Riva, altri due gioielli. E la leggenda continua

Dopo l'ammiraglia «Mythos», ora è la volta di «Florida» e «Domino» disegnati da Mauro Micheli

La terza volta a Montecarlo in meno di un anno. C'è un feeling speciale che corre lungo l'asse Sarnico-Principato. Un feeling che negli anni è diventato un vero e proprio «patto d'amore». Nei giorni scorsi il marchio Riva (gruppo Ferretti) è tornato a «casa», nell'Aquarama Lounge – ultimo piano del nuovo Yacht Cub de Monaco - per presentare in anteprima mondiale i sui due ultimi gioielli: 88' Florida e 88' Domino Super. «Siamo orgogliosi di tornare a Montecarlo – dice l'ad Alberto Galassi – Lo scorso giugno abbiamo presentato l'ammiraglia Riva Mythos, a settembre abbiamo annunciato l'ingresso del brand nei megayacht fully custom con la nascita di Riva Superyacht Division. E siamo ancora qui a festeggiare i nuovi arrivati, sempre nel segno dell'eccellenza assoluta». Le due novità, disegnate da Mauro Micheli (Officina Italiana Design che firma in esclusiva tutta la gamma Riva), entrano a pieno titolo nella leggenda Riva per eleganza e tecnologia, potenza e velocità. Il Florida (26,84 metri) è il primo yacht decappottabile, dotato della tecnologia «Convertible Top» che gli consente di trasformarsi da open in coupé. Domino Super (26,70 metri), invece, è l'erede dei maggiori best seller della linea sportiva del marchio e debutterà – con Domino Super e con la terza novità Riva 2015, il 76' coupé - al Cannes Yachting Festival del prossimo settembre. «Florida 88' – aggiunge Alberto Galassi – è un sogno che si avvera, un gioiello della nautica italiana. Abbiamo affrontato e vinto una complessa sfida ingegneristica, progettuale e produttiva. Oggi possiamo presentare al mondo un'imbarcazione mai vista che inventa un nuovo modo di vivere il mare. Un nuovo capitolo della storia Riva, una storia italiana di cui il mondo si innamorerà ancora una volta». «Domino Super – è il commento di Stefano de Vivo, direttore commerciale – è ben più di un restyling. Il nuovo coupé è il frutto di un meticoloso percorso progettuale che vuole perfezionare un modello di grande successo e che vanta una ventina di unità vendute in tutto il mondo». I nuovi gioielli Riva sono stati costruiti nei cantieri Ferretti Group della Spezia.