Roma, entra in un camper e abusa di una donna

Si è introdotto all’interno di un camper e ha violentato una donna, che stava dormendo. L’uomo è stato arrestato dalla polizia a Roma

Si è introdotto all’interno di un camper e ha violentato una donna, che stava dormendo. L’uomo è stato arrestato dalla polizia a Roma. Dopo una serie di segnalazioni alla sala operativa, gli agenti del commissariato San Lorenzo e del reparto volanti si sono ritrovati davanti alla scena di un uomo seminudo in strada che, rifugiatosi in un bar in via dello Scalo San Lorenzo, cercava di sfuggire ai suoi assalitori. L’uomo, B.E. romano di 43 anni, ha raccontato di essere stato aggredito senza motivo da un uomo armato di coltello e da una donna mentre passava, a piedi, vicino a un camper parcheggiato. Ma gli agenti hanno rintracciato i due presunti assalitori e hanno scoperto che le cose stavano diversamente: i due, poco prima, stavano dormendo all’interno di un camper parcheggiato quando la donna, sorpresa nel sonno, si è sentita sfilare i pantaloni e palpeggiare nelle parti intime. Quando si è accorta dell’intruso entrato nel camper, ha gridato e messo in fuga il violentatore, svegliando anche il compagno che stava dormendo in un altro letto.

I due, armati di un coltello e di una forbice, hanno iniziato ad inseguire il 43enne, che ha cercato rifugio prima in un pub e poi in un bar, dove poi è stato rintracciato dai poliziotti. Condotto negli uffici del commissariato, il 43enne è stato quindi arrestato per violenza sessuale. Il compagno della donna, sorpreso in possesso del coltello, è stato invece denunciato in stato di libertà.