Riti voodoo e stupri di gruppo: ​arrestati tre nigeriani a Prato

Giovani nigeriane, alcune minorenni, costrette a prostituirsi, vittime di violenze anche sessuali e di gruppo

Giovani nigeriane, alcune minorenni, costrette a prostituirsi, vittime di violenze anche sessuali e di gruppo. È quanto emerso da un'indagine condotta dai carabinieri di Prato e coordinata dal pm della Dda di Firenze Angela Pietroiusti. Tre persone, tutte di nazionalità nigeriana, sono state fermate: due sorelle di 34 e 40 anni, e il marito della maggiore delle donne, 49 anni. I reati contestati sono, a vario titolo, tratta di esseri umani, sfruttamento della prostituzione e violenza sessuale. Le indagini sono state avviate tre mesi fa, dopo che una delle giovani vittime sarebbe riuscita a fuggire.

Da quanto emerso, le ragazze venivano mandate a Prato dalle loro famiglie: costo del viaggio dalla Nigeria 30mila euro, che le giovani avrebbero poi dovuto ripagare prostituendosi. Pare che molte delle famiglie, sembra anche condizionate per pratiche legate al voodoo, fossero a conoscenza della sorte delle loro figlie. In un appartamento di Prato venivano fatte prostituire, a seconda dei periodi, dalle 4 alle 6 ragazze.

Commenti

Malacappa

Mar, 17/04/2018 - 13:35

E' la cultura che vogliono imporci

restinga84

Mar, 17/04/2018 - 13:43

In Nigeria,la prostituzione e`in mano a forti poteri i quali si occupano, anche,di esportare ragazze nigeriane in Europa.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mar, 17/04/2018 - 13:48

Dalla Nigeria arrivano sempre le migliori risorse, inevitabile che tra le migliaia e migliaia di portatori di pregevole cultura, verso i quali tra l'altro noi occidentali abbiamo un debito incolmabile, ogni tanto emerga temporaneamente qualche piccolo microscopico inconveniente. Grazie al cielo ci sono le ong e le cooperative che assistono le preziose risorse nel recupero. Così, senza scherzi, la pensano i miei conoscenti del PD.

manson

Mar, 17/04/2018 - 14:41

risorse della ex presidenta.... benedette dal pampero

gneo58

Mar, 17/04/2018 - 14:44

amici del finto papa.....

Una-mattina-mi-...

Mar, 17/04/2018 - 15:59

DONI DI DIO PAPALI, RISORSE MIRACOLOSE, CULTURE CHE CI ARRICCHISCONO... MIO DIO, CHE SCHIFO LA PROPAGANDA VIGENTE!

il sorpasso

Mar, 17/04/2018 - 16:17

Ancora le nostre preziose "risorse"?

rasna

Mar, 17/04/2018 - 17:09

Davvero? incredibile....

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 17/04/2018 - 19:16

Su Prato meglio stendere un velo pietoso. La Città dell'accoglienza e dell'integrazione ora si lamenta. Era meglio pensarci prima.

uberalles

Mar, 17/04/2018 - 19:19

I migranti sfoggiano ognuno la propria "cultura": dai rom, ai nigeriani, alla Kienge...

uberalles

Mar, 17/04/2018 - 19:20

E il Papa, il Papa, che ne dice?

Cheyenne

Mar, 17/04/2018 - 19:33

RISORSE DA PROTEGGERE E A CUI DARE LA CITTADINANZA

DemetraAtenaAngerona

Mar, 17/04/2018 - 19:39

Come sono brutti e cattivi gli ALTRI e noi come siamo...noi siamo buoni e belli!!!! Vero? https://openmigration.org/analisi/non-abbiamo-un-datore-di-lavoro-abbiamo-un-padrone-lo-sfruttamento-dei-sikh-nellagro-pontino/ Non abbiamo un datore di lavoro: abbiamo un padrone”: lo sfruttamento dei Sikh nell’Agro Pontino 14 marzo 2018 - DANIELA SALA Nella zona di Latina, i Sikh sono ufficialmente circa 11 mila, ma è molto probabile che siano più del doppio. Vengono in gran parte dal Punjab, gravati dal debito che hanno contratto per arrivare in Italia. La verdura che raccolgono finisce in un mercato infiltrato dalla criminalità. Per sopportare la fatica a volte fanno uso di droghe, anche se la loro religione lo proibisce. Sono pagati 4 euro e mezzo l'ora, e se scioperano o denunciano rischiano di perdere il lavoro. Daniela Sala è andata a parlare con loro…..vedi link per finire articolo...######

piazzapulita52

Mar, 17/04/2018 - 19:53

Che bello il "NUOVO STILE DI VITA"!!!

Ritratto di zanzaratigre

Anonimo (non verificato)

Vostradamus

Mar, 17/04/2018 - 19:58

I cannibali, sono un problema

MgK457

Mar, 17/04/2018 - 20:00

RISORSE BERGOGLIANE.

Martinico

Mar, 17/04/2018 - 20:22

È bello sapere che stiamo finalmente cambiando la nostra antica cultura con ciò che i nostri traditori ci impongono.