Rimini, famiglia albanese si lancia dal secondo piano per sfuggire alle fiamme

I vigili del fucoo stanno indagando le cause dell'incendio. Non è escluso che potrebbe essere doloso, visto che la porta dell'appartemento al primo piano sembra essere stata forzata

Si sono lanciati dal secondo piano per sfuggire alle fiamme di un incendio che bloccava loro l'uscita. È successo a Rimini, dove 7 persone sono adesso ricoverate all'ospedale a causa delle lesioni procuratesi con la caduta.

L'incendio è iniziato in un appartamento vuoto al primo piano della palazzina e si è subito propagato sul ballatoio e le scale, impedendo così l'uscita alla famiglia albanese al piano di sopra, composta da i genitori, quattro figli e uno zio. I vicini nel tentativo di aiutarli hanno sistemato dei materassi per terra sotto la finestra per cercare di attuitire la caduta.

La famiglia è subito stata portata in ospedale: la madre e un figlio di 7 anni sono stati ricoverati al pronto soccorso con il codice rosso; il marito, le due bambine di 8 e 4 anni e il piccolo di appena 3 mesi hanno riportato lesioni meno garvi, invece lo zio è fuori pericolo.

Le autorità stanno ora indagando la causa dell'incendio che secondo i vigili del fuoco potrebbe essere doloso visto che la porta d'ingresso del primo piano sembrerebbe essere stata forzata.