Roma, la Raggi vorrebbe togliere i sanpietrini dalle strade

La sindaca di Roma Virginia Raggi ha intenzione di rimuovere i sanpietrini dalle strade romane ad alta percorrenza, i costi di manutenzione sono troppo elevati per tenerli

La sindaca di Roma Virginia Raggi è intenzionata a togliere i sanpietrini dalle strade ad elevata percorrenza per gli eccessivi costi di manutenzione.

La Raggi utilizza il suo profilo Facebook per spiegare la situazione stradale e ha scritto una lunga lettera alla Sovrintendenza dei Beni Culturali e alla Soprintendenza Statale nel quale motiva la sua idea.

"I sanpietrini sono un simbolo di Roma. Caratterizzano le strade del centro storico e quindi sono parte integrante di un patrimonio unico al mondo", inizia così il suo post Virginia Raggi e poi spiega le motiviazioni per cui secondo la stessa è giusto rimuovere i sanpietrini dalle strade con un elevato traffico: "Ma vogliamo valutare la possibilità di toglierli dalle vie ad alta percorrenza, per le quali i costi di manutenzione sono molto elevati e dove sono più frequenti i danneggiamenti del manto stradale".

Le strade che potrebbero subire la rimozione dei sanpietrini per una nuova pavimentazione sarebbero: piazza Venezia, via IV Novembre, via Nazionale, via di San Gregorio, via dei Cerchie viale Aventino. Oltre a queste zone anche altre potrebbero essere soggette a nuova pavimentazione anche zone al di fuori del centro storico, come Porta Maggiore, Viale Somalia e via Crescenzio.

La Raggi chiede anche un consulto ai cittadini e ribadisce, alla fine del post, che il "sercio" come lo chiamano a Roma è e rimarrà per sempre uno dei simboli della capitale che purtroppo non consente una circolazione agevole ad auto e moto. I sanpietrini rimossi potrebbero andare ad impreziosire alcuni vicoli e alcune zone pedonali anche della periferia di Roma. Il post su Facebook è stato anche corredato di un'immagine con tanto di scritta gialla:"I sanpietrini sono un simbolo di Roma".

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 28/06/2018 - 20:02

A venderli essi hanno un valore. Ma non si trova nessuno disposto a metterci sotto un po'.di sabbia per rifare l'assetto? Il malgoverno comunista contagia la i 5*

Divoll

Gio, 28/06/2018 - 20:13

NOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 28/06/2018 - 20:49

Forse chi é incaricato di mantenere le strade non lo fa in modo adeguato: Raggi cominci con il cercare una maggiore efficienza a prezzi meno elevati, cosa che evidentemente non "sa" o non vuol fare. Quanto ai "sampietrini" sono nella storia di Roma, quindi la Raggi, che ha già fatto troppi danni alla città ed al suo decoro, veda di non naufragare anche sui sampietrini. Ciò che ci "infastidisce" maggiormente sono la sporcizia della città e soprattutto la puzza insopportabile che proviene dove l'immondezza viene depositata dai cittadini e lì lasciata a marcire per giorni interi. Ciò dico dopo aver votato Raggi, purtroppo.