Roma, ferita turista australiana: non è violenza

La 22enne era sanguinante e sotto choc vicino alla stazione Termini. Operata per emorragia interna, ora sta meglio. E ammette: "Non ho subito violenza"

Con un comunicato la Questura di Roma smentisce che la ragazza australiana di 22 anni, trovata esanime stamani, intorno alle 6, vicino alla stazione Termini, sia stata violenata. 
"Gli elementi acquisiti - spiega la questura - dagli uffici investigativi della Questura di Roma e che hanno portato a tale conclusione, derivano sia dalle numerose testimonianze raccolte sia dalla visione delle
immagini registrate dalle telecamere collocate nella zona teatro della vicenda, elementi che hanno portato anche all'identificazione di tutti i soggetti protagonisti della stessa, compreso colui con il quale ha la giovane australiana ha, volontariamente, trascorso la serata e gran parte della notte". E "tale ricostruzione - conclude la questura - già evidente dall'esame degli elementi raccolti, è stata confermata anche nel pomeriggio odierno dalla ragazza che ha escluso ogni forma di violenza".

Inizialmente si era parlato di percosse e violenza sessuale. La turista era arrivata in ospedale con un'emorragia interna ed era stata operata.