Rifugiato aveva gioielli rubati per 20mila euro: "Li ho trovati nella spazzatura"

I poliziotti del Reparto Prevenzione Crimine di Genova, alla guida del dirigente del commissariato, Saverio Aricò, lo hanno fermato nel centro di Ventimiglia, in provincia di Imperia, durante un normale controllo del territorio.

Il sudanese in possesso di regolare permesso di soggiorno in Italia girava con in dosso gioielli rubati per oltre ventimila euro, senza contare i quattro telefonini cellulari e le nove schede telefoniche, anch’essi di provenienza furtiva. Si stima che soltanto un “solitario” (anello con diamante) trovatogli in tasca, valesse diciottomila euro.

Ci sono, quindi, la collana a maglie del tipo Cartier e un altro anello d’oro. Insomma, un bel “tesoretto” per chi dovrebbe scappare dalla povertà. I poliziotti del Reparto Prevenzione Crimine di Genova, alla guida del dirigente del commissariato, Saverio Aricò, lo hanno fermato nel centro di Ventimiglia, in provincia di Imperia, durante un normale controllo del territorio.

Alla richiesta dei documenti, l’uomo ha subito estratto il permesso di soggiorno, fiero di poter così dimostrare la propria regolarità in Italia. E fin qui tutto bene. Se non fosse per quell’altra mano, con cui cercava di nascondere qualcosa. Una mossa che non è passata inosservata ai poliziotti, che a quel punto hanno proceduto a una perquisizione personale e dello zaino, trovando, come per incanto, i preziosi.

Al momento di dare spiegazioni sulla provenienza della refurtiva, il sudanese, non sapendo proprio come uscirne, alla fine ha detto di aver trovato i gioielli nella spazzatura. Poco originale come scusa e comunque, trovandosi in possesso di gioielli rubati, dovrà rispondere di ricettazione, reato ancora più grave del furto. Ora, però, la polizia cerca i proprietari sia dei gioielli che dei quattro telefonini rubati: uno smartphone marca “Blackberry” di colore nero; uno smartphone “Lg” di colore grigio; un cellulare Samsung e un Nokia, entrambi di colore nero.

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 11/09/2018 - 20:02

Ci crediamo di sicuro. I comunisti ne sono addirittura convintissimi.

vince50

Mar, 11/09/2018 - 20:31

Ha ragione difatti anch'io ne trovo spesso,e pure fortunato a cercare nella spazzatura giusta.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 11/09/2018 - 21:05

Ma questi immigrati con regolare permesso di soggiorno quanto prolificano?

VittorioMar

Mar, 11/09/2018 - 21:06

.erano offerte votive a SAN DISMAS e a SAN NICOLO',i santi dei ladroni, per GRAZIA RICEVUTA ..!!..non si possono neanche fare OFFERTE VOTIVE !..E CHE PAESE E' MAI QUESTO !!...che qualche Prelato intervenga..loro conoscono bene i santi!!!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 11/09/2018 - 21:15

E pensare che l'altro giorno un cittadino italiano, erede degli Eroi del Risorgimento del Piave e della Resistenza, per aver frugato in un bidone della spazzatura senza asportare alcuna cosa di valore si è beccato una solenne denuncia e rischia una beffarda sanzione.

karlo999

Mar, 11/09/2018 - 21:25

e bravo il nostro rifugiato.A lavorare no solo a rubare,non basta quello che paghiamo noi!!!Poverino.I paladini dell'accoglienza non leggono queste notiziole di cronaca????

brunog

Mar, 11/09/2018 - 21:33

E chi dice che cercare nella spazzatura non e' remunerativo?

Viktor1

Mar, 11/09/2018 - 21:42

E viva l'Italia libera e fuori tutti invasori, ladri ....

maxxena

Mar, 11/09/2018 - 22:06

forse Martina ci crede...

maricap

Mar, 11/09/2018 - 22:20

Io che non sono rassista, fassista, xenofobo e nassista, gli credo ciecamente. Se poi voi avete dei dubbi, chiedete alla Sboldrina, che ve li fugherà precipitevolissimevolmente.

Divoll

Mar, 11/09/2018 - 22:34

Se ne inventi una migliore.

Yossi0

Mar, 11/09/2018 - 23:00

Ora si lamenterà il prof. Boeri, perché quei gioielli servivano per pagare le pensioni

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 11/09/2018 - 23:24

Tanto `poi ci pensa il solito "giudice" a rimetterlo in CIRCOLAZIONE ,con la formula del RUBA PER POTER VIVERE!!! AMEN.

maricap

Mer, 12/09/2018 - 01:13

Lo hanno sicuramente imbeccato i sinistrunzi.

Ritratto di Joker2

Joker2

Mer, 12/09/2018 - 08:11

Vedrete che se non ci saranno i legittimi proprietari a reclamarne la restituzione e per mancanze di denunce,a richiesta, il giudice sentenzierà di dover restituire tutta quella roba al Sudanese!

Hapax15

Mer, 12/09/2018 - 09:00

Ci dovrebbe stare lui, nella spazzatura...

maricap

Mer, 12/09/2018 - 11:52

Martina fai sequestrare quei preziosi dalla tua magistratura. Poi con qualcuno dei soliti trucchetti fatteli assegnare. Potrai così ingioiellarti ad ogni seduta o sdraiata, che dir si voglia. Ahahaha. Martina, un nome... una garanzia.