Roma, rubava la benzina: condannato autista del Comune

Dovrà scontare 4 anni di carcere, l'autista del comune di Roma che faceva ogni giorno il pieno di benzina a spese del Campidoglio

Con l'accusa di peculato, è stato condannato a 4 anni di carcere un autista del comune di Roma che rubava la benzina quando non era in servizio. Secondo quanto scrive Il Messaggero, Marcello Teti, in poco più di un anno, tra il 2013 e il 2014, avrebbe fatto rifornimenti per 12.500 euro, conteggiando solo le provviste effettuate fuori servizio. Faceva rifornimento di benzina quando era in malattia, andava alla pompa sotto casa per fare il pieno nell' auto di servizio anche mentre risultava in ferie, al mattino o alla sera, la sua prima premura era quella di riempire il serbatoio. Il tutto a spese del Campidoglio. I giudici lo hanno, così, riconosciuto colpevole dell' appropriazione di 11.950 euro.

A dare il via all'inchiesta, la denuncia di una funzionaria del Comune che aveva notato dei rifornimenti di troppo. La conferma, nel corso del processo, è arrivata dal titolare di una pompa di benzina di Vermicino, a un passo da casa dell'indagato.

L' autista, sospeso dal servizio, dovrà ora affrontare anche un procedimento civile per risarcire il Campidoglio.

Commenti
Ritratto di gian td5

gian td5

Ven, 15/09/2017 - 00:33

A volare sono sempre gli stracci,

Ritratto di Fufella

Fufella

Ven, 15/09/2017 - 10:25

a cosa serve metterlo in carcere, tanto tra poco sarà rilasciato. e inoltre ancora stipendiato. vergogna. certa gente va LICENZIATA.