Roma, maxi rissa al centro d'accoglienza tra libici e arabi

Una maxi rissa tra libici e arabi ha tenuto sotto scacco un centro d'accoglienza a Roma, nel quartiere periferico di Tor Tre Teste

Una maxi rissa tra libici e arabi ha tenuto sotto scacco un centro d'accoglienza a Roma, in via Aristide Staderini, nel quartiere periferico di Tor Tre Teste.

Ilcentro è uno tra i più grandi d’Italia e non è nuovo a situazioni del genere, anzi la polizia è stata costretta più volte a intervenire per sedare gli animi. Fortunatamente, si legge sul Messaggero, anche stavolta le forze dell'ordine sono arrivate prima che accadesse il peggio. Dopo un'ora ininterrotta di urla e violenze, un'operatrice del centro ha chiamato i soccorsi e un solo straniero ha riportato una ferita al volto, causata da un pugno. L'uomo, come riporta il Messaggero, è stato trasportato in ospedale in codice giallo ma non è in fin di vita."Non vedo bene quello che sta accadendo ho paura ad entrare nella stanza. Non vorrei che qualcuno avesse preso dei coltelli dalla cucina", ha detto l'operatrice allarmata agli agenti di polizia che, quando sono arrivati sul posto, hanno trovat uno straniero accasciato a terra, in preda a un attacco di epilessia. Pare che la rissa sia nata proprio a causa del’ sovraffollamento del centro che destina un ambiente unico a disposizione di tutti.

Commenti

killkoms

Lun, 25/06/2018 - 22:33

preso coltelli dalla cucina?dategli quelli di plastica (che pure sono pericolosi)!

manfredog

Lun, 25/06/2018 - 22:37

..mah..forse era per spartirsi le..risorse..!? mg.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mar, 26/06/2018 - 08:29

espellerli,no vero bacchettoni spretati di sx?? mandarli a casa loro,a spese del paese d'origine

dagoleo

Mar, 26/06/2018 - 11:02

Sono le risorse della Boldrina. Mandatele a casa sua, nell'attico a trastevere, magari con quei cutieddi. Chissà che si rendano utili anche a noi?