Rom rinchiuse nella Lidl, parla uno dei dipendenti: "Ecco la verità sul video"

Dopo il licenziamento di chi aveva fatto il video nell'"angolo rotture della Lidl", la risposta di uno dei dipendenti: "Rubavano anche nel negozio"

Adesso parla uno dei dipendendi della Lidl di Follonica.Dopo il caso delle due rom "rinchiuse" nella gabbia dei rifiuti del noto supermercato, i due dipendendi che hanno realizzato il video diventato virale in rete sono stati licenziati dall'azienda. Loro non ci stanno e ora Ramon Zurita, uno dei due ragazzi, ha deciso di fare chiarezza con un messaggio su Facebook.

"Per rispetto dell'azienda e per la speranza di rientrare non ho mai voluto (potuto) parlare in questi due mesi - scrive - ma chi meglio di me può sapere le cose?". Poi elenca la sua verità: "La merce che buttiamo è roba buona e vi garantisco che ne buttiamo molta ma molta! E non va a nessuna associazione per i poveri, va dritta alla discarica del Coseca!" Secondo: "Chiunque butti le cosiddette rotture in presenza di estranei viene licenziato secco e duro, questo è quello che ci è sempre stato detto da capi-area, responsabili e capi-filiale". Terzo: "Margherita, la Popova, due rumene, due uomini italiani, un anziano zoppo in macchina e un signore che veniva con il furgone a caricare per poi rivendere la roba buona a gente più povera di loro: queste sono le persone che realmente dalle 6 del mattino (perchè noi entriamo alle 6 del mattino) sono già li ad aspettare". Quarto: "I lucchetti credo di aver perso il conto di quanti venivano rotti due minuti dopo essere stati messi". E ancora: "Appena io e Andrea uscivamo a buttare la roba (le colleghe femmine avevano paura con quella gente attorno e si rifiutavano sempre), partivano le spinte, i colpi, le minacce e la roba da mangiare spariva nemmeno fatti due passi dall'uscita del negozio. Per darvi un idea? Buttate una bistecca a due leoni affamati...ma poi scappate però..."

Le accuse di Zurita sono rivolte anche alla Lidl: "I capi-area lo sapevano da anni, Lidl lo sa da anni: i Carabinieri venivano spesso e quando arrivavano avevano già finito di fare quello che stavano facendo, li allontanavano e dopo 10 minuti erano di nuovo lì ad importunare i clienti". Secondo quanto racconta l'ex dipendente, la Lidl gli avrebbe proposto di fare lui la denuncia contro le nomadi. "Scusa, come io?" - si chiede l'ex dipendente - disturbano i clienti, rubano in negozio più volte al giorno, e te azienda te ne lavi le mani e lasci fare la denuncia a un tuo dipendente da privato cittadino?"

Infine la verità sul filmato. "Il video era uno scherzo, nonostante Margherita mi ha rigato tutta la fiancata della mia macchina sul posto di lavoro. Andrea gli fa il verso di urlare e di toccarsi la mano. Stupido certo, ma pur sempre uno scherzo. La porta si apriva, sono due porte non una. La sua amica rideva e continuava a prendere la roba: passati 49 secondi vi dovreste far dare i video del negozio che erano dentro a scherzare con noi e a chiedere se era uscita bene nel video". Peraltro, Zurita non era nemmeno di servzio perché in quel momento era in pausa. "Il video - continua - è stato messo da me nella chat di whatsapp composta dai soli 24 dipendenti Lidl Follonica e il video non l'ha fatto uscire Andrea come detto all'inizio, ma da qualche altro collega (per questo è in corso una denuncia presso la Polizia Postale)". L'ex dipendente conclude respingendo ogni accusa di razzismo: "Sono per metà sardo e metà peruviano per di più nero anzi mulatto come direbbero i miei amici, quindi figuriamoci se sono razzista, però vi dico: non confondiamo la tolleranza col razzismo".

Commenti

killkoms

Dom, 30/04/2017 - 10:56

consiglierei ai follonichesi di boicottare il lidl (che tra l'altro è anche crucco)!

sukram

Dom, 30/04/2017 - 13:23

Che c'è di male se Lidl non è italiana? Si spende meno e la qualità è ottima in rapporto al prezzo.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Dom, 30/04/2017 - 14:03

Non andrò a comprare più nulla da lidl. Un azienda che dice ai suoi dipendenti di "denunciare gli zingari", per non doverlo fare in prima persona come tutti i cittadini onesti hanno il dovere di fare, e non figurare da razzista. Palesando così il proprio super-razzismo anti-italiano.

Trinky

Dom, 30/04/2017 - 14:28

io se fossi un dipendente LIDL a sto punto me ne fregherei se girano ladri e farabutti, anzi, ci farei 4 risate di gusto.......

maricap

Dom, 30/04/2017 - 15:22

Novara, via Conti di Biandrate una decina di anni fa. Mentre ero all'interno del superrmercato, notavo due zingari sui 17/18 anni che invece di mettere la roba nel carrello( Non lo avevano nemmeno preso) se la sistemavano sotto il giubbotto. Mi recai alle casse e feci presente la situazione, sentendomi dire, che non potevano far niente, perché gli avrebbero danneggiato le auto, con le quali venivano al lavoro. ( Cosa già successa) Non vi dico come finì, altrimenti la merd comunistoide mi darebbe del razzista. Posso solo dire che la la merce ( Parmiggiano reggiano, bresaola, e prosciutto San Daniele), che avevano sotto il giubbotto finì tutta sul pavimento. Logicamente, fui poi costretto a cambiare supermercato, dato che ora l’effetto “ Sorpresa” sarebbe stato dalla loro parte.

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 30/04/2017 - 16:40

non so se gli zingari sono sempre stati cosi e non mi sono mai spiegato perché qualcuno li perseguisse.................

cecco61

Dom, 30/04/2017 - 17:04

Ed ecco per l'ennesima volta scoperta la bufala. Il razzismo non c'entra nulla ma, sicome fa figo dire di combatterlo, ecco due ragazzi licenziati con buona pace dei tanti imbecilli rossi che sui vari giornali dichiaravano che era la punizione minima accettabile. Tolto che, pure se fossero veramente state rinchiuse per un paio di minuti, visto che ladre erano, sono e lo resteranno, non c'è nulla di male. O meglio, criticabile l'averle liberate prima dell'arrivo della Polizia la quale, a sua volta, non le avrebbe però arrestate come meritavano.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 30/04/2017 - 17:11

La giustizia dov'è ?La giustizia dov'è ?La giustizia dov'è ?La giustizia dov'è ?La giustizia dov'è ?Vai avanti e prendi la prima a sinistra poi a sinistra ed ancora a sinistra.

Ritratto di karmine56

karmine56

Dom, 30/04/2017 - 17:18

Quale è lo scopo sociale degli zingari?

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Dom, 30/04/2017 - 19:09

Ho sempre sostenuto, fin dall'inizio, che si è trattata di una goliardata finita con quattro risate tra i due ragazzi e le due zingare. Ma figuriamoci se kattokomunisbuonisti si lasciano sfuggire un'occasione del genere per gridare allo scandalo, al razzismo, e citrullaggini varie. Siamo un paese di idioti dove si guarda la pagliuzza e NON SI VUOLE vedere la trave.

killkoms

Dom, 30/04/2017 - 19:35

@orione 1950,gli zingari sono anche peggio!ma lo sai qual'è il bello?che tutti quelli che troviamo davanti ai supermercati sono romeni,poiché quelli italiani,fin dagli anni 70 sono alloggiati in comnode case popolari!

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Dom, 30/04/2017 - 20:33

AVETE MAI PROVATO AD INVITARE UNO ZINGARO A PULIRE UN PIAZZALE di 40 metri quadri PER 10 EURO. Si fa in 20 minuti ! L'ho fatto e mi ha mandato a fxxxxxo ! Loro vivono da parassiti per principio. Le favole che si vedevano nei film in bianco e nero di zingari che facevano gli artigiani e i saltimbanchi non esistono. Per principio, nella migliore delle ipotesi, vivono di accattonaggio (l'elemosina si fa ai poverelli)e di furti e, non tutti, anche di rapimenti e commercio di bambini. Lo dice la storia e la voce di popolo. Oggi anche di vendita di macchine taroccate come a Roma, ma sempre in ambienti illegali. Dovrebbero essere semplicemente cacciati, altro che "ricevere il Capo dei ROM al Comune ". Sono solo parassiti che non apportano nulla di positivo e civile alla società e se c'è qualche eccezione, conferma solo la regola.

Tipperary

Dom, 30/04/2017 - 20:37

Lidl , ciaone !

manfredog

Dom, 30/04/2017 - 21:26

Credo al mille per cento alle parole del dipendente; l'unico vero errore che ha fatto è stato quello di non lasciarcele dentro l'angolo rotture e, poi, chiamare i carabinieri. mg.

Ritratto di Luigi1671

Luigi1671

Dom, 30/04/2017 - 21:37

eaglerider 30/04/2017 - 20:33: "Sono solo parassiti che non apportano nulla di positivo". Concordo pienamente. Mi limito ad osservare che in Germania, un'ottantina di anni fa, avevano trovato una soluzione a questo problema; purtroppo all'omino coi baffetti non hanno consentito di completare il lavoro...

killkoms

Dom, 30/04/2017 - 22:06

3°invio,più che con l'intera catena,ce l'avrei con quel negozio (anche se la cosi detta "Area" con annesso "capo" è sicuramente più ampia)!un'azienda,che ha la "responsabilità oggettiva" non può pretendere che dei dipendenti di basso livello si facciano carico di certi problemi a titolo personale!

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 01/05/2017 - 02:53

I dipendenti in questione rischiano ora un istituzionale ca22iatone da parte della ns cara-al-cuore 3a carica dello stato.

lento

Lun, 01/05/2017 - 07:41

Chi ha dato torto ai due Operai ,non ha capito nulla della vita ! Boicottare I LIDL unica risposta giusta !

linea56

Lun, 01/05/2017 - 08:47

Pensavo Lidl piu' seria.Costoro hanno solo sbagliato a metterci la faccia.Le zingare dovevano solo rinchiuderle e lasciarle al sole. Giuseppe

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Lun, 01/05/2017 - 08:47

il solito problema italiano "legalità" a corrente alternata

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 01/05/2017 - 09:29

Domanda al Generale Comandante le Fiamme Gialle: Sono mai stati fatti accertamenti sulla provenienza del patrimonio di alcune famiglie rom/sinti ? Se provenienti da "commerci", hanno registrazioni societarie, pagano IVA, addizionali regionali, Irpef e quant'altro ? E se nonostante tutto non lo fanno, quali misure vengono prese per l'inosservanza delle leggi ?

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 01/05/2017 - 11:32

@sukram: per dire che la qualità Lidl è ottima occorre essere dei grandi ottimisti. In merito alla vicenda credo che il grande errore non è aver "bloccato i Rom" ma pubblicato i video e questo è inaccettabile per tutti.

Gianca59

Lun, 01/05/2017 - 11:36

Tutto vero, ma non possono dire di aver fatto giustizia rinchiudendo le tizie, divertendosi a riprendere in video le tizie urlanti, mettendo il video in rete come 2 cxxxxxxx. Le chiudevano dentro, chiamavano i carabinieri, non riprendevano, non pubblicavano sxxxxxxxx e forse finiva diversamente.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Lun, 01/05/2017 - 12:41

Complimenti a chi ha creato l'atmosfera per cui, se dai del cxxxxxo ad un italiano, al massimo sei maleducato ma, se dai del cxxxxxo ad un nero, ad un rom o ad un arabo, anche se hai ragione sei razzista e xenofobo. E ciò vale anche se ti difendi da un sopruso messo in atto da uno di questi. Non è un caso se, da Lidl ed in altri supermercati, il personale di sorveglianza è generalmente di colore: evidentemente sono gli unici che possono fermare chi è sorpreso a rubare senza essere accusati di razzismo.

zingozongo

Lun, 01/05/2017 - 15:02

ma casomai i 2 dipendenti dovevano fare causa alla lidl perche non garantiva la loro sicurezza sul posto di lavoro, datoche quando uscivano per buttare gli scarti le 2 rom spintonavano

killkoms

Lun, 01/05/2017 - 21:07

@luigi1671,fino ad una cinquantina di anni fa,in svezia (paese che poi,per redimersi,si è riempito di un sacco di inattivi sociali di importazione) questi signori li invitavano a farsi sterilizzare in quanto improduttivi!

killkoms

Lun, 01/05/2017 - 21:14

@saròfranco,si ricorda le manifestazioni dei non invitati in occasione dell'uccisione,da parte della mala,di alcuni africani sul litorale domiziano?i loro amici manifestarono con cartelli con scritte "sporchi italiani"(puliti loro!) o "italiani bastardi",con buona pace dei terzomondisti!