Roma, liceale pestato in strada dal branco: "Levati la maglietta del cinema America, zecca comunista"

Un 18enne del gruppo I ragazzi del Cinema America è stato aggredito da degli estremisti di destra a Roma. Il giovane è stato pestato al grido di "zecca, comunista"

Una t-shirt sbagliata e a Roma vieni pestato a sangue. È quello che è successo sabato notte nella zona dell'Esquilino a Roma, dove un 18enne del liceo Cavour è stato massacrato di botte perché indossava la maglietta del Cinema America.

L'aggressione

Il ragazzo, in compagnia di un'amica, stava rientrato nella sua abitazione quando: "Mi hanno fermato in cinque, sei – ha raccontato alla polizia – e mi hanno detto di togliermi la t-shirt che indossavo. Io ovviamente mi sono rifiutato: è stato allora che mi hanno aggredito, colpendomi più volte con un tubo di metallo".i Ma non gli estremisti di destra non si sono fermati: lo hanno costretto a togliersi la maglietta "incriminata". Il giovane ha anche riferito alle forze dell'ordine che mentre veniva picchiato, gli uomini a volto coperto gli hanno urlato "comunista" e "zecca", poi sono fuggiti a bordo di una macchina.

Solidarietà dal mondo della politica

Il fatto ha subito ricevuto la solidarietà di Valerio Carocci, leader dei ragazzi che animano le attività del Cinema America: "E' inaccettabile che una persona o un gruppo di persone possano limitare la nostra libertà. Verificheremo quanto successo e daremo supporto legale al ragazzo, qualora si dovesse andare a processo ci costituiremo parte civile contro gli aggressori". Lo stesso messaggio è arrivato anche da Sabrina Alfonsi, presidente del I Municipio: "Esprimo la piena solidarietà da parte mia e della Giunta del Primo Municipio al ragazzo aggredito. Un’aggressione barbara che ancora una volta mette in evidenza il livello di intolleranza coltivato all’interno di certi ambienti che fanno riferimento all’estrema destra, che individuano come nemici da odiare e da punire tutti quei ragazzi che – come quelli del Piccolo Cinema America - hanno come unica ideologia guida la passione per la cultura libera e per l’impegno civile e sociale".

"Vicini a ragazzo aggredito e al Piccolo America. Siamo per una città viva e aperta. Fare piena luce, la violenza non ci fermerà": ha twittato Nicola Zingaretti, presidente della Regione, come riporta Il Messeggero.

Commenti
Ritratto di elkid

elkid

Mar, 20/06/2017 - 12:52

-----con un giorno di ritardo ma alla fine siete stati costretti a pubblicarla la notizia---swag ganja

Juniovalerio

Mar, 20/06/2017 - 12:56

io "occupo" un locale per le mie attività e pago l'affitto, al cinema America gli occupanti fanno altrettanto?, al di là di questo non si pestano i comu , e neanche i fascisti !

Ritratto di wciano

wciano

Mar, 20/06/2017 - 13:51

Quelli di destra sono sempre così, odiano la libertà, sono violenti, e se attaccano lo fanno sempre 5 contro uno perché sotto sotto se la fanno addosso.

husqvy510

Mar, 20/06/2017 - 15:35

wciano, si vede già dalla foto che tipo sei... Dove hai gissuto sin´ora? Nel 1979 ero un giovane iscritto del fronte della gioventù (sì, proprio i fascisti) e presi un sacco di botte più volte dai rossi, sempre venti contro uno. Studia la storia demente rosso

Doktorfaust

Mar, 20/06/2017 - 15:46

wciano I liberali sono di destra e non sono violenti. I comunisti sono di sinistra e sono violenti come i fascisti. Una parte degli italiani sono violenti e intolleranti, succede anche se si indossa la maglietta di una squadra di calcio. Questi criminali se vengono beccati dovrebbero essere ripagati con la stessa moneta.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mar, 20/06/2017 - 15:52

Fatti come questo sono spiacevoli e sarebbe bene non succedessero. E sarebbe bene che tutti collaborassero con calma e ragionevolezza, i ragazzi di destra frenando il loro sdegno, quelli di sinistra evitando di provocare.

marinaio

Mar, 20/06/2017 - 16:03

elkid: lei termina i suoi commenti con parole tipo swag, ganja, lollol, ecc. Poichè mi sembraun po' infantile, vorrei sapere se è ancora un adolescente o ha superato l'età della ragione.

ilbelga

Mar, 20/06/2017 - 16:16

attacco vile e deplorevole. va condannato senza attenuanti... (a 360° però)...

Ritratto di wciano

wciano

Mar, 20/06/2017 - 16:26

Doktorfaust, fammi capire, se uno è di centrosinistra allora è un estremista comunista mangiabambini, invece se uno è di destra è totalmente diverso da uno di destra destra e bisogna fare degli enormi distinguo. Capito, molto coerente, grazie. Penoso.

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 20/06/2017 - 17:24

---marinaio--ho 20 anni e sono un tipo unico ed originale--hasta siempre comandante

Ritratto di massacrato

massacrato

Mar, 20/06/2017 - 17:32

La violenza va sempre condannata, ma nell'arco della mia già troppo lunga vita, l'ho sempre maggiormente vista NON A DESTRA, e TROPPE VOLTE in qualche modo giustificata o addirittura glorificata: questa la realtà vista da una persona che ha visto svanire nella cacca tanti ideali traditi da un falso progresso.

ziobeppe1951

Mar, 20/06/2017 - 17:45

Elkid è un filosofo bocconiano, se gli chiedi "la banalità del male".. lui sa cos'è

mifra77

Mar, 20/06/2017 - 17:45

Ma quanto fuoco nel solidarizzare con la maglietta rossa! certo anch'io condanno la violenza ma , tanto zingaretti quanto gli esponenti del 1° municipio hanno mai dato quattro schiaffoni alle loro marionette dei centri sociali che si comportano anche peggio se possibile dei delinquenti che si dichiarano di destra? Io che non indosso magliette di nessun colore ,fui picchiato e mi fu distrutta la bici che mi serviva per andare al lavoro da un picchettaggio tutto rosso e molto più numeroso.... e non andai a piangere da elkid e tanto meno da wciano.

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 20/06/2017 - 17:56

Wciano: non mi sembra di averla letta quando i suoi compagni hanno pestato due donne indifese di un gazebo della lega (8 contro 2). Lei si che è un bel democratico, a parole.

Ritratto di jasper

jasper

Mar, 20/06/2017 - 19:08

La violenza va sempre condannata però la violenza di destra è una violenza diciamo così, così: non è mai crudele e feroce e in certe occasioni è addirittura compassionevole e fin troppo gentile.

fergo

Mar, 20/06/2017 - 19:47

ELKID 12.52 sei il solito inutile.....che semina vento raccoglie tempesta

tRHC

Mar, 20/06/2017 - 22:51

zingaretti e le zecche rosse così tanto solidali con chi subisce un'aggressione,come mai non si sentirono dopo il tentato omicidio di Berlusconi?Pagliacci e opportunisti!!!!

uranis75

Mer, 21/06/2017 - 02:06

Si wciano quelli di destra, lo fanno 5 contro 1. Difensore della libertà. Perché non vai a difendere la gente che viene ammazzata da branchi di persone la notte o donne che vengono violentate sotto casa. Questa è libertà è eroismo. È il bello vengono difesi proprio da questi difensori della libertà. Oltretutto a preso qualche schiaffo non è morto. Come purtroppo succede con gli amanti della libertà. È dov'eri quando a Genova in 6 anno aggredito un ragazzo di destra? A difendere la libertà. Ipocrita.

routier

Mer, 21/06/2017 - 08:05

X marione1944 17,56 Per i tipi alla Wciano la violenza è sempre di destra mentre quella dei centri sociali è solo esuberanza giovanile. Il disprezzo è l'unico sentimento che ispira certa gente.

gattomannaro

Mer, 21/06/2017 - 08:45

Aforisma di Ennio Flaiano : "I fascisti si dividono in due categorie: i fascisti propriamente detti e gli antifascisti".

DavideVD

Mer, 21/06/2017 - 09:24

Giusto per correttezza: @elkid la notizia c'è da ieri mattina 20. Da altre parti non l'ho vista @wciano: solitamente sono le zecche ad essere in tanti contro uno, salvo piangere se poi le prendono. Detto questo: se la notizia è vera (in questi termini), il gesto è da condannare senza riserve. In tanti contro uno è ignobile. Va comunque stigmatizzato che uno spazio occupato è un reato e la maglietta incita ad un reato.

Treg

Mer, 21/06/2017 - 10:09

Bisognerebbe però ricordare che queste cose le hanno da sempre fatte quelli di sinistra. Da giovane, all'università, fui picchiato da un gruppo di katanghesi (ve li ricordate ?) perché indossavo un pullover nero, ma io non sono mai stato fascista e mi sono sempre fatto i fatti miei.

GGuerrieri

Mer, 21/06/2017 - 10:12

La violenza contro persone e cose è sempre da perseguire e condannare. Certamente però il concetto di democrazia e libertà della sinistra è sempre quello che possiamo "ammirare" nell'ultimo "paradiso" socialista: il Venezuela di Maduro. Questo signore ha già ucciso nelle ultime settimane almeno 70 persone, allo scopo di imporre la dittatura del proletariato... Ma è solo un "compagno che sbaglia", gli hanno scritto una letterina di richiamo....

Ritratto di FanteDiPicche

FanteDiPicche

Mer, 21/06/2017 - 10:27

Per rispettare un minimo di onestà intellettuale, prima di ogni commento e di ogni giudizio occorrerebbe sapere: (1) se il racconto del ragazzo è stato verificato; (2) (ammesso che il racconto sia veritiero) se gli aggressori sono stati identificati; (3) (ammesso che questa identificazione sia avvenuta) a quale preciso gruppo gli aggressori appartengano.

smiley1081

Mer, 21/06/2017 - 10:30

Ma che interesse hanno queste notizie sulle guerre fra bande interne alla sinistra/destra estreme? Oltretutto con titoli totalmente deliranti...