Una statua-matita per Parigi. Così Roma dice "Je suis Charlie"

Roma vorrebbe donarla al sindaco dell'II arrondissement. Potremmo vedere il monumento nella Ville Lumière

Un monumento a forma di matita, come il simbolo della commozione popolare dopo l'attentato terroristico contro la redazione di Charlie Hebdo. La città di Roma lo regalerà a Parigi, per ricordare quei tragici momenti. L'offerta è arrivata dal sindaco Marino, che ne ha parlato con il sindaco dell'II arrondissement, il municipio della capitale dove si trova il quotidiano satirico.

Francois Vauglin ha accolto la proposta con piacere e ne parlerà con le autorità francesi, per avere un parere. "Rendere omaggio alle vittime di Charlie Hebdo - ha scritto Marino - mi ha fatto pensare all’importanza che noi diamo giustamente a valori fondamentali della nostra società civile".

L'opera, per come l'ha descritta Marino, sarà "semplice e sobria". È solo questione di tempo per sapere se la vedremo per le stra della Ville Lumière.

Commenti
Ritratto di marforio

marforio

Mar, 24/03/2015 - 01:20

Atrano personaggio, ogni sua mossa conferma che il suo cervello e' una matita spuntata.