Roma, vasto incendio a Portonaccio e un'altro a Capena: evacuati gli abitanti

Due incendi stanno devastando la capitale: uno a Portonaccio minaccia di far esplodere un distributopre di benzina, mentre a Capena sono stati evacuati gli abitanti

Oggi intorno alle 15 è scoppiato l'ultimo incendio di una serie che sta devastando la Capitale in queste settimane: l'area è stata evacuata, la A24 chiusa e c'è paura per un distributore di benzina lambito dalle fiamme che potrebbe esplodere.

Il vasto incendio è in corso tra via di Portonaccio e viale della Serenissima, margine destro della carreggiata del tratto urbano della A24 in direzione Gra. Sul posto sono al lavoro i vigili del fuoco con almeno quattro squadre e mezzi e la Polizia locale di Roma capitale in ausilio.

Uno stretto cordone di forze dell'ordine ha circondato l'area: c'è timore che il distributore di benzina, che si trova proprio al centro dell'area lambita dalle fiamme, possa saltare in aria. Il fuoco, infatti, ha raggiunto l'area di servizio e ora minaccia di lambire le pompe di distribuzione dei carburanti.

Le fiamme sono divampate intorno alle 15 proprio nei pressi dell'area di servizio: a bruciare sterpaglie, rifiuti e materiale di risulta. Dall'incendio si alza una densa colonna di fumo che è ben visibile.

L'incendio è divampato poco distante dalla carreggiata del tratto urbano dell'A24 in direzione Roma, provocando disagi alla circolazione stradale: il bivio A24-Tangenziale est in entrata è stato chiuso al traffico per diverse ore verso il Gra, l'uscita di Via Fiorentini dell'A24 è chiusa al traffico provenendo dalla Tangenziale, mentre si registrano code sulla A24, tangenziale e sulle vie circostanti.

Apprensione per l'incendio di sterpaglia che coinvolge una vasta zona di vegetazione fitta e impervia tra il Comune di Capena Via Madonna Due Ponti e il Comune di Morlupo Santa Lucia, alle porte di Roma. Sono state evacuate circa 150 persone da una quarantina di abitazioni lambite dalle fiamme, che hanno colpito anche le strutture esterne di una scuola comunale, chiusa e senza persone al suo interno.

Il Comune ha disposto un servizio di bus navetta per trasportare le persone del centro abitato sprovviste di automobili proprie al campo di accoglienza in fase di allestimento presso lo stadio Leprignano, dove la Croce Rossa sta accogliendo le persone evacuate e quelle uscite di casa volontariamente.

Al momento il rogo non è stato ancora domato e il fumo è molto evidente. Nelle operazioni di spegnimento sono coinvolti uomini e mezzi, terrestri e aerei, di vigili del fuoco, Protezione civile e carabinieri, che da ore cercano di contenere le fiamme.