Rimini, azienda festeggia i successi portando i dipendenti ai Caraibi

Trent'anni di successi e oltre 2,5 milioni di euro di fatturato: ecco perché i fondatori di un'azienda riminese hanno scelto di premiare i 27 dipendenti con un viaggio premio ai Caraibi

Festeggiare trent’anni di attività insieme ai propri dipendenti, regalando una vacanza da sogno: così un’azienda di Rimini ha scelto di premiare i collaboratori per l’impegno dimostrato nel tempo.

A premiare i 27 dipendenti in forze nell’azienda è la Lasersoft, azienda di spicco del settore dei software gestionali dedicati a strutture alberghiere e attività commerciali del ramo ristorazione con sede a Rimini. Grazie ai traguardi raggiunti, i 27 dipendenti sono stati premiati con ben 7 giorni ai Caraibi, a partire dal prossimo 4 gennaio 2018 da godere anche insieme alla famiglia, a carico però dei dipendenti; non solo un ringraziamento, ma per i due titolari è anche un’occasione per rafforzare lo spirito di gruppo tra i partecipanti.

Con un fatturato di oltre 2,5 milioni di euro, gli ex compagni di scuola Antonio Piolanti e Marco Pesaresi si sono lasciati alle spalle i tempi della programmazione al loro primo software all’interno dei pochi 20 mq del garage per mettere in piedi un meccanismo perfetto fatto di persone pronte a dare cuore e anima per il lavoro. «Molti lavorano come se l’azienda fosse la loro, con un impegno e una disponibilità che vanno ben oltre quello che spetterebbe loro. Non hanno paura di fare straordinari, né di lavorare anche fuori orario in caso di urgenze e necessità»; così hanno descritto i propri dipendenti Piolanti e Pesaresi intervistati da Il Resto del Carlino che, già nel 2008, avevano offerto un viaggio premio a Dubai.

«Senza loro non saremmo riusciti ad espanderci in questo modo, sono loro il nostro vero capitale umano», hanno dichiarato i due fondatori durante l’intervista, spiegando come ogni anno alla grande famiglia si aggiungano almeno uno o due nuovi elementi: «Ogni anno assumiamo una o due persone. L’ultimo è stato un giovane informatico selezionato all’università di Cesena. Dopo aver fatto il tirocinio l’abbiamo messo sotto contratto».

Commenti
Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 05/12/2017 - 19:47

Negli anni 60 la grande azienda di Elettrodomestici dove lavoravo, ogni anno organizava la GITA AZIENDALE in varie localita Italiane, che si raggiungevano con i PULMANN, ricordo Riva del Garda,Torino, Brescia, Genova e altre me le sono dimenticate. Veniva dato anche un FISSO in denaro per PRANZARE!! Altri Tempi!!!

Ritratto di lettore57

lettore57

Mar, 05/12/2017 - 21:19

Spero di sbagliarmi ma temo che qualche sindacato avrà qualcosa da ridire su sta cosa.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 06/12/2017 - 00:51

Magari è per pagare meno tasse. I costi si scaricano, e pagano di più indirettamente i dipendenti piuttosto che versarli nel pozzo di San Patrrizio a Roma.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 06/12/2017 - 00:51

Magari è per pagare meno tasse. I costi si scaricano, e pagano di più indirettamente i dipendenti piuttosto che versarli nel pozzo di San Patrizio a Roma.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mer, 06/12/2017 - 08:15

esistono ancora isole felici? sembra di si...e le altre aziende? quelli che i titolari si suicidano per le troppe tasse??

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mer, 06/12/2017 - 09:29

Belle notizie ogni tanto. Ci sono realtà del paese che sembrano non appartenere alla mediocrità della nostra classe politica. Qualcuno dei nostri politicanti dovrebbe andare in stage gratuito ad imparare in certe realtà per capire cosa significa perseguire l'eccellenza.