Ripara marciapiede rotto. Il Comune lo multa e deve pure romperlo

Un commerciante multato dal Comune800 euro per aver aggiustato la strada senza autorizzazione. E deve pure rimettere tutto come prima

Un commerciante segnala per anni il degrado in cui versa il marciapiedi di fronte al suo locale. Alla fine, stremato, decide di fare da solo: spende i suoi risparmi per ripararlo, facendo un piacere a se stesso e alla comunità. Ma l'amministrazione di Intra, frazione di Verbania (Lago Maggiore) si irrita per tanta operosità, lo multa e lo costringe a romperlo di nuovo.

Il Comune multa il barista

Una follia tutta italiana. Come scrive il sito ossola24.it ripreso da Libero, il commerciante Ciro Galasso ha un bar lungo la statale. Il marciapiedi di fronte al suo locale è sconnesso per colpa delle radici delle piante. Un normale Comune di un normale Stato europeo avrebbe speso dei soldi per mettere tutto a posto. Ma non in Italia. Così, dopo due anni di appelli alla amministrazione locale, per abbellire l'area di fronte al suo bar e per evitare che i passanti potessero cadere per terra, Galasso decide di investire dei soldi privati. Chiama una impresa e paga affinché mettano tutto a posto. Conto: 300 euro più Iva.

Ma non è quello dei soldi il problema. Durante i lavori, scrive sempre Libero, la municipale ha notato i lavori nel suolo pubblico. E notando che non era stato autorizzato alcuna operazione, ha provveduto a multare il povero barista. Anche qui un conto salato: 862 euro di multa.

Ma anche in questo caso la beffa non è finita. Perché dopo aver speso 1200 euro tra lavori e contravvenzione, il Comune gli ha pure ordinato di rompere i porfidi che aveva installato. Tutto deve tornare come era prima. Anche se era un disastro.

Commenti

cgf

Ven, 05/08/2016 - 13:41

Almeno si fossero accontentati del marciapiede aggiustato dopo aver incassato anche la multa. Quale segnale avrà mai voluto dare la giunta? che sono PDioti, null'altro che quello.

BiBi39

Ven, 05/08/2016 - 14:16

Ma non e' che la riparazione fosse stata eseguita in modo non adeguato?

giolio

Ven, 05/08/2016 - 15:11

come dire la deficienza non ha limiti

Albius50

Ven, 05/08/2016 - 15:17

Se l'articolo è preciso come descrizione dei fatti allora si può dedurre: perché il comune non ha provveduto ha riparare il marciapiede visto le richieste fatte da due anni? Forse tale comune vuole usare lo stesso stile di ROMA CAPITALE ovvero DEGRADO. Chissà perché in quel momento gli zelanti vigili sono passati e hanno notato il problema oppure erano stati chiamati magari dagli addetti della ditta che ha in appalto i lavori?

Lugar

Ven, 05/08/2016 - 15:37

Posso capire i politici perchè limitati ma i vigili no, dovevano dare una mano alle riparazioni non fare le multe, altrimenti diventano come i politici.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Ven, 05/08/2016 - 15:41

Esistono le leggi, ma esistono anche gli uomini che le devono applicare, e oltre a tutto questo, mettiamoci anche il buon senso.Ciò che c'era da fare, non era multare un cittadino onesto ed operoso, ma, visto che il lavoro, seppure senza autorizzazione comunale, era stato fatto, bastava inviare un tecnico, facendogli alzare il fondo schiena dalla sedia, e controllare il lavoro effettuato. Un consiglio: la prossima volta, se il Comune non risponde alla richiesta di un cittadino, lo stesso potrebbe fare denuncia ai carabinieri e in seguito alla Procura della Repubblica.

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Ven, 05/08/2016 - 16:41

Siamo in italia, che volete di più?

gianni.g699

Ven, 05/08/2016 - 16:50

Le regole sono regole ... ma la cretinite cronica non ha veramente limite !!!

Albius50

Ven, 05/08/2016 - 17:02

Chissà perché i vigili o i COMUNI in generale non sono zelanti quando vedono venditori ambulanti abusivi, in quel momento preferiscono cambiare strada e soprassedere.

paco51

Ven, 05/08/2016 - 17:29

bastava esser migrante e non gli succedeva nulla!

joecivitanova

Ven, 05/08/2016 - 17:40

..mah, non è vero che i vigili fanno gli zelanti quando vedono i venditori abusivi; anche con loro, infatti, poco prima che arrivano, l'africano si appresta ad eseguire i lavori di ripulitura del marciapiede di tutta la merce contraffatta (avvisato da chissà chi!!), dopodiché, appena i vigili sono passati, l'immigrato rimette tutto in disordine come prima..!! g.

ziobeppe1951

Ven, 05/08/2016 - 17:55

Lo dico da sempre che questo è un paese del terzo mondo, l'abbiamo pure arricchito con le risorse boldriniane

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Flex

Flex

Ven, 05/08/2016 - 18:38

Di cose pazzesche come questa ormai nell'Italia governata da "criminali e incapaci" ce ne sono parecchie. Una volta hanno multato un Cittadino per aver falciato erba e rovi che invadevano la strada ostacolando il libero passaggio soprattutto pedonale. Visto che i responsabili "domivano" forse, un cittadino si è attivato autonomamente ma è stato sanzionato.

Ritratto di mbferno

Anonimo (non verificato)

cgf

Ven, 05/08/2016 - 19:25

@paco51 se fosse stato un migrante avrebbe avuto un encomio!

Ritratto di Straiè2015

Anonimo (non verificato)

brianza99

Ven, 05/08/2016 - 22:13

faccia ricorso alla corte europea e denunci il comune

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Ven, 05/08/2016 - 22:38

Riprovo: non c'é limite alla stupiditá. Dell'amministrazione comunale e del vigile. Mi chiedo: sto dipendente non aveva altro da fare? Di piú utile ed importante ?? Ed il buon senso comune ?? Cosa fatta capo ha: il vigile ha fatto il verbale. Dopodiché il capufficio, una volta ricevuto, non poteva esimersi dal mandarlo avanti altrimenti avrebbe commesso il reato di omissione. Ed insegnargli al vigile di occuparsi delle cose piú utili e non perdersi in queste minchionerie che gettano nel ridicolo l'unifome che indossa?? Mamma mia che tamarri !! Surtuot pas trop de zele disse Tayllerand. Sopratutto non troppo zelo.

Leo Vadala

Sab, 06/08/2016 - 00:02

Un'altra bufala.

Ritratto di Sarudy

Sarudy

Sab, 06/08/2016 - 00:24

ITALIA POPOLO DI SERIE B CON QUESTI AMMINISTRATORI. TUTTI A CASA

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 06/08/2016 - 00:59

Incriminare i responsabili del comune PER DANNEGGIAMENTO DEL BUON SENSO.

vianprimerano

Sab, 06/08/2016 - 07:46

La verita' e' purtroppo che gli italiani sono diventati un popolo di gente egoista e idiota e l'Italia in generale e' diventato un paese decadente e marcio al punto che non provo neanche piu' gusto a tornare in Italia per le vacanze, preferisco infatti qualsiasi altro paese del mondo (a parte la Svizzera, che per quanto sia per molti versi l'opposto dell'Italia, e' abitata dalla gente piu' malvagia e psicopatica del mondo e guarda caso i due paesi sono pure confinanti).

Ritratto di scoglionato

scoglionato

Sab, 06/08/2016 - 08:16

Ma siamo matti! Questo stato ci sta rendendo degli inetti imbecilli,imbecilli perchè ancora non scendiamo nelle piazze contro la burocrazia becera e comunista-

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 06/08/2016 - 08:18

CHI E' IL DEFICIENTE CHE GUIDA LA GIUNTA COMUNALE?

Giuseppe Borroni

Sab, 06/08/2016 - 08:34

salvo qualche rarissima eccezione, l'autorita' in Italia e' nelle mani e gestita da sub-umani , generalmente raccomandati e di non ben definita educazione. Questo e' il minimo che possa capire nel nostro paese di marionette e pulcinella

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Sab, 06/08/2016 - 08:41

Io non so se le cose sono andate esattamente come descritto nell'articolo, però so che il Sindaco del Comune di Verbania si chiama Silvia Marchionini, nubile senza figli ed eletta - indovina indovina - nelle liste del partito democratico. Le conclusioni le lascio agli amici lettori...

sparviero51

Sab, 06/08/2016 - 09:02

PURTROPPO È VERO. È CAPITATO ANCHE A ME !!!

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 06/08/2016 - 09:08

Itaglia nazione da barzelletta, anzi da manicomio,

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 06/08/2016 - 09:12

prima di tutto non è stato il Comune, ma l'idiozia di qualche vigile, che forse vuole fare carriera. Poi il commerciante lo sa dell'iter della burocrazia, che anche se avesse potuto farlo avrebbe dovuto porgere domanda in carta bollata, rivolgersi ad un geometra pagandolo naturalmente, attendere un paio d'anni eppoi se avesse avuto il permesso, allora poteva iniziare l'opera.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 06/08/2016 - 09:20

mi sa che non dovrei nemmeno togliere l'erba davanti casa sulla strada essendo non di mia proprietà il marciapiede. Vuoi vedere che i sindaci si sono messi tutti d'accordo, per far vedere, anche se i soldi li hanno, che le città vanno in degrado per colpa che non hanno i finanziamenti dallo Stato? Come mai i soldi li spendono per altro, ma per la manutenzione no? Ma sì, diamo pure 200mila di stipendio per ogni assessore, ma non assumiamo degli operai a pulire, anzi nemmeno la manodopera dei migranti visto che non fanno altro che bighellonare. Questo è un complotto bello e buono a discapito dei cittadini.

carpa1

Sab, 06/08/2016 - 09:57

Non è una novità! Succede ovunque ed anche al mio paese. I vigili sembrano essere pagati per andare a spasso. Più d'una volta mi sono rivolto direttamente al sindaco per segnalare anomalie presenti da mesi o addirittura anni lamentandomi di come quelle cose viste da me, e dagli altri cittadini ovviamente, non venissero segnalate dalla vigilanza urbana (es.: auto abbandonate e lasciate a marcire sul suolo pubblico, segnaletica e specchi coperti dal fogliame, erbacce a bordo strada, sporcizia ovunque,tombini sfondati,siepi che invadono i marciapiedi,ecc). Il sindaco (in copia) mi ha sempre risposto provvedendo in merito; il corpo dei vigili (diretto interessato) neppure un click per segnalare l'ack della mail. Queste sono le categorie, tra quelle pagate dai contribuenti, più restie a compiere il loro dovere e che più si lamentano (non tutti ovviamente ma credo, a ragione, la gran parte).

Ritratto di sergio.stagnaro

sergio.stagnaro

Sab, 06/08/2016 - 10:06

Bisogna capire l'Amministrazione Comunale: non poteva lasciarsi scavalcare da un intelligente cittadino. Facilmente comprensibile la finale rottura della riparazione del marciapiede, che avrebbe potuto prevenre fratture dei poveretti amministrati. Quello che non riesco a capire sono i 2 euro che figurano nella multa di 862 euro. Perché non cifra tonda?

fabio1957

Sab, 06/08/2016 - 10:10

Non è una novità, vicino a casa mia un signore segnalava da tempo che un piccolo fiume che confinava con la sua proprietà aveva problemi con la riva, franava, alla fine ha comperato i pali e lo ha puntellato...1800 € di multa e ripristino della frana, pazzesco. e comunque a Treviso provate a chiamare il comune per svuotare i tombini intasati, che alla prima pioggia buttano tutto fuori, vi risponderanno che non ci sono soldi e di non pensare di farlo da soli..successo un mese fa davanti al negozio di mia moglie.

federgian

Sab, 06/08/2016 - 10:27

Mi dispiace, ma così come lo presentate non è credibile. Rifinite meglio i dettagli: in che cosa consistevano i guasti, le riparazioni; la struttura originaria era stata modificata? era dimostrabile anche un leggero stato di pericolosità per i passanti? Possibile che il barista non ha fatto qualche foto del prima e dopo? Così è talmente mostruosa da non essere credibile.

canaletto

Sab, 06/08/2016 - 10:52

MA L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE E' PER CASO PIDIOTA?????? IN QUESTI CASI BISOGNA SEMPRE SOTTOLINEARLO. COMUNQUE UN ENCOMIO VI VIGILI URBANI COSI SOLERTI. IN GENERE SE NE FREGANO

astarte

Sab, 06/08/2016 - 11:17

Nessunissima traccia della notizia sul citato ossola24.it... E poi quelli sono quasi svizzeri, non c'è una carta per terra, che ci possa succedere una cosa del genere sa un po' di fantascienza. In ogni caso non è molto professionale riprendere le notizie da 'scoop.it', miei cari... tra un po' fondo un giornale anch'io, basta saper smanettare su internet e il gioco è fatto!

routier

Sab, 06/08/2016 - 11:47

Amministrazione targata PD! Bisogna aggiungere altro?

Raoul Pontalti

Sab, 06/08/2016 - 12:08

Vediamo se oggi mi pubblicano il commento edulcorato...la sanzione è duplice: per avere eseguito i lavori senza l'autorizzazione dell'ente proprietario della strada e per avere danneggiato il marciapiede poiché la messa in opera dei cubetti di porfido è stata pietosa e per giunta con materiale di colore diverso creando l'effetto "pugno nell'occhio" per chi guarda il risultato. Dovrà quindi quell'esercente risarcire il comune per il danno arrecato, posto che si dovrà rifare tutto.

carpa1

Sab, 06/08/2016 - 13:55

@federgian. A non essere credibile sarebbe un intervento comunale, non dico immediato ma almeno entro qualche mese, che ripristini qualcosa che non va senza una segnalazione dei cittadini, perchè se attendiamo un rapporto della vigilanza urbana (vigilanza??? fa ridere o piangere, dipende dai punti di vista) ... campa cavallo!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 06/08/2016 - 17:14

penso che un sindaco il più a posto, un vero sindaco, sia morto.

leo_polemico

Sab, 06/08/2016 - 22:44

Sono convinto che buona parte dei dipendenti degli enti pubblici per essere assunto debba dimostrare di avere un quoziente intellettivo inferiore a zero. Non si spiegano in altro modo il loro comportamento e le loro decisioni dove si manifestano, senza alcun dubbio, la completa mancanza di buon senso e di un minimo di intelligenza. Per fortuna dei coinvolti altri episodi simili non hannp avuto l'onore dei media: se un passante fosse stato coinvolto in un incidente nella zona del marciapiede prima della riparazione (fatta fare dal commerciante frontista) di chi sarebbe stata la responsabilità e chi avrebbe pagato i danni alla persona? Ora una domanda: il marciapiede era area privata, pur ad uso pubblico, o area pubblica cioè comunale?

tutto

Dom, 07/08/2016 - 17:55

La teoria della stupidita' e' una teoria debole... non ci sono persone stupide...se uno si comporta da stupido... uno non e' stupido. Molto spesso la stupidita' nasconde altro per esempio la corruzione.