Roma, due milioni l’anno per portare i rom a scuola

Stanziamenti d’oro per gli appetiti delle coop. Ma poi frequenta solo un minore su 20

Due milioni di euro per mandare i roma a scuola. Riparte il business delle cooperative nei campi rom per mandare i bambini a scuola. Con una spesa complessiva di quasi 1 milione di euro, infatti, il Comune di Roma ha affidato a 4 cooperative il compito di attivare nei 6 mesi che verranno (dal 1 marzo al 31 agosto) un percorso di scolarizzazione per 1827 minori residenti in 10 strutture fra campi attrezzati, tollerati e residence. Parliamo, tuttavia, di un progetto che riguarda soltanto l’assistenza all’insegnamento, e non tiene conto dei costi collaterali, come quelli ad esempio legati al trasporto, che fanno parte di un capitolo a parte. Basti pensare che nel 2013 sono stati spesi ben 3.115.509 euro di fondi soltanto per tutto quello che riguarda la scuola. L’appalto per quasi 200mila euro al campo di Castel Romano (364 bambini) è stato preso in carico dalla Arci Solidarietà. Nella struttura divenuta famosa negli ultimi mesi per essere stata creata e gestita per anni dalle cooperative di Salvatore Buzzi, arrestato nell’ambito di Mafia Capitale, nel 2013 la cooperativa. come racconta ilTempo, Arci Solidarietà nel 2013 ha speso ben 654.962 euro per i progetti di scolarizzazione, che rappresentano il 12,2% dei fondi assegnati al campo.

La scolarizzazione dovrebbe essere il viatico, in prospettiva, per l’inclusione sociale di queste persone. Ma i progetti finora sono stati fallimentari. Sempre secondo 21 Luglio, il tasso di inclusione è dello 0% in 10 delle 11 strutture esistenti: solo il campo di Candoni, nell’ex XV Municipio, può "vantare" un risultato lievemente superiore, lo 0,8%. Un fallimento inevitabile, guardando il tasso delle frequenze: ad oggi sono iscritti alla scuola dell’obbligo quasi 2.000 minori, ma solo il 5% va alle superiori.

Commenti
Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 27/03/2015 - 09:30

Tutto ciò non è stupidità od ossessione ideologica dei sinistri... è parte del piano di meticciato, di distruzione razziale e culturale dell'Europa.

egi

Ven, 27/03/2015 - 09:31

I soliti farabutti e ladri rossi, questo letamaio non si fermerà se non con un terremoto

berserker2

Ven, 27/03/2015 - 09:49

Beh.....come sostiene il loro esponente politico sinistrato più prestigioso, quel buzzi delle cooperative finto solidariste...... non solo "con gli immigrati si fanno più soldi che non con la droga....." ma anche con gli zingari si guadagna, si incamera mica male......

berserker2

Ven, 27/03/2015 - 09:51

egi.......i farabutti sinistrati delle cooperative rosse, fanno i soldi pure con i terremoti (ci ridono sopra pregustando i lauti guadagni).

ammazzalupi

Ven, 27/03/2015 - 09:52

Il VERO VOLTO del buonismo: gli sciacalli ingrassano. A spese degli italiani.

vince50

Ven, 27/03/2015 - 09:52

Due milioni in più da aggiungere al resto e da imboscare,questo marciume non avrà mai fine.

Ritratto di Lupry

Lupry

Ven, 27/03/2015 - 09:58

Così i simpatici e puliti bambini rom potranno rubare le merende e attaccare i parassiti ai compagni....

fedeverità

Ven, 27/03/2015 - 10:02

MAFIOSI...FECCIA UMANA!!

Lucky52

Ven, 27/03/2015 - 10:25

Cosa insegnano ai bimbi rom? Come si ruba un portafoglio o si svaligia una casa? Non si può integrare chi non vuole integrarsi.Spendere questi soldi per aiutare i poveri pensionati ITALIANI no vero? Perchè la sinistra non ci guadagna niente sui pensionati?

VittorioMar

Ven, 27/03/2015 - 10:35

Purtroppo per i diseredati,gli emarginati e i discriminati italiani non rientra nelle loro capacità cognitive.E'tempo perso,è come lavare la testa all'asino!

fiducioso

Ven, 27/03/2015 - 10:59

Ho l'impressione che in questo governo ognuno si fa i propri interessi. Questa norma è stata pensata dal ministro Poletti? Si comincia con Roma e poi la si estende in tutta Italia.....per la goduria delle coop!

Giorgio5819

Ven, 27/03/2015 - 11:01

Smettete di urlare la vostra rabbia contro questi marci ladri rossi, ricordatevi piuttosto di andare a votare quando ce lo permetteranno, e pensate bene prima di mettere la crocetta sui simboli di questa sinistra.

Ritratto di Lupry

Lupry

Ven, 27/03/2015 - 11:13

E la cosa che mi fa incazzare maggiormente è che davanti alle mense per poveri, alle Caritas e ai vari Pane Quotidiano ci sono file di Italiani, giovani e vecchi, che fanno la fila per un tozzo di pane dopo unA VITA DI TASSE PAGATE e il governo e vari katto-komunisti radikal chic pensano ai poveri immigrati e agli utilissimi rom...mavaff......!!!

fedeverità

Ven, 27/03/2015 - 16:09

a me con uno stipendio da euro 1.200 euro,all'asilo nido per 3 anni mi hanno chiesto euro 600 al mese,nel comunale ero sempre fuori graduatoria..chiaramente perchè prima il posto veniva assegnato a tutti gli immigrati....e per via del lavoro,non potevo riprendere il bambino prima delle 17,30...quindi solo privato....per la modica cifra di euro 600!!! ORA...ANDATE TUTTI AFF......LO!!!ROM E NON!

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 27/03/2015 - 16:27

Sono anni che lo scrivo qui,ma nessun governo (neanche l'ultimo Nostro) ha fatto niente per cambiare la legge sull'AIRE. Per questa sciagurata legge entrata in vigore nel 1992 (S/gov. Amato)tutti gli Italiani residenti all'estero ed obbligatoriamente iscritti all'AIRE, vedono trasferita la loro residenza fiscale a Roma!! Sapete cosa vuol dire?? Che l'addizionale Regionale e Comunale IRPEF che (pagano o gli viene direttamente trattenuta dall'INPS nel caso di pensionati) finisce nelle CASSE del Lazio e di Roma senza importare di quale sia la Regione o citta di provenienza del soggetto!!! Ecco un modo Legale di FREGARE i soldi alle altre regioni e citta!!! CAPITO ITALIANI!!!! Buenas tardes dal Leghista Monzese

Cobra71

Ven, 27/03/2015 - 17:12

Ennesima conferma che i komunistelli sono semplicemente una mandria di decerebrati! Come si può pensare che le cose in Italia vadano bene? Oltre ad avere un sistema lobbistico che ormai ci ha portato alla distruzione, abbiamo anche una massa di incapaci, di ipocriti e di mafiosi che ci governano tra falso buonismo e razzismo verso il cittadino italiano. E' più importante spendere soldi pubblici per i ROM, che sono una risorsa indispensabile per questo BelPaese di mexxa, invece di pensare ai milioni di italiani che vengono spremuti come limoni dallo Stato e che non riescono ad arrivare in fondo al mese. Come si fa a rovinare una nazione potenzialmente perfetta? Semplice: chiedere ai KOMUNISTI!