Riina e Provenzano incensurati. E la Camera corre ai ripari

È l'effetto di un decreto del Presidente della Repubblica del 2002 secondo il quale agli ultra-ottuagenari e a chi è deceduto viene cancellata l'iscrizione nel casellario giudiziario

Riina e Provenzano incensurati. Non è una boutade ma l'effetto di un decreto del Presidente della Repubblica del 2002 secondo il quale agli ultra-ottuagenari e a chi è deceduto viene cancellata l'iscrizione nel casellario giudiziario. Un'eccezione che, ieri, con il via libera ad un emendamento M5S, la Camera ha eliminato nell'ambito di quella riforma del processo penale sul quale mercoledì è previsto il voto finale e che martedì, con il voto sulla delega sulle intercettazioni, avrà il suo momento più "caldo". Per ora i lavori parlamentari viaggiano senza clamorosi strappi. E a testimonianza di ciò arriva l'ok all'emendamento M5S, che tocca anche gli ex parlamentari condannati - tra i quali Silvio Berlusconi che li compirà l'anno prossimo - vicini agli 80 anni. Il tema, infatti, era emerso già nel luglio scorso quando, nell'ambito del taglio ai vitalizi degli ex parlamentari condannati in via definitiva, erano stati disposti ulteriori accertamenti per chi, ultraottantenne, non risulta più nel casellario.

L'ok arriva tra le proteste di Sel, che con Daniele Farina ha invitato l'Aula a considerare anche chi ha compiuto reati di lieve entità e ha diritto ad ottenere la cancellazione della "macchia" una volta compiuto gli "ottanta". L'emendamento, tuttavia, è passato in una giornata dove sono arrivati diversi ok alla riforma del processo penale. Tra le modifiche approvate, la soppressione del potere del gip/gup di esercitare la supplenza dei poteri-doveri di indagine del pm o l'inammissibilità dell'impugnazione, in presenza di specifici vizi formali, affidata al giudice a quo. Sostanziali anche gli interventi sui ricorsi in Cassazione: tra gli altri la previsione che in caso di 'doppia conformè di assoluzione il ricorso per Cassazione possa essere proposto solo per violazione di legge mentre si introduce una stretta sui ricorsi in Cassazione dopo il patteggiamento. E la Camera ha detto sì anche ai termini a disposizione per il pm per esercitare l'azione penale o chiedere l'archiviazione. Tetto che, nei casi di mafia o terrorismo sale a un anno e che aveva visto le toghe molto critiche. Ma il Pd, con la presidente della commissione Giustizia, Donatella Ferranti, sottolinea come la norma non può in alcun modo ostacolare le indagini, ma va piuttosto nella direzione di una ragionevole durata del processo e può contribuire ad evitare la tagliola della prescrizione".

Eppure, i dubbi dell'Anm, espressi oggi dal segretario Maurizio Carbone, restano, toccando diversi punti del ddl, da quello delle intercettazioni all'inclusione nella relazione annuale al Parlamento dei dati relativi alle sentenze di riconoscimento del diritto alla riparazione per ingiusta detenzione, con specifica delle ragioni di riconoscimento e dell'entità delle riparazioni. Una novità, questa, fortemente voluta da Ap e approvata in Aula con soli tre voti contrari. Difficile, invece, che simile consenso avrà anche la delega sulle intercettazioni. Punto sul quale, tuttavia, il Pd non prevede, al di là dell'emendamento Verini, modifiche rilevanti anche perchè, si sottolinea, il diritto di cronaca viene salvaguardato e si dà al governo una delega che, per le conversazioni fraudolentemente intercettate, prevede un reato minimo, che non supera i 4 anni.

Commenti

i-taglianibravagente

Ven, 18/09/2015 - 08:43

Va tutto bene. È tutto a posto.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 18/09/2015 - 08:53

così, di punto in bianco, il presidente Ciampi, avrebbe eliminato la fedina penale!!!!!! Non c'è stata pressione di qualche mafioso?

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Ven, 18/09/2015 - 09:09

Evidente estrapolato prima passato per le armi?...e io pago?

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 18/09/2015 - 10:20

Quando la mafia è de facto un sistema parallelo integrato dello Stato (come un magistrato ha correttamente fatto notare) come si fa a condannarla? Lo Stato condanna se Stesso? Non ho capito, qualcosa mi sfugge.

Aristofane etneo

Ven, 18/09/2015 - 10:28

Questa legge sarebbe un buon finale al saggio che ho da tempo in mente di scrivere sulla Mafia (con la "M" maiuscola e quindi sicula), sull'Antimafia, sulla Mafia dell'Antimafia e soprattutto sull'uso spregiudicato della Retorica dell'Antimafia cominciato con tal Sidney Sonnino (La Sicilia nel 1876). Siamo agli inizi dell'annessione dell'Italia da parte del re di Sardegna.

Aristofane etneo

Ven, 18/09/2015 - 10:28

Scriveva Sidney Sonnino ne "La Sicilia nel 1876" (saggio scritto con Leopoldo Franchetti): La Sicilia lasciata a sé troverebbe il rimedio (al disastro economico dovuto al "Regno delle Due (?) Sicilie). Ma noi Italiani della altre Provincie impediamo che tutto ciò avvenga. Abbiamo legalizzato l'oppressione esistente, ed assicuriamo l'impunità dell'oppressione...

Aristofane etneo

Ven, 18/09/2015 - 10:28

Fu così che iniziò quel racconto risibile, truffaldino, deleterio che vuole adesso il trio Riina/Brusca/Provenzano Capi dei Capi della Mafia Sicula la quale fa tremare le Mafie, le Polizie, i Servizi segreti (deviati o meno) della Terra; e quel che è peggio la lotta spietata tra i professionisti dell'Anti Mafia che i giornali di tanto in tanto raccontano.

Aristofane etneo

Ven, 18/09/2015 - 10:30

Con buona pace dei beceri con problemi di personalità del profondo Nord che hanno creato con le loro esternazioni i beceri del profondo Sud (Isole comprese)

Alessio2012

Ven, 18/09/2015 - 10:33

Io darei l'ergastolo ai grillini...

Ritratto di ..MrPiggott..

..MrPiggott..

Ven, 18/09/2015 - 10:48

e finchè restano incensurati ogni carriera politica è loro preclusa

Ritratto di ..MrPiggott..

..MrPiggott..

Ven, 18/09/2015 - 10:49

ancora incensurati? ma così al pd non li prendono

Opaline67

Ven, 18/09/2015 - 11:20

QUESTE SONO LE MIGLIAIA DI COSETTE CHE MI FANNO PENSARE CHE L'ITALIA SI MERITI AMPIAMENTE TUTTI I SUOI MALI E LE SUE DISGRAZIE

luna serra

Ven, 18/09/2015 - 15:21

se la cancellazione dal casellario vale per i Politici deve valere anche per gli altri forse non ci hanno pensato che abbiamo anche Mafiosi -Camorristi- Brigatisti -ergastolani ecc.ecc.

dino57

Ven, 18/09/2015 - 15:44

Per fortuna il problema era Berlusconi....Complimenti Grillini...se lo avesse fatto La Santanchè. ..Sarebbe successo 1 terremoto politico...Giusto invece che dei poveracci che nn hanno a che fare cn azioni Criminali...siano ripuliti...ci sono in Italia migliaia di persone che hanno avuto problemi di fallimenti e bancarotta causa Banche...che sono ancora discriminati...occupatevi di questi poveracci....nn di chi ha il 41bis

moshe

Ven, 18/09/2015 - 17:18

Una porcheria "tipicamente" italiana. Sembra quasi che ci sia collusione politica-mafia, o no?

Aristofane etneo

Ven, 18/09/2015 - 17:45

No, "moshe" non è a mio parere "Una porcheria "tipicamente" italianaLe". Continuo a ritenere che "le zecche mondialiste ci fanno litigare, creano rancore fra noi, Italiani del Nord del Sud e delle Isole, per derubarci della nostra cultura e dei nostri beni e della nostra martoriata Italia". Da 70 anni.

Aristofane etneo

Ven, 18/09/2015 - 17:53

Ultimo intervento su un argomento che sento moltissimo. Se l'Italia fosse stata unificata dal Popolo italiano e non da Nazioni e potentati stranieri la cosiddetta "Mafia" non sarebbe esistita. E ricordeve: Organizzazione criminale + organizzazione politica = Mafia. Ovunque nel Mondo.

ghepardo50

Ven, 18/09/2015 - 20:21

follia del pensiero di sinistra visto che da decenni i presidenti sono di sinistra