Roma, polacchi senza fissa dimora picchiano donna e le danno fuoco

Due polacchi senza fissa dimora hanno picchiato e dato alle fiamme una loro concittadina. I carabinieri sono intervenuti tempestivamente e hanno arrestato gli aggressori

Alcol, botte e fiamme: il mix che ha dato vita a un'aggressione in una baracca in via Casal del Marmo a Roma. Due polacchi ubriachi hanno malmenato una loro concittadina, poi l'hanno cosparsa dello stesso liquore che stavano bevendo e le hanno dato fuoco. Un gesto che non è ancora stato chiarito. Secondo gli inquirenti attribuibile a una tentata rapina.

La vittima, una polacca di 31 anni, nonostante le precarie condizioni fisiche è riuscita a fuggire ed avvertire i carabinieri. Gli agenti della stazione Ottavia sono entrati subito in azione e sono riusciti a bloccare gli aggressori. Fondamentali la conoscenza della zona e le poche indicazioni fornite dalla donna prima di svenire. I responsabili sono due uomini di 40 anni, entrambi cittadini polacchi senza fissa dimora. I due sono stati arrestati per tentato omicidio e rapina. Oltre ai carabienieri, sul posto sono poi intervenuti anche gli uomini del nucleo investigativo della sezione scientifica. I primi rilevi hanno trovato elementi utili all'accertamento dei fatti. La vittima, trasportata al policlinico Gemelli è attualmente in pericolo di vita a causa delle lesioni interne provocate dai colpi ricevuti.

Annunci

Commenti

buri

Mer, 17/02/2016 - 11:00

importiamo delinquenti come se non bastassero quelli di produzione nazionale

pagu

Mer, 17/02/2016 - 12:52

grazie sbaldrina grazie...

risorgimento2015

Mer, 17/02/2016 - 14:51

CI` risiamo con queste RISORZE di alta cultura.

franco-a-trier-D

Gio, 18/02/2016 - 06:30

come mai erano in Italia ma li fanno in Italia i controlli?