Ringiovanire la pelle si può grazie a Laser e Luce Pulsata

Il calore stimola la contrazione del collagene e favorisce la produzione di nuovo. Ideale per i danni causati dal sole

Quello delle macchie sulla pelle è un problema molto diffuso che, in particolare dopo l'estate e per un'esposizione poco disciplinata al sole (magari nelle ore di punta), crea un aspetto trascurato e precocemente invecchiato. Anche se la medicina ormai punta alla prevenzione, i preziosi consigli sull'utilizzo di creme solari con particolari protezioni e i comportamenti virtuosi spesso non sono adeguatamente rispettati. Ecco che occorre correre ai ripari di fronte a lentigo solari, a un'antiestetica dilatazione dei pori, a piccole teleangectasie e a capillari che disturbano l'uniformità di un colorito che appare opaco e disomogeneo.

Si parla, infatti, di manifestazioni di fotoinvecchiamento, provocato da continui stress ai quali viene sottoposta la pelle abbandonata sotto il sole. Problematiche, però, facilmente risolvibili grazie ai passi da gigante che sta compiendo l'estetica rigenerativa che, comprendendo tutti quei trattamenti che ringiovaniscono la pelle senza essere invasiva, quindi attraverso soluzioni indolori e rapide, garantisce una vittoria certa contro gli impietosi segni del tempo. Uno di questi interventi è il fotoringiovanimento cutaneo che avviene tramite l'utilizzo di luce pulsata (IPL). In fatto di ringiovanimento della pelle, proprio l'abbinamento Laser-Luce Pulsata, Combined Laser Rejuvenation Protocol, rappresenta una nuova ed efficace terapia d'attacco contro l'invecchiamento e anche per ritrovare una pelle uniforme e luminosa dopo l'esposizione al sole.

Hospitadella, per garantire la cura ottimale nei vari campi in cui opera, tra i quali quello estetico, ha inserito da più di un anno questo metodo innovativo che, con un'efficace azione sinergica del Laser e della Luce pulsata, sfrutta il differente modo d'azione (la Luce Pulsata emette energia in millisecondi, mentre il laser Q-Switched in nanosecondi) per ottenere un ringiovanimento visibile della pelle del viso e di un decolleté che risulta luminoso e levigato.

Il dottor Matteo Tretti Clementoni, Chirurgo Plastico del centro di medicina e chirurgia estetica Hospitadella, pratica, abitualmente, sui suoi pazienti questa terapia ottenendo risultati visibili. Sono sufficienti 2 o 3 sedute di Luce Pulsata (dipende dalle condizioni della pelle), seguite da una seduta di laser Q-S, con una frequenza di 1 volta al mese. Partendo con una «terapia d'attacco», si procede al primo trattamento con IPL e, da ogni obiettivo colpito (ad esempio lentigo, capillari) si diffonde calore ai tessuti circostanti. È proprio il calore ad andare a stimolare una contrazione del collagene già presente e a stimolarne la produzione di nuovo. In un secondo momento, le lesioni pigmentate che non si cancellano verranno eliminate con il laser Q-S. Durante il periodo di trattamento finalizzato all'eliminazione delle antiestetiche imperfezioni, è sufficiente ricorrere a una crema idratante e lenitiva, senza trascurare la fondamentale protezione solare.

Info: www.hospitadella.it

numero verde: 800589004