Rodi, in mare 200 profughi: almeno 3 vittime, 80 in salvo

80 messi in salvo, ma tra i tre corpi recuperati anche quello di un bambino

Dopo il barcone rovesciatosi sabato nel canale di Sicilia, oggi un nuovo naufragio si è verificato oggi a Rodi, in Grecia, dove un'imbarcazione si è schiantata contro gli scogli

A bordo c'erano almeno 200 immigrati e si teme una tragedia, Per ora sono stati recuperati tre corpi, tra cui quello di un bambino, mentre un'ottantina di persone sono state messe in salvo. "La barca si è schiantata sulle rocce prima del porto di Rodi", ha riferito una fonte della polizia portuale greca.

Negli ultimi 10 giorni, è salito il numero di migranti che su imbarcazioni di fortuna, salpano dalle coste turche alla volta delle isole greche. Più di 700 persone sono arrivate la settimana scorsa sull’isola di Mytilene, nel nord-est del Mar Egeo. Il paese ellenico non è attrezzato per sopportare il numero crescente di arrivi e il governo ha lanciato un appello alle autorità locali per trovare siti di accoglienza per alloggiarli.

Commenti

NON RASSEGNATO

Lun, 20/04/2015 - 12:49

Ci andiamo a prendere anche queste risorse?

Ritratto di giangol

giangol

Lun, 20/04/2015 - 13:35

se continuaiamo così a questo ritmo tra un paio di anni l'europa non esisterà più! sarà euroafrica