Istat, risale la disoccupazione. Male anche le statistiche sui giovani

Cresce la disoccupazione. I dati fanno registrare un incremento anche per il tasso riguardante le giovani generazioni. Tutti i numeri dell'Istat

Il tasso di disoccupazione è cresciuto sino a toccare il 10,1%. Una sottile inversione di tendenza rispetto alle rilevazioni dell'ultimo mese estivo. Le statistiche sono temporanee e riguardano quanto fatto registrare durante il mese di settembre, ma è pacifico che, dopo sessanta giorni di rimonta, questo coefficente si sia esteso di 0,3 punti percentuali.

A dirlo è l'Istat, che parla della diminuzione di 34mila lavoratori. Con il tasso, giocoforza, cala pure il numero delle persone impiegate. Vale la pena sottolineare alcuni aspetti: i lavoratori a tempo sono un po' di più (+27mila), mentre quelli indeterminati si sono ridotti (-77mila). Un altro insieme di lavoratori che pare destinato a gonfiarsi con costanza è quello contenente gli indipendenti: le statistiche settembrine raccontano di un incremento pari a 16mila unità.

La situazione delle giovani generazioni, poi, non sembra destinata a migliorare. Lo stesso Istituto nazionale di statistica ha rilevato come il tasso di disoccupazione giovanile sia levitato dello 0,2%. Bisogna precisare che quando si parla di disoccupati in età giovanile, ci si riferisce a quella fascia anagrafica che va dai 15 ai 24 anni. Ma sono le cifre annuali a destare più di qualche preoccupazione: la diminuzione complessiva, per quel che concerne l'anno corrente, è di 3 punti percentuali.

Dopo la pubblicazione dei dati in questione, l'opposizione reagisce addossando le responsabilità del caso al governo e, in particolare, all'azione del ministro competente in materia di lavoro: "Primi effetti del decreto dignità: eravamo scesi sotto il 10% e oggi invece la disoccupazione torna a salire. Bravo Di Maio, capolavoro! #Istat". A commentare per prima i numeri sulla disoccupazione appena descritti, è stata Maria Elena Boschi, attraverso un post su Twitter.

Commenti

Calmapiatta

Mer, 31/10/2018 - 11:31

Ma il lavoro non è mai cresciuto. In un paese ancora profondamente agricolo e a vocazione turistica, ovviamente, l'occupazione aumenta nei periodi estivi, maggio settembre, per riassestarsi nei periodi invernali. Questo fenomeno è ciclico.

SpellStone

Mer, 31/10/2018 - 11:35

Magari scavare un pochino piu' a fondo di un tweet della Mariele ;-) -- come addossare la colpa ad un decreto che impatta il tempo dederminato se questo aumenta -- evidentemente ci sono altre cause. Quali? chiedetelo a Gentiloni?

ondalunga

Mer, 31/10/2018 - 11:36

Paese di bamboccioni che non vogliono fare un caxxxxxo o vivere di solo nero per poi avere pensione gratis. Ne conosco un bel pò (al nord solo in Liguria, lavorettini per curare le case dei villeggianti che si fan pagare ben bene, vivono alla grande e risultano nullatenenti e nullafacenti), tutto in nero, cash, pagano tutto in cash e riempiono le fila delle liste dell' ISTAT che quindi fa calcoli sbagliati come quelli di queasto articolo. poi se vuoi lavorare lo puoi fare e subito, mancano panettieri, falegnami ma lavori assurdi come nei call center son più ambiti...io impazzirei in un call center, molto meglio fare il falegname, nobile lavoro in mezzo ai profumi di un nobile materiale !

ex d.c.

Mer, 31/10/2018 - 11:46

Non lo cercano. Aspettano il reddito di cittadinanza

jaguar

Mer, 31/10/2018 - 11:47

In questi ultimi anni la disoccupazione è un continuo saliscendi, con gli zero virgola in più o in meno non si va da nessuna parte.

Antenna54

Mer, 31/10/2018 - 11:53

Non è che ci volesse molto a capirlo come andava a finire. Abbiamo degli economisti della domenica che ci governano e questo è il risultato. Nell'incertezza politica l'economia non gira, hai voglia di accontentare il popolo con emigrazione e assegnino mensile senza lavorare.

nerinaneri

Mer, 31/10/2018 - 11:56

... è il komunismo che rema contro...ma voi siete dei poveri vecchi e vi sta bene...

SpellStone

Mer, 31/10/2018 - 11:59

evidentemente serve ancora di piu' la quota 100

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Mer, 31/10/2018 - 12:05

Il governo giallo verde ha fatto una sola in pratica, il DL dignitoso: ecco i risultati. Da questi dati è facile capire il perché sono tanto sicuri della crescita... Quella che dovrebbe compensare lo sforamento al 2,4. Bisogna avere fiducia, gli indicatori sono tutti positivi... Continuate a sostenere questi incapaci e vedrete dove ci portano.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 31/10/2018 - 12:10

A statisti come Salvini e Di Maio, capaci di MANGIARSI LO SPREAD A COLAZIONE, avere 34.000 persone da reinserire (1) nel mondo del lavoro è motivo di legittima soddisfazione perché testimonia il SUCCESSO del "reddito di cittadinanza". Nessuno potrà più negare che - con così tanti nuovi arrivi in pochi giorni - l'dea FUNZIONI. Di Maio sta lavorando con entusiasmo per procurarne altri che, si spera, arriveranno presto, ma oggi è giorno di festeggiamenti, tanto duro lavoro viene ricompensato. Lo spread cresce, la quantità di persone da reinserire cresce. Un successo dopo l'altro per il nostro governo. Italia, paese fortunato! (1) Taluni "giornaloni" abituati alle fake news hanno definito "disoccupati" i 34.000 che beneficeranno del "reddito di cittadinanza". "Disoccupato" è una parola del passato governo che oggi è abolita, il termine corretto è "percettori reddito di cittadinanza". Non lo hanno capito? Non lo vogliono capire? Allora noi aboliremo loro.

Libertà75

Mer, 31/10/2018 - 12:24

Scommetto che chi non aveva avuto niente da dire quando il tasso era sceso al 9,7%, ora invece (improvvisamente) avrà tanti argomenti (vuoti) da spendere

Ernestinho

Mer, 31/10/2018 - 12:35

X "ondalunga" Beato te che dai la colpa ai giovani. Forse tu hai avuto la vita facilitata con raccomandazioni varie e/o altro!

jaguar

Mer, 31/10/2018 - 12:39

Leggendo i vari commenti, il disoccupato viene dipinto come uno scansafatiche che aspetta solamente il reddito di cittadinanza. Auguro a questi signori di provare l'euforia della disoccupazione, poi ne riparliamo.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 31/10/2018 - 13:05

Ma che aumento dell’occupazione. Finiti i bonus del piazzista fiorentino li hanno lasciati a casa. Paese ridicolo, sessantenni in azienda e giovani a spasso.

Ritratto di pravda99

pravda99

Mer, 31/10/2018 - 13:34

"È un momento storico molto bello per l'Italia" ha dichiarato Salvini solo alcuni giorni fa (letto sul Giornale). Io mi attengo a questo. Tutto il resto e` solo propaganda comunistoide.

ondalunga

Mer, 31/10/2018 - 13:39

@ernestinho: mai avuto nessuna spinta, la vera fortuna che ho avuto è l' educazione familiare ricevuta, volevo la vespetta ? al lavoro. Vuoi la chitarrina ? Al lavoro. quando ragazzino per avere qualcosa ho fatto di tutto ed i compagni ed amici viziati ci guardavano dall' alto verso il basso (50 anni fa) ed i viziati erano pochi all' epoca. Ne conosco di gente che no si abbasserebbe a fare molti lavori, così come molti che pur di prendere un pezzo di carta han scelto facoltà del tubo che non ti formano in nulla e si aspettano ora di essere assunti come super direttori generali megagalattici. Quando vado in Germania per lavoro verso sera arriva il personale delle pulizie e spesso sono giovani teutonici anche maschi...da noi certi lavori in genere li fanno solo le filippine...ok ?

baio57

Mer, 31/10/2018 - 15:46

Mmmmm dunque....ad agosto si è registrato un trend positivo,ora si verifica un lieve calo... NON E' "FORSE" ANCHE IN VIRTU' DEI LAVORI STAGIONALI ? E poi l'(i)stat non è forse quell'ente che calcola come occupati anche coloro che lavorano UN'ORA AL GIORNO ( ANALISI CHE SPUNTA PUNTUALMENTE SOLO DURANTE I GOVERNI DI SINISTRA) ? La Boschi ????? Ha ancora il coraggio di parlare questa papera????RAMMENTO AL SINISTRUME CHE IL GOVERNO E' IN CARICA DA META' GIUGNO,e pensare che ci siano ancora SINISTRATI MENTALI che bevono le panzane di chi ha distrutto il tessuto economico/sociale del paese ,lascia esterefatti ! Oggi c'è Halloween ,la festa delle zucche vuote....