Roma, iracheno chiede la mano di una donna per 10 cammelli: condannato per stalking

Noory Mohammad, incrocia la ragazza tra i corridoi della Sapienza: ha rintracciato il numero del papà, ma con lei non ha mai parlato

"Le offro dieci cammelli in cambio della mano di sua figlia". È questa l'offerta che uno studente iracheno ha fatto al padre di una ragazza italiana a Roma. Ma la risposta è stata poco conciliante. Il padre della ragazza ha denunciato l'iracheno che è stato poi condannato a due anni di reclusione con l'accusa di stalking.

Infatti Noory Mohammad, questo il nome dello studente iracheno della Sapienza, telefonava almeno 50 volte al giorno al padre della donna dei suoi sogni. Il ragazzo non ha mai parlato direttamente con la donna, ma ha sempre contattato il padre. Nel 2011 il ragazzo ha incorciato tra i corridoi dell'università la ragazza e se ne innamora. Dopo aver rintracciato il numero del padre comincia la pressione psicologica con una serie di telefonate. Stremato da tanta insistenza è scattata la denuncia.

Commenti
Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Ven, 24/04/2015 - 03:20

dieci cammelli? io la mia ex la darei per molto meno.....

Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Ven, 24/04/2015 - 10:33

cavolo, a me queste botte di cXXo non capitano mai per mia moglie

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 17/07/2015 - 22:24

Se avesse chiesto la mano di mia figlia gli avrei regalato una mandria di tori. Paese che vai gente che ti ritrovi sulla porta. A prescindere che ogni paese ha i suoi usi e consuetudini prepariamoci per quando cambieranno le leggi a favore e tutela per gli alieni. Chissà quanta sabbia mangeremo quando arriverà il deserto dalle nostre parti.

Tuthankamon

Mar, 11/08/2015 - 16:15

Sapendo quanto costano 10 cammelli .... a parte la battuta ho ricevuto offerte anche più sostanziose per mia moglie in Egitto, Tunisia ed Emirati (e non per scherzo). Uno dei tanti motivi per cui non condivido il lassismo nei confronti dell'islam ...