevuto qualche segnalazione o peggio qualche regalo da qualche concorrente del povero barista. Molto semplice. Solo questo può far superare il senso del ridicolo a uno che multa un calcio balilla perché è gratuito e non a pagamento.

paco51

Gio, 16/01/2014 - 18:55

IL problema è che i dipendenti comunali non pagano di proprio gli errori e gli abusi che fanno. Se pagassero di tasca propria come i privati eviterebbero di fare abusi e sciocchezze ( per usare un termine gentile). Sono sempre i vigili che si fanno notare per errori e soprusi e la p.a. li difende pure. Io tornerei al sistema quando in un comune c'era una guardia pure disarmata e la storia finiva li non serve e non serviva altro.

eureka

Gio, 16/01/2014 - 18:56

Burocrazia ormai fuori corso. C'è qualcuno in Parlamento che abbia il coraggio di fare qualcosa di concreto? Tutti parlano, parlano parlano ma nessuno fa qualcosa per accorciare la strada della burocrazia.

electric

Gio, 16/01/2014 - 19:18

L' imbecillita' di certi 'servitori dello stato' non ha proprio limite. Forse ultimamente fanno un quiz di intelligenza ai vigili urbani: se supera un certo livello li scartano.

pinosan

Gio, 16/01/2014 - 19:19

Borroni.Voi di sinistra per dire cazzate non perdete mai occasione.E' possibile che in Italia l'ignoraza sia tutt'oggi a questo livello.Avanti popolo!!!!!!.

ritardo53

Gio, 16/01/2014 - 19:58

Controllo ingiusto e mirato, secondo me qua puzza di concussione, rimuovere subito senza se e senza ma chi ha fatto i controlli e chi ha emesso la sanzione, e mandarli a scavare patate. Il DIRITTO si basa sulla logica, qui in questo caso non esiste logica che tenga.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 16/01/2014 - 20:08

ECCO PERCHE' SIAMO UN PAESE CHE FA SCHIFO, ENNESIMA DIMOSTRAZIONE DELLE STRONZATE DEL FISCO...E POI SI LAMENTANO SE SI EVADE...AVESSERO IL BUON SENSO

m.m.f

Gio, 16/01/2014 - 20:27

.........si trova a nord non lontano dal confine,chiudere e delocalizzare subito all'estero,unica risposta che si può dare a questo stato di ladri mascalzoni è lasciarli col cerino in mano. facessero tutti questo a fine 2014 le multe se le danno tra di loro,ma piano piano ci stiamo arrivando.

rossini

Gio, 16/01/2014 - 20:32

Gianfranco Bettin dei Verdi, sostiene che "non è un problema di vigili bensì di norme e regolamenti da adeguare e chiarire".E invece è esattamente l'opposto. Il problema non è nelle leggi ma in chi le interpreta o le deve fare applicare. Se è un imbecille, non c'è buona legge che tenga. Purtroppo in Italia basta indossare una divisa e mettersi un cappello con la visiera in testa per trasformarsi in un prepotente ed in un burocrate cieco ed ottuso. Questo è il male della nostra burocrazia che sembra fatta apposta per perseguitare i cittadini onesti.

lento

Gio, 16/01/2014 - 20:32

I vigili urbani stanno un gradino dico uno al disopra degli operatori ecologici ma quanto potere gli hanno dato!

Dako

Gio, 16/01/2014 - 20:53

Se così van le cose in Italia va da se che è inutile comportarsi bene, una società sempre in "fuorigioco" una schifezza che non ha eguali, una burocrazia infame, sporca e corrotta un Paese allo sfascio governato da miserabili zebedei irresponsabili in tutto e per tutto, e quì mi taccio per non scrivere di peggio!!

Dako

Gio, 16/01/2014 - 20:57

Se così van le cose in Italia va da se che è inutile comportarsi bene, una società sempre in "fuorigioco" una schifezza che non ha eguali, una burocrazia infame, sporca e corrotta un Paese allo sfascio governato da miserabili zebedei irresponsabili in tutto e per tutto, e quì mi taccio per non scrivere di peggio!!

robysalv

Gio, 16/01/2014 - 21:11

siamo arrivati alla follia pura.

denteavvelenato

Gio, 16/01/2014 - 22:16

I biliardini, sono il vero cancro della democrazia!!!!!!!!!!

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Gio, 16/01/2014 - 22:18

I dirigenti delle PA italiane così come i governanti sono letteralmente impazziti, prendono decisioni dalle caratteristiche sempre più demenziali, stanno sistematicamente distruggendo l'economia del Paese e scoraggiando chi ha ancora il coraggio e le forze di cercare di lavorare onestamente.

Ritratto di EdyLampadina

EdyLampadina

Gio, 16/01/2014 - 22:53

E ci hanno fatto credere in 50 anni che la mafia è in Sicilia. I video pocker invece sono gestiti dai gesuiti e le suore carmelitane vero?

leo_polemico

Gio, 16/01/2014 - 23:57

Mi accodo, condividendo, a laghee100 Gio, 16/01/2014 - 17:27 con una domanda. Quante multe da 1400 euro si sarebbero pagate con lo "sconto" fatto alle società di videopoker colluse con i politici? Se non ricordo male le cifre si tratta d uno sconto dell'ordine di 100 milioni di euro. Ho la speranza che qualche avvocato in cerca di pubblicit si prenda a cuore il problema in oggetto.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Ven, 17/01/2014 - 00:05

poveri italiani come vi siete ridotti !! fate pena che Dio abbia pietà della vostra stupidità.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 17/01/2014 - 23:46

La burocrazia è il programma che fa funzionare il cervello degli imbecilli.