Romeno uccide il capo dopo il primo giorno di lavoro in pizzeria

Il 22enne responsabile dell’omicidio, a Birmingham, ha anche rubato i soldi in cassa: è stato condannato all'ergastolo

Assunto come atto caritatevole in una pizzeria di Birmingham, un romeno ha ucciso il titolare dopo il primo giorno di lavoro, rubando anche l’incasso della giornata.

La storia beffarda, riportata da Leggo, vede protagonista un ragazzo romeno di 22 anni e lo sfortunato imprenditore proprietario dell’esercizio che gli aveva dato fiducia, oltre che un posto di lavoro per permettere al giovane di ripagarsi i debiti.

Ma veniamo ai fatti. Al termine della prima giornata nel ristorante, il titolare – ritirato l’incasso – si era offerto di ospitare il ragazzo a casa sua, così da garantirgli anche un tetto sopra la testa. Qui, però, il romeno ha accoltellato a morte l’uomo, derubandolo di tutti i soldi guadagnati quel giorno lavorativo.

L’assassino, dunque, ha cercato di lasciare il Paese e vi è riuscito, prendendo un aereo per la Romania. Una volta atterrato, però ha trovato la polizia che lo stava cercando per un altro crimine commesso in patria. Riportato in Inghilterra per il processo, è stato condannato all’ergastolo.

Commenti

cgf

Mer, 27/06/2018 - 16:54

si usa così in Romania? Grazie Prodi che hai fortemente che quel Paese facesse parte dalle UE quanto prima. In pratica non sarebbe pronto ancora oggi, ma il miraggio di avere manovalanza a basso costo e delocalizzare senza troppi problemi per gli amici ed amici di amici..

Ritratto di Leo Vadala

Leo Vadala

Gio, 28/06/2018 - 18:33

Notizia del 2015 e la riportate adesso. Be', certo, si tratta di un romeno percio' fa colpo....