Roma, 72enne picchia una dottoressa in ospedale: denunciato

La violenza all'ospedale Sant'Andrea di Roma: un 72enne ha minacciato di morte e poi messo le mani al collo di un medico che aveva in cura suo figlio

Sembra non conoscere sosta, la lista delle aggressioni ai danni dei medici e degli infermieri negli ospedali italiani.

Oggi un 72enne è stato denunciato a Roma dopo aver aggredito una dottoressa all'ospedale Sant'Andrea nella capitale. L'uomo, durante un colloqui nel turno del pomeriggio, ha perso le staffe con un medico che aveva in cura suo figlio. Dissentendo, evidentemente, da alcune scelte della dottoressa, l'uomo le ha messo le mani al collo, stringendo con forza, dopo averla minacciata di morte.

Il personale sanitario presente nel nosocomio romano è subito intervenuto allertando le forze dell'ordine. Immediato l'intervento dei carabinieri della stazione Tomba di Nerone, che come riferisce l'edizione romana di Repubblica sono riusciti a individuare e bloccare l'aggressore. Ora l'uomo è stato denunciato a piede libero. Dovrà rispondere delle accuse di lesioni personali e minacce.

Negli ultimi giorni si sono registrati diversi episodi di violenza contro medici e infermieri a Napoli e a Palermo. Particolarmente grave la situazione in Sicilia, dove alcuni medici sono arrivati a richiedere l'intervento dell'esercito contro le violenze in corsia.