Roma, trasporti in tilt: sciopero a sorpresa. A rischio 83 linee

L'agitazione non è stata annunciata. Disagi sulle linee autobus periferiche, ma anche per i treni di Roma-Lido, Roma-Viterbo e Termini-Giardinetti. In migliaia a piedi

Per una agitazione improvvisa degli autisti di Roma Tpl molte delle linee periferiche della Capitale questa mattina non garantiranno il servizio. Lo annuncia, in una nota, l’Agenzia per la mobilità.

Il Consorzio Roma Tpl, con circa 1700 dipendenti e 450 bus, gestisce 83 linee che coprono tutte le zone periferiche della città. "Non è al momento previsto - precisa l’Agenzia - quando terminerà la protesta". Nessuna garanzia, dunque, sugli orari della sospensione.

Il blocco e le riduzioni delle corse - che andranno più che mai a singhiozzo - interessano diversi quartieri tra cui Tiburtino, Spinaceto, Salario, Boccea, Cassia, Prenestina, San Basilio.

L'agitazione improvvisa non interessa i lavoratori delle linee gestite da Atac, ma già la notte scorsa la protesta degli autisti di Roma Tpl, che per conto di Atac gestiscono le linee notturne, aveva provocato numerosi disagi con la soppressione di alcune linee. Questo un primo elenco - fornito dalla stessa Agenzia per la Mobilità - delle linee che, dall’inizio del servizio, stamani subiranno sospensioni o riduzioni di corse: 040, 041, 078, 086, 135, 146, 213, 222, 235, 343, 344, 437, 444, 447, 449, 502, 511, 543, 546, 552.

Mappa

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 10/04/2013 - 10:46

Un ottima scusa per i politicanti inutili di arrivare in ufficio in ritardo.

linoalo1

Mer, 10/04/2013 - 10:57

Siamo alle solite!I Sindacati sono sempre contro i cittadini!Usano ancora armi,lo sciopero,che colpiscono tutti,anche chi non c'entra!Lino.