Roma, lite tra clochard: un morto con una coltellata al cuore

A Roma una banale lite tra clochard si è trasformata in tragedia. In pieno centro storico, un senza tetto è stato ucciso con un'unica fatale coltellata al cuore

A Roma una banale lite tra clochard si è trasformata in tragedia. In pieno centro storico, sotto i portici di piazza della Repubblica, vicino a un cineme e un hotel di lusso, un senza tetto è stato ucciso con un'unica fatale coltellata al cuore.

A trovare il corpo, verso le 3 di notte, è stato un passante che, vedendo l'uomo mortalmente ferito, ha subito chiamato i soccorsi ma non è bastato. L'arrivo di alcuni agenti commissariati Trevi Campo Marzio e Viminale è stato concomitante con l'arrivo dell'ambulanza su cui è stato messo il corpo della vittima, un rumeno di circa 30 anni. L'uomo, di cui non si conosce l'identità in quanto privo di documenti, è stato dichiarato morto poco dopo dal medico di bordo.

Pare che il clochard fosse conosciuto dagli investigatori che perlustrano quotidianamente la stazione. Anche l’assassino, che è riuscito a fuggire portandosi dietro l’arma del delitto, sarebbe uno sbandato che vive in quella zona, vicina alla stazione Termini. Per il momento caso è affidato agli agenti del commissariato Viminale e, dalle prime indagini, sembrerebbe che il movente dell’omicidio possa essere un banale litigio per la suddivisione dei 'posti letto'. Tempo fa, ricorda il Messaggero, venne arrestato uno straniero che, sempre nella stessa zona, accecò con le dita un uomo che perse l’uso della vista, a seguito di un litigio per la spartizione di un giaciglio.