Roma, ucciso e bruciato La polizia ferma un pregiudicato

Il cadavere è stato trovato questa mattina, nella sua casa alle porte di Roma. L'assassino ha dato fuoco alla villa per coprire le tracce

Ucciso e bruciato nella notte tra giovedì 4 e venerdì 5. Massimo Orsi, 51enne con precedenti penali, è stato trovato morto alle porte di Roma, con ferite alla testa e su tutto il corpo. Un 50enne, portato a Rebibbia, potrebbe essere il responsabile dell'omicidio.

Orsi è stato trovato nella casa dove viveva da solo. La porta dell'abitazione era aperta. In salotto il cadavere e una pozza di sangue. Ad appiccare il fuoco alla casa, da quanto ricostruito, sarebbe stato lo stesso assassino, nel tentativo di distruggere le tracce lasciate sul posto. La vittima aveva precedenti per furto, lesioni e ricettazione. Sul corpo diverse ferite d'arma da taglio e colpi da corpo contundente.

Giunti sul posto intorno alle quattro, i vigili del fuoco hanno spento l'incendio. Soltanto dopo hanno trovato il cadavere. Le cause della morte del cinquantenne saranno stabilite con più precisione dall'autopsia.

Commenti
Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 05/07/2013 - 11:57

Ecco...cominciamo. Colpa di Marino e della sua bicicletta!!!

BlackMen

Ven, 05/07/2013 - 15:36

Dreamer_66: noo stavolta sarebbe prorpio sciocco da parte di eventuali commentatori visto che Formello si trova fuori Roma ed ha un suo sindaco :-)