Roma, romeno uccide connazionale a bastonate

Un rumeno è stato arrestato per aver brutalmente ucciso a bastonate un connazionale con cui viveva in un casale alle porte di Roma

I fatti risalgono a due notti fa e si sono svolti in un casale alle porte di Roma, una brutale aggressione da parte di un rumeno nei confronti di un connazionale che ha portato alla morte di quest'ultimo. Come riporta la testata online "Tgcom" l'aggressione è avvenuta a Monte Compatri, i due romeni hanno inziato una lite terminata con l'assassinio di uno dei due a colpi di spranga, ritrovata poi sul luogo del delitto dai carabinieri.

Alla scena raccapricciante ha assistito un loro connazionale che ha dato l'allarme chiamando le forze dell'ordine. Sul posto sono sopraggiunti i carabinieri del nucleo investigativo di Frascati per i rilievi e del nucleo operativo radiomobile di Frascati, che si sono messi subito alla ricerca del 47enne presunto colpevole. Nella giornata di ieri i carabinieri hanno fermato in uno stabile occupato il presunto responsabile. L'uomo è stato portato nel carcere di Velletri. Sequestrato anche un bastone di ferro utilizzato durante l''aggressione.

Commenti

killkoms

Dom, 30/12/2018 - 12:37

brava gente!

Malacappa

Dom, 30/12/2018 - 15:45

Uno meno,stesso trattamento al furfante due meno

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Dom, 30/12/2018 - 17:51

Un bastone di ferro si chiama "spranga". Non serve avere un vocabolario esagerato , se poi ci si chiama "giornalisti " dovrebbe essere ovvio . Ottima notizia comunque , come quando i mafiosi o gli ultras si ammazzano tra di loro . E buon natale.

Mogambo

Dom, 30/12/2018 - 18:32

Cavoli, doveva essere un bastone piuttosto nodoso e pesante per risultare cosi' letale...Strano comunque, avevo lavorato per due anni con un rumeno, ed era una persona correttissima.Arrivato il Natale, mi aveva perfino regalato l'abete per gli addobbi,che era di un suo parente, ma era tornato in Romania e non gli serviva più.