Rogo Centocelle, scarcerato rom accusato dell'omicidio delle sorelline

Torna libero il rom accusato dell'omicidio delle tre sorelline nomadi morte nel rogo del camper a Centocelle. Per il gip di Torino mancano "gravi indizi di colpevolezza"

È tornato libero Serif Seferovic, il ventenne rom gravemente indiziato di essere il responsabile della morte delle tre sorelline Halilovich, bruciate vive lo scorso 10 maggio nel rogo del camper in cui vivevano, nel quartiere Centocelle a Roma.

Il gip di Torino, Alessandra Danieli, ha convalidato, infatti, il fermo di polizia per Serif Seferovic, ma, contrariamente a quanto chiesto dal pm di Roma, Antonino di Maio, non ha emesso l'ordinanza di custodia cautelare in carcere, disponendo, quindi, la scarcerazione del giovane.

La decisione del gip è stata motivata dalla “mancanza di gravi indizi di colpevolezza" a carico di Seferovic. Interrogato ieri mattina dal gip del capoluogo piemontese, Alessandra Danieli, il ventenne rom aveva affermato di non trovarsi sul luogo dell’incendio la notte in cui divampò il rogo in cui morirono le tre sorelle Halilovic, Elisabeth, Francesca e Angelica, di 20, 8 e 4 anni. "Non c'entro nulla, quella notte non ero lì, ero lontano assieme alla mia famiglia", aveva detto ieri Seferovic, chiarendo che la sera in cui scoppiò l’incendio si trovava con la sua famiglia in un'area di sosta a Prati Fiscali.

Il ventenne rom era stato fermato giovedì scorso a Torino con l’accusa di essere il responsabile dell’omicidio plurimo delle tre sorelline. Secondo gli inquirenti, infatti, che hanno in mano anche alcune immagini riprese da una videocamera di sorveglianza, ad appiccare il fuoco nel camper dove dormivano le tre sorelline Halilovich, nel parcheggio del centro Commerciale "Primavera" di piazza Mario Ugo Guatteri, sarebbe stato proprio Seferovic. Il padre delle ragazzine, inoltre, era da tempo in contrasto con alcuni membri della famiglia Seferovic, all'interno del campo nomadi di via Salviati. Il rogo del 10 maggio, infatti, era stato preceduto da diverse liti fra gli esponenti delle due famiglie. Il giovane, pregiudicato per reati contro il patrimonio, inoltre, aveva un furgone simile a quello utilizzato dagli autori del rogo.

Il rom era stato già arrestato per aver scippato, lo scorso dicembre, la giovane studentessa cinese Zhang Yao, morta poco dopo lo scippo, travolta da un treno mentre inseguiva i suoi aggressori. Seferovic fu condannato a due anni di carcere ma non scontò la sua pena perché incensurato.

"Sono soddisfatto del risultato ottenuto, sin dal primo momento il mio assistito si era dichiarato innocente ed estraneo ai fatti", ha commentato il legale di Seferovic, l'avvocato Gianluca Nicolini. Sono previsti per domani, infine, gli esami per comparare il dna dell'indagato con le tracce rinvenute sul luogo dell'omicidio delle tre sorelline.

Commenti

ilbarzo

Lun, 05/06/2017 - 12:11

Nell'attesa di indizi di colpevolezza,andrebbe messo in galera colui che lo ha lasciato lobero.

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Lun, 05/06/2017 - 12:12

perchè trattenerlo in galera, non è mica Berlusconi o Gardini, è solo un kompagno che sbaglia

Holmert

Lun, 05/06/2017 - 12:12

Questi quando non hanno le intercettazioni telefoniche ,non sono in grado di "acchiappare" nemmeno i topi.

ilbarzo

Lun, 05/06/2017 - 12:15

In Italia le leggi le fa il governo,ma i giudici le attuano a loro piacimento.Tanto vale che legiferi la magistratura ,perlomeno si eviterebbe perdita di tempo.

Ritratto di falso96

falso96

Lun, 05/06/2017 - 12:15

Cosa c'è di tanto strano. Alla prossima! poi non è neppure italiano e quindi non si può ingabbiare neppure per precauzione come invece fanno per noi ITAGLIANI ... alle volte ci dimenticano pure per decenni, ma questa è un'altra giustizia.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Lun, 05/06/2017 - 12:16

Ci meritiamo di essere invasi, di essere ammazzati nelle nostre case dai delinquenti dell'est, ci meritiamo di essere derubati dagli zingari. Siamo un Paese di folli. Questo tizio fornisce un alibi inattaccabile: "ero via con la mia famiglia", e, siccome è noto che gli zingari non rubano e non mentono, è stato immediatamente rilasciato. Il Paese non è più salvabile. Un invito ai giovani: Se possono vadano all'estero.

TonyGiampy

Lun, 05/06/2017 - 12:16

Se fosse stato il Cavaliere ad essere accusato di un triplice omicidio il processo sarebbe stato allestito in 25 minuti e sarebbe gia' stato condannato colpevole o innocente. Come si chiama questo giudice comunista dall'animo cosi buono e comprensivo??

Ritratto di Zvallid

Zvallid

Lun, 05/06/2017 - 12:18

In pratica se non confessi e non intercettano una tua telefonata in cui confessi tutto, per i nostri magistrati sei innocente. A meno che non ti chiami Berlusconi ovvio

acam

Lun, 05/06/2017 - 12:23

certo se manca la scottatura del cerino bisogna lasciarlo libero ma almeno deve firmare tre volte al giorno e seguirlo pure al gabinetto

Siciliano1

Lun, 05/06/2017 - 12:36

Ma ci vuole davvero coraggio e fegato. Complimenti signor Giudice. Le prossime vittime le avrai sulla coscienza.

cgf

Lun, 05/06/2017 - 12:36

soprattutto avrebbe detto che LUI c'entrava nulla.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Lun, 05/06/2017 - 12:40

Subito gli 800 Euro alla risorsa Rom! E gli avvocati si muovano per il rimborso del disagio della ingiusta detenzione. Ha perso numerosi giorni di lavoro e la refurtiva abituale con la quale manteneva la famiglia.

steluc

Lun, 05/06/2017 - 12:50

Si è cercato di far passare l'orrendo crimine per un atto di razzismo , poi quando il background è apparso chiaro è toccato indagare fra i fratelli Rom . E chi siamo noi , per giudicare ( si dev'esser detto qualcuno che non aveva il Berlusca tra le grinfie)?

VittorioMar

Lun, 05/06/2017 - 12:51

..DEVE COMPLETARE " L'INCOMPIUTA" !!

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 05/06/2017 - 12:51

Leggo : "Sono previsti per domani, infine, gli esami per comparare il dna dell'indagato con le tracce rinvenute sul luogo dell'omicidio delle tre sorelline." - - - Benissimo, e in attesa del risultato domani o dopodomani o quando sarà, lo si tiene rinchiuso a scopo cautelativo. Ah pardon, non si può, sarebbe stato un atto troppo razzista.

Ritratto di pulicit

pulicit

Lun, 05/06/2017 - 12:52

Holmert: Bellissimo post,condivido al 100%.Regards

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 05/06/2017 - 12:55

Quello che mi schifa profondamente nel M5S, che in altri settori avrebbe il mio consenso, è che sostiene e difende "questa" magistratura. Una magistratura che con alcuni "applica", mentre con altri "interpreta". Finché i grillini non prenderanno definitivamente e apertamente le distanze da questi magistrati, non avranno mai il mio voto.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 05/06/2017 - 12:56

ma non era indagato anche per la morte della cinesina? Ma questo non va mai in galera!?

hectorre

Lun, 05/06/2017 - 12:58

ha scippato la cinese poi morta, ma era libero!!!....gia colpevole di altri reati, ma era libero!!!.......si, l'italia è un paese razzista, nei confronti degli italiani!!!!....se sei rom o clandestino, stai in una botte di ferro e diventi intoccabile....se disgraziatamente sei italiano, la legge viene applicata severamente, quasi fosse una colpa esserlo!!!....sveglia!!!!....alle prossime elezioni ricordatevelo!!!

Ritratto di giangol

giangol

Lun, 05/06/2017 - 13:01

meno male ero già disperato altrimenti chi mi avrebbe pagato la mia pensione??'

Marcello.508

Lun, 05/06/2017 - 13:04

La "colpa", in ultima analisi, risale SEMPRE al legislatore, cioè il parlamento che è l'organo costituzionale che stabilisce le regole. Se poi si concede troppo spazio, troppa autonomia a convincimenti personali, il pesce puzza sempre dalla testa, cioè la colpa - se colpa c'è - è del legislatore.

Tarantasio.1111

Lun, 05/06/2017 - 13:06

Spero che gli italiani si ricordino quando BERLUSCONI voleva mettere in riga i Magistrati...no! BERLUSCONI DA SEMPRE ODIATO DA CHI VOTA PD hanno dato forza ai governi farlocchi di sinistra e ora, (terremotati compresi) tenetevi tale governo che avete con i magistrati così come il PD li vuole. Amen.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 05/06/2017 - 13:07

Roba da non credere, ma ci avremmo scommesso sicuri di vincere.

fenix1655

Lun, 05/06/2017 - 13:09

Forti con i deboli e deboli con i forti. Il baciamani a cui abbiamo assistito recentemente, ad un personaggio latitante da 23 anni e preso a casa sua, a cui tutte le autorità dello stato hanno risposto con la speranza che i toni si smorzino al più presto e cali il silenzio, senza nulla fare, dimostra palesemente chi in Italia detta le leggi e amministra la giustizia. Purtroppo ai criminali, a parte qualche raro esempio isolato, si contrappongono i codardi. Che a volte sono peggio dei complici!

Ritratto di TreeOfLife

TreeOfLife

Lun, 05/06/2017 - 13:11

ho l'imbarazzo di essere...italiano.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Lun, 05/06/2017 - 13:33

ll principio di 'mancanza di indizi di colpevolezza' è solo una cretinata dalla vomitevole caratterizzazione ipergarantistica. Esso sussiste solo fino a quando non si adoperano i metodi 'molto pragmatici' per ottenere anche non spontanee confessioni. In poche ma molto acconce parole: un po' di sana 'mano pesante' durante l'interrogatorio e anche il Diavolo in persona sarebbe pronto a confessare i suoi crimini.

Happy1937

Lun, 05/06/2017 - 13:38

Va benissimo, lasciamolo pure di libero di continuare ad ammazzare la gente. Per i suoi precedenti avrebbe dovuto essere tenuto in galera finche' non fosse stata appurata la sua estraneita' al fatto.

Malacappa

Lun, 05/06/2017 - 13:40

Libero di rubare.

napolitame

Lun, 05/06/2017 - 13:45

viva i giudici.

napolitame

Lun, 05/06/2017 - 13:46

meglio italiano che magistrato

Giorgio Colomba

Lun, 05/06/2017 - 13:54

Una giustizia che arresta l'innocente Enzo Tortora e lo esibisce in ceppi prima di sbatterlo in galera per anni, ma scarcera in un amen e con tante scuse un pluripregiudicato, è una giustizia irredimibile come il paese in cui opera.

Ritratto di centocinque

centocinque

Lun, 05/06/2017 - 13:59

Già rilasciato per lo scippo: certo non c'erano aggravanti suggicienti per dargli più di tre anni! ma fateci il piacere.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 05/06/2017 - 14:02

Solo per il fatto di essere uno ZINGARO, per me dovrebbe stare in GALERA una decina d'ANNI, per tutto quello che Lui sa di aver compiuto senza che si possa provarlo. Come il vecchio proverbio cinese che dice "quando torni a casa la sera prima cosa picchia tua moglie, tu non lo sai perche la picchi, ma lei sa perche deve prenderle"!!! AMEN

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 05/06/2017 - 14:06

Andiam bene. Alla prossima.

marcothai

Lun, 05/06/2017 - 14:21

LA COSA PIU' SENSATA CHE HO FATTO NELLA MIA VITA??? SCAPPARE DALL'ITALIA 30 ANNI FA'. BUON DIVERTIMENTO......

Asterix il Gallo

Lun, 05/06/2017 - 14:58

inutile avvocato Nicolini, le ovvieta' la sorprendono ancora.....cosa non si fa per qualche euro. Purtroppo la dignita' non la puo' comprare, la sua e' finita da un pezzo

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 05/06/2017 - 15:43

Il Bossetti per un furgone "simile" é in galera (se è veramente lui il colpevole che ci rimanga), il Seferovic per un furgone "simile" e per impronte digitali sul vetro della bottiglia incendiaria scarcerato. La bilancia della Giustizia deve essere o guasta o alterata.

Giacinto49

Lun, 05/06/2017 - 16:30

Gli indizi di colpevolezza sembrerebbero esserci tutti, quanto meno per tenerlo in carcere fino ad escluderli. Il fatto è che non tutti hanno le doti per fare il magistrato. "Il coraggio non può darselo chi non ce l'ha". Se non siete capaci, cambiate mestiere!!

Una-mattina-mi-...

Lun, 05/06/2017 - 16:51

SE LUI HA DETTO CHE E' INNOCENTE C'E' DA CREDERGLI: LE RISORSE HANNO SEMPRE RAGIONE

Libertà75

Lun, 05/06/2017 - 17:03

Premetto che sono garantista, si figuri che io ritengo che il Bossetti dovrebbe stare a casa fino a sentenza definitiva. Ma sia chiaro, qua non si tratta di garantismo, bensì di opportunismo. Se si dice "Sono previsti per domani, infine, gli esami per comparare il dna dell'indagato con le tracce rinvenute sul luogo dell'omicidio delle tre sorelline." vuol dire che si poteva rimandare la decisione fino all'esito degli esami e che fino ad oggi si sarebbe potuto far valere un principio prudenziale.

rebella123

Lun, 05/06/2017 - 17:44

Lo zingaro ha detto al giudice che era lontano dal luogo del rogo e giustamente il giudice con le scuse di rito lo ha lasciato libero.SPERIAMO che i cinesi faccino giustizia .Mi chiedo se fosse stato ripreso dalle video camere un razzista italiano il giudice si sarebbe comportato allo stesso modo

Scirocco

Lun, 05/06/2017 - 18:05

Visto che la giustizia non funziona ed i giudici non servono a niente, speriamo che il padre delle tre ragazze bruciate ed il padre della ragazza cinese morta per colpa di questo delinquente, si mettano d'accordo e provvedano a sistemare definitivamente la questione.

Gius1

Lun, 05/06/2017 - 18:17

Nell´antichita´avrebbero BRUCIATO questi giudici per bestemie contro l´umanita´. Sono rovina famiglie italiane . Se fosse stato un italiano almeno per precauzione sarebbe in isolamento in carcere. CSE DELL´ALTRO MONDO VERGOGNA

mariod6

Lun, 05/06/2017 - 18:18

Avrebbe anche potuto dire che la sera dell'incendio era in Patagonia, tanto la famiglia avrebbe comunque giurato che era stato tutto il tempo nella vasca da bagno a lavarsi le orecchie !!! magistrato incapace e/o connivente con i criminali Rom.

Gius1

Lun, 05/06/2017 - 18:18

Ma come possono integrarsi i rom , se non gli convviene ? loro possono fare quello che vogliono. SONO I PADRONI

Eraitalia

Lun, 05/06/2017 - 18:39

CERTE COSE NON SI POSSONO SENTIRE:SE FOSSE STATO IN GALERA X I REATI COMMESSI IN PRECEDENZA QUELLE POVERE RAGAZZE NON SAREBBERO MORTE ARSE VIVE.POVERA ITALUA COME TI HANNO RIDOTTA . EPPURE ALLE ELEZIONI PRENDERANNO I STESSI PARTITI I STESSI VOTI.È IL DRAMMA DELLA IDEOLOGIA

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 05/06/2017 - 18:40

bella itaglia..adesso capisco perché i terroristi non fanno attentati sul territorio...è tana per tutti!!!

PerQuelCheServe

Lun, 05/06/2017 - 18:41

Qualcuno mi può spiegare che cosa DIAMINE significa abbuonare la pena a chi è incensurato? La ragazza cinese è stata meno scippata perché il ladro era al primo furto? E di grazie quante vite innocenti di comuni cittadini devono finire nell'inferno che passano le vittime dei reati perché i loro schifosi carnefici passino magari mezz'ora in galera? Squallidi buonisti, al diavolo voi e la vostra comprensione e tolleranza SEMPRE e SOLO sulla pelle degli altri.

Pinozzo

Lun, 05/06/2017 - 19:29

do-ut-des era indagato per il furto alla cinesina, la morte non e' responsabilita' sua. Indagato e condannato, nel caso lei sapesse leggere. Condannato a due anni e liberato sulla base della depenalizzazione voluta da renzie e votata dal berlusca.

Lotus49

Mar, 06/06/2017 - 06:37

Quoto Giangol, sto ancora ridendo. Lei non ci crederà, ma parlavo con una funzionaria dell'INPS (per un casino che avevano fatto) e quella, mentre litigava con il computer, si diceva convinta che le risorse le pagheranno la pensione. Pensavo scherzasse, ma no! Era seria! C'è gente che ci crede davvero! Allora pure Babbo Natale, scusa, che ti ha fatto di male?

il sorpasso

Mar, 06/06/2017 - 07:16

Grande magistrato di turno e mi domando: se fossero state le loro figlie morte carbonizzate nel camper come si sarebbe comportato?