Roma, rissa tra stranieri e parte un colpo di pistola

Una rissa tra stranieri, vicino alla stazione Termini di Roma, è finita a colpi di pistole e un ecuadoregno di 38 anni è stato ferito

'Roma violenta'. Sembra il titolo di un film degli anni '70 e, invece, è la dura realtà attuale. Nei pressi della stazione Termini, in via Giolitti, una lite tra stranieri poteva avere un tragico epilogo ma, per fortuna, nessuno ha perso la vita.

Sta di fatto che un colpo di pistola è partito anche se gli agenti della polizia scientifica non hanno trovato i bossoli sull'asfalto. All'alba di questa mattina il Numero Unico della Emergenze ha ricevuta una chiamata allarmante. "Correte, hanno sparato al mio amico", sono state le prime parole pronunciate. I soccorritori, al loro arrivo, hanno trovato un uomo di 38 anni, originario dell'Ecuador, che è stato portato in codice rosso al Policlinico Umbero I ed è stato già dimesso con 20 giorni di prognosi. L'uomo, come si legge su Romatoday, non ha riportato ferite gravi e sta per essere ascoltato dagli investigatori del commissariato Viminale. Secondo il testimone sarebbero stati sparati almeno due colpi.