Rihanna attacca Snapchat: "Alimenta la violenza domestica"

Dopo le pesanti accuse della cantante, molte star eliminano l'app dal telefono. E Snapchat crolla in Borsa

Duro attacco di Rihanna a Snapchat. La star accusa pubblicamente la nota applicazione di alimentare la violenza domestica.

Come in tutte le app gratuite, anche su Snapchat l'utente deve sorbirsi interruzioni pubblicitarie di vario genere. Si va da quelle classiche a quelle interattive. E proprio contro una di queste si scaglia Rihanna. Nel giochino apparso su gli schermi di milioni di utenti compare una strana richiesta: "Preferiresti schiaffeggiare Rihanna o dare un pugno a Chris Brown?". Una domanda a dir poco curiosa, considerando che Brown è l'ex fidanzato della star accusato di averla picchiata.

"Ora, SNAPCHAT, so che sai già che non sei la mia app preferita là fuori - scrive su Instagram - Ma sto solo cercando di capire qual è l'intento di questo casino! Mi piacerebbe chiamarla ignoranza, ma so che non siete così stupidi! Avete speso denaro per dare vita a qualcosa che avrebbe intenzionalmente coperto di vergogna le vittime della DV (violenza domestica) e ne hai fatto uno scherzo! Vergognatevi. Buttate via l'intera app".

Snapchat si è immediatamente scusata per l'accaduto, adoperandosi per rimuovere nel più breve tempo possibile la pubblicità incriminata. Ma, si sa, su internet va tutto più voloce e giù molte star, solidali con Rihanna, hanno cancellato l'app. Le conseguenze si sono viste anche in Borsa: il titolo è infatti crollato di quattro punti e mezzo.