Roma, svenimenti alla mostra "Real Bodies": via le sospensioni

Davanti ai cadaveri plastinati e ai performer sospesi in aria con dei ganci i visitatori si sono sentiti male

Continua a far discutere la mostra "Real Bodies, scopri il corpo umano". Dopo i sessantatre malori registrati a Milano, in soli due giorni a Roma tredici persone si sono sentite male.

L'esposizione dei trecentocinquanta fra corpi e organi trattati con la tecnica della plastinazione attrae molti visitatori ma non tutti riescono a sopportare la vista di quelli che, di fatto, sono cadaveri. Come riporta Il Messaggero, ad appena due giorni dall'apertura della mostra nella Capitale, sono stati diversi gli svenimenti e i visitatori scioccati, tra cui anche un minorenne. Per evitare episodi simili gli organizzatori hanno quindi deciso di eliminare dall'esposizione le performance delle sospensioni multiple: si tratta di un'antica pratica che permette ai performer di rimanere per molto tempo appesi a peso morto assicurati a ganci metallici conficcati nello strato più esterno della pelle. Sabato scorso nel primo pomeriggio, racconta il quotidiano romano, alla vista dei corpi sospesi, un ragazzo di 16 anni si è accasciato sulle gambe ed è poi caduto a terra riportando anche un piccola ferita alla testa.

"Per fortuna si è ripreso subito ed è stato medicato e assistito dal personale della mostra finché abbiamo rintracciato i genitori poco distante ai quali lo abbiamo affidato caldeggiando l'intervento del 118", racconta al Messaggero Mauro Rigoni, titolare della società Venice Exhibition che promuove l'evento. A questo primo mancamento ne sono seguiti una dozzina: due ragazze di 18 e 26 anni si sono sentite male anche loro davanti alle sospensioni, una signora inglese che è stata male nella sezione della riproduzione davanti ai feti in vitro e un anziano che soffre di claustrofobia colto da vertigini e capogiri davanti al tavolo autoptico, il resto delle 11 vittime di malori hanno riferito sensibilità alla vista del sangue.

Commenti

LostileFurio

Mar, 11/04/2017 - 06:31

A Genova, patria di anziani, non e' svenuto nessuno

grazia2202

Mar, 11/04/2017 - 10:48

si è oltre l'horror. una cortesia quanto appannaggio, sotto forma di patrocinio, la società titolare dei corpi morti o quella che ha proceduto alla manifestazione, ha ricevuto dalle istituzioni ? sono soldi nostri è giusto far sapere al Popolo come si spendono i soldi che ogni giorno ci scippate.

Jimisong007

Mer, 12/04/2017 - 11:15

L'ho vista e tutto il mondo l'ha vista, non sono rimasto minimamente turbato ma elevato dalla intima conoscenza del nostro corpo, chi ha problemi dovrebbe andare al parco, non è disneyworld

Jimisong007

Gio, 13/04/2017 - 11:10

Nazione di moscioni